Impact Zone #132 The new champions are crowned!

Benvenuti a una nuova puntata di Impact Zone. In questa puntata di Impact Wrestling Eddie Edwards affronterà Sami Callihan in uno Street Fight, Tessa Blanchard farà il suo debutto contro Kiera Hogan, Eli Drake e Scott Steiner metteranno in palio i loro titoli di coppia contro DJZ e Andrew Everett, Kongo Kong sfiderà Grado, Brian Cage affronterà Facade e infine El Hijo del Fantasma e Pentagon Jr affronteranno Austin Aries e Matt Sydal. Vediamo nello specifico cosa è successo…

Nuovi campioni di coppia, una nuova era

Un opener con i titoli di coppia del roster in palio, da una parte c’erano i campioni cioè Eli Drake e Scott Steiner, mentre gli sfidanti erano DJZ e Andrew Everett. Il match è stato decisamente intenso e piacevole da seguire. Si è già concluso il regno dei campioni che era iniziato a Redemption, ma sono contento per ben due motivi, il primo è che DJZ e Everett si meritavano questa occasione e il secondo è aver visto nuovamente, seppur per poco più di un mese, Steiner nuovamente come un campione. E’ sempre uno dei migliori che sono stati a Impact e ogni volta che ritorna è sempre un piacere per gli occhi. Faccio un grosso in bocca al lupo ad i nuovi campioni.

Esordio per Tessa Blanchard

Tessa Blanchard con questo match ha fatto il suo esordio sul ring di Impact, mi aspetto molto da lei essendo una wrestler conosciuta e con un ottimo passato. La sua avversaria era molto interessante, dato che come ben saprete la mia opinione su di lei è molto positiva, Kiera Hogan poteva darle del buon filo da torcere. Tessa però ha subito dimostrato un grande valore, può essere un importante innesto per Impact e il nome parla per lei. L’inizio è stato ottimo e il futuro non può che essere migliore.

Squash match per Kongo Kong

Bene, questo match aveva sicuramente un esito scontato dato che mettere a confronto Kongo Kong e Grado non poteva dare altri esiti. Il minutaggio è stato però decisamente basso, anche se devo essere sincero ci può stare nel modo in cui è stato costruito il personaggio. Grado invece doveva e poteva fare meglio, ma siamo sempre e solo all’inizio di questa faida, quindi niente da aggiungere in negativo. La speranza è che possa continuare su ottimi  binari la loro faida.

Street Fight Match

Un match dove era in palio non solo la vittoria per Eddie Edwards, ma anche l’onore e la rivincita dopo quello che ha passato per quella mossa quasi letale per la sua gamba, ha messo tanto impegno e voglia sul ring e Sami Callihan non è sembrato in grado di replicare su di lui. Come intensità è stato il miglior match della serata, ma non come livello dato che è stato solamente mosse hardcore. Bella e giusta la vittoria per Eddie Edwards che si porta così in vantaggio in questa interessantissima faida.

Rapida vittoria per Brian Cage

L’incontro si è svolto nella Destiny Wrestling, una bella cosa quella di mandare dei wrestler a giro per il globo a lottare e che trova il mio pieno appoggio e approvazione, Brian Cage ha affrontato e sconfitto senza problemi Facade, un wrestler che personalmente non conoscevo e da quanto ho visto potrebbe diventare interessante, ma posso dire che non mi ha deluso. La vittoria veloce ci sta benissimo e senza forzarla dato che anche Brian Cage è stato costruito come monster wrestler.

Tag Team Match nel main event

Quattro dei più importanti nomi della compagnia erano sul ring per questo tag team match, El Hijo Del Fantasma e Pentagon Jr formavano il primo tag, mentre i loro sfidanti erano Austin Aries e Matt Sydal. Le tecniche messe in mostra sono state molto belle e il match pieno di spot interessanti. Tutti e quattro i wrestler hanno lottato decisamente al meglio delle loro possibilità e il risultato è stato un grande spettacolo. La vittoria del primo tag è stata corretta e giusta.

In conclusione…

Ottima puntara, la migliore di questo ultimo periodo. I match sono stati intensi e ben portati avanti dai wrestler interessati. Il main event e lo Street Fight sono stati i migliori  incontri della puntata, un pelino dietro il match di Tessa Blanchard ma non da meno. Le linee guida per le prossime puntate sono state lanciate con delle ottime prospettive, dipende ora come verrà sfruttata questo slancio in avanti.

(4 / 5)

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com