Ember Moon: “È pazzesco perché la sua conoscenza si estende ben oltre ciò che voi avete visto di lui nella WWE”

La superstar della WWE, Ember Moon, ha rilasciato recentemente un’intervista al The New York Post. Ha parlato dell’origine della sua gimmick, dell’essere stata allenata da Booker T e altri interessanti argomenti. Ecco i punti fondamentali della stessa intervista:

Riguardo all’origine della sua gimmick:

Per essere onesti, le qualità non mi sono mai mancate, dico che di solito mi vergogno. Ero molto isolata. Ero solitamente rilassata mentre stavo da sola, ma poi quando si presentava l’occasione, mi piace accendere il fuoco e farlo. Ho sempre avuto l’impressione che ci fosse un sacco di rigetto contro di me al di fuori del wrestling e l’ho sempre superato ogni volta e non mi verrà detto “No” e non starò giù e questo è solo amplificato attraverso Ember Moon. Amico, è pazzo. Sono io mille volte.

Riguardo al suo passato da bambina:

Quando ero più giovane e io ero una bambina, sono stata maltrattata malignamente per essere diversa, per i videogiochi che ancora mi piacciono, per il piacere che avevo nel vedere il wrestling. Solo nessuno voleva essere intorno a quello. E così, sono diventata come la persona solitaria quel tipo appeso nell’ombra e che è diventato me, come se fossi un po’ come loro, per anni, timorosa di essere me stessa e mi vergognavo di essere me perché così tante persone non mi piacevano. E appena tornata al punto di partenza, è come se ora tutto ciò che la gente ha messo in dubbio o che mi abbia mandato in bestia e questa è la parola giusta. Mi sono semplicemente dimostrata a essere più forte di così. Ho dimostrato di essere migliore di quello che la gente credeva. Ho continuato a stare in piedi e ho continuato a provare perchè sapevo che non avrei seguito il gruppo. Ho intenzione di seguire la mia strada e va bene farlo. Questo è un po ‘quello che è Ember Moon. Ho seguito la mia strada.

Riguardo all’essere stata allenata da Booker T

È quel tipo di persona che ha iniziato a dirmi di espandermi e di iniziare ad andare in stati diversi e di farmi un nome sulla scena indipendente. È pazzesco perché la sua conoscenza si estende ben oltre ciò che voi avete visto di lui nella WWE e gliene sarò per sempre grata. È il motivo per cui l’Eclipse ha questo movimento.

Riguardo a come è nata la sua mossa finale:

Quindi, quando ho iniziato a fare l’Eclipse, ero terrorizzata dalle altezze, la facevo sulla corda centrale. E Booker è stato colui che mi ha convinto a farla sulla cima delle corde, sulla terza, e ha funzionato molto meglio perché avevo più tempo per adattarmi e girarmi.

Riguardo a un suo possibile impiego a Total Divas:

Lo guardo sempre. Essendo la persona solitaria che sono, non so se è qualcosa che farei. Sono stata in Total Divas un paio di volte con un ruolo da ospite e non lo so. Io davvero no. Non sto dicendo che direi “No.” Non lo so.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com