Brotherhood of Baba 034 – Buon Anno (MOLTO IN RITARDO!)

Benvenuti nuovamente sulle pagine di questa mia rubrica telematica, iniziamo un nuovo anno con un numero in ritardo.

Per questo mi scuso, ma tra trasloco e documenti per il visto (vivo attualmente in Giappone per lavoro), sono stato estremamente impegnato. E , mi sono goduto anche le vacanze di Natale con la mia ragazza.

Quindi, mi scuso per il ritardo, e iniziamo subito un nuovo anno con BUON ANNO! In estremo ritardo, ma vi auguro il meglio del meglio nella vostra vita, e grandi cosi nel mondo del wrestling.

E grandi cose sono già accadute.

La rissa reale è stata vinta da un giapponese, Nakamura, e si prospetta un match a 5 stelle contro AJ Styles.

Cosa vuol dire questo? Vuol dire che la WWE sta tentando di ottenere nuovi fan nelle terre del Sol Levante, come già parlato in questa sede mesi fa; ma anche che la WWE sta facendo qualcosa di totalmente nuovo.

Infatti, sarà la prima volta che due star non “made in WWE” saranno le protagoniste di un match titolato per l’evento più importante dell’anno negli USA.

Possiamo ora capire effettivamente l’impatto dei media, internet, e della popolarità crescente della NJPW in suolo statunitense (più che in quello giapponese).

Inoltre, viene riproposto un match che qualche anno fa in Giappone ha ottenuto un 4 stelle da “esperti” o “noti” del wrestling web. La prima volta? Punk vs Bryan c’è stato qualche anno fa, ma non è stato un match all’altezza delle aspettative. Cosa accadrà quest’anno tra i due ex-campioni NJPW?

Con un main event di wrestlemania dominato da un’aura di recente passato nipponico, anche la categoria femminile in WWE continua su questo trend. La WWE sta puntando su Asuka, come nuova Goldberd nel regno femminile. Solo su internet, però, si parla di questa similitudine: nelle storyline della federazione ancora non ci sono stati accenni aperti alla serie di vittorie consecutive dell’atleta nipponica.

Spero solo che questo trend continuerà, portando a un’apertura maggiore della WWE per i wrestler di tutto il mondo, non solo americani, rendendo la WWE effettivamente una federazione internazionale (cosa che in realtà non è mai veramente stata).

In NJPW, invece, Okada continua a essere la forza contro tutti devono scontrarsi: con grande sorpresa di molti fan (me compreso), Okada ha mantenuto il titolo battendo anche Naito. Cosa ne sarà ora di Naito?

Difficile a dirsi: spero solo che non venga abbandonato. In questo momento è la persona con più carisma in NJPW, e l’unico che veramente punta a rendere sé stesso e la federazione la prima al mondo (il suo promo dopo “l’abbandono” di Nakamura è di una forza indescrivibile).

Sempre in casa NJPW, Omega torna a formare un gruppo con Kota Ibushi, e probabilmente (almeno per ora così sembra) anche gli Young Bucks si uniranno.

Cosa è successo? Omega ha perso il titolo contro Jay White, nuovo campione NJPW US, e dopo l’incontro è stato attaccato da Cody Rhodes.

La storyline è interessante, e preparata bene per un pubblico americano, con molti volti non asiatici coinvolti. Cody Rhodes e Omega hanno avuto sempre da ridirsi l’un l’altro, e nel famoso match di 60 minuti tra Omega e Okada, Rhodes avrebbe voluto lanciare la famosa asciugamano bianca (come nella boxe, per “arrendersi”). Il Bullet Club, in quel caso aveva fermato Rhodes.

Dopo questo attacco Omega è quindi fuori dal Bullet Club? Probabilmente, ma questo vorrebbe dire che anche gli Young Bucks dovranno lasciare il Bullet Club, o lasciare Omega: sarà una faida solo interna al Bullet Club, per decidere il nuovo capo, e chi può stare e chi invece deve lasciare? Staremo a vedere.

Intanto, a causa della mia notoria accidia, “mi ero perso” il ritorno del titolo Junior in BJW.

Infatti, ancora nel 2017 Shinobu ha vinto il torneo che ha visto il ritorno del titolo per i pesi leggeri nella federazione ultra-violenta per eccellenza in Giappone (ancora attiva, ovviamente). Il ritorno è storico, il titolo dei pesi leggeri in BJW era stato usato nei primi anni 2000 (tra il 2000 e il 2002) per la faida tra BJW e CZW: il finale vedeva la CZW “rubare” il titolo della BJW, e utilizzarlo poi per creare anche il Best of the Best e il proprio titolo per la categoria di pesi leggeri.

Con questo ritorno, la BJW si sta aprendo sempre di più a un pubblico più vasto: la componente ultra violenta rimane la principale bandiera della federazione. I titoli Strong Style e il titolo Junior aumentano il bacino di utenza e di sostenitori.

Ora vi lascio, augurandovi ancora il meglio e un grandioso 2018.

Sotto il punto di vista di wrestling abbiamo già ottenuto molto, e con ottima qualità. Chi ben inizia…

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com