Impact Zone #143 Battle Arts Accademy student dream’s

Benvenuti a una nuova puntata di Impact Zone, in questa puntata settimanale di Impact Wrestling Allie e Kiera Hogan affronteranno Su Yung e le sue adepte, Austin Aries metterà in palio il suo titolo contro Dustin Cameron, Pentagon Jr e Rey Fenix sfideranno gli o.V.e, ma non solo… Vediamo nello specifico cosa è successo….

Opener tutto al femminile

Il primo match dello show è stato quello dove Allie e Kiera Hogan hanno affrontato Su Yung e le sue adepte, è stata una costruzione logica e senza problemi per questa faida e devo dire che come opener non è stato niente male, poi da una parte avevo due delle mie wrestler preferite del roster, ma quello alla fine è ininfluente nel mio giudizio generale. Bella la prova soprattutto di Allie che ha confermato la sua costante crescita come wrestler e la sua continua ricerca di mosse sempre migliori. Kiera e Allie hanno decisamente meritato questa vittoria. La cosa molto interessante è stata l’arrivo a fine match di Tessa Blanchard che ha nuovamente messo nel mirino la stessa Allie, stanno costruendo qualcosa di interessante con loro due.

OGZ in azione

Uno squash match per King, Hernandez e Homicide. Hanno affrontato e sconfitto in nemmeno un minuto due wrestler locali dimostrando uno strapotere enorme. Secondo me hanno però bisogno di veri avversari e per il momento non devono essere costruiti come delle vere macchine da guerra. La cosa più interessante del match è avvenuto a fine match quando i Lax sono intervenuti e hanno fatto capire ai dissidenti ed ex membri della loro stable chi sono i migliori del roster. Una gran bella faida la loro, che a mio avviso potrebbe arrivo addirittura al prossimo ppv, ma vedremo solo con il tempo se le mie idee erano corrette o meno.

Desi Hit Squad, un tag con potenzialità

In questa puntata la stable indiana ha affrontato KM e Fallah Bahh, un incontro usuale nelle ultime puntate e nella faide che c’e ormai a pieno regime tra di loro. I membri della Desi Hit Squad non hanno fatto un grande match ma alla fine sono riusciti a portare a casa una buona vittoria anche grazie alle continue distrazione che si sono formate nel tag team avversario.

Austin Aries, conferma titolata

Il primo match titolato dello show, da una parte l’ Impact World Champion Austin Aries, dall’altra lo “studente” della scuola di Antonhy Carelli, Dustin Cameron. Come incontro non c’e stata storia e Aries ha dominato il match confermandosi nuovamente campione. Uno scontro fisico nel finale con l’ex WWE Santino Marella è stato il preambolo per l’arrivo sul ring, o meglio sulla rampa, del suo nuovo sfidante, Eddie Edwards. Ormai i due hanno perso il controllo della loro faida e sta veramente venendo su un qualcosa che potrebbe diventare una delle migliori degli ultimi anni a Impact. Mi aspetto sicuramente un match tra di loro in un breve periodo.

Tag team scozzese

Grado e Joe Hendry hanno affrontato Eli Drake e Trevor Lee in questo incontro di coppia. Caleb Konley non ha preso molto bene la decisione del compagno di stable di lasciarlo fuori dal match e le continue litigate tra di loro ne sono stata la prova più convincente della cosa. Però nel finale ha fatto una cosa buona ed è stata quella di distrarre Hendry per permettere a Eli Drake di effettuare il pin vincente su Grado. Credo sinceramente che uno della caratura di Joe Hendry poteva essere usato in un modo migliore, ma c’e ancora tempo per invertire la tendenza.

Luchadores nel main event

Nel main event di questa settimana si sono affrontati da una parte Pentagon Jr e Rey Fenix mentre dall’altra i due fratelli Christ. Un tag team match di livello decisamente elevato, entrambi i team hanno fatto vedere le migliori cose che potessero offrire sul ring quindi non posso ritenermi che ampiamente soddisfatto per quanto ho visto. E’ sicuramente il miglior match della puntata. Convincente la parte finale del match dove i Lucha Brothers hanno ripreso in mano il tutto e sono arrivati fino ad una meritatissima vittoria.

In conclusione…

(3,5 / 5)

 

 

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com