Impact Zone #153 The last show before Bound for Glory

Benvenuti a una nuova puntata di Impact Zone, in questa settimana Impact Wrestling era sempre da Città del Messico, in Messico.  I match interessanti sono stati molti, il Fatal Four Way, Grado vs Maximo Sexy, Rohit Raju contro Gursinder Singh, Johnny Impact insieme a Fallah Bahh e Eddie Edwards contro Austin Aries, Moose e Killer Kross, Keyra contro Tessa Blanchard e infine anche un bel segmento finale tra i Lax e gli OGz. Vediamo nello specifico cosa è successo…

Fatal Four Way, Petey Williams in grande spolvero

Un opener dove ad affrontarsi tutti contro tutti sono stati i due wrestler di Impact Trevor Lee e Petey Williams e i due famosi messicani Jack Evans e Puma King. I nomi sul ring non potevano che portare a un importante match, e così è stato. I due che si sono comportati meglio sia tecnicamente che visivamente sono stati proprio Petey Williams e Puma King, di fatto sono loro che si sono giocati la vittoria finale dell’incontro. A spuntarla è stato il canadese Williams, un veterano del ring e di Impact, che con la sua Canadian Destroyer ha chiuso il pin vincente sul messicano. Ottima prova per lui, sempre pronto a lottare ad alti livelli.

Debutto a Impact per Maximo Sexy

Un match dove mi ha fatto piacere vedere sul ring uno dei messicani di cui ho sempre più sentito parlare e avevo visto qualche match nella sua federazione madre, la CMLL. Ha detto bene Don Callis al commento riferendosi a lui come il Grado messicano, due wrestler con un ottimo bagagliaio tecnico, spesso troppo ritenuti comedy quando non lo sono. Sapete ormai il mio pensiero su Grado, una facoltà di piacere vederlo sul ring, ogni volta che fa una mossa. Come incontro non è stato in se il massimo della bellezza possibile a livello tecnico, ma sono rimasto compiaciuto in linea di massima, niente da dire a riguardo. La vittoria di Maximo ci può stare benissimo per il contesto in cui è avvenuta.

Faida indiana, Singh ci saluta

Una faida che ha preso piede nelle ultime settimane, anche se come tag gli ho sempre visti in crescita, potete leggerlo tranquillamente nelle scorse puntate che ho scritto, i Desi Hit Squad in questo show si sono affrontati uno contro l’altro e uno dei due se usciva sconfitto doveva tornare nel suo paese natale, l’India. Non mi ha colpito molto personalmente per quello che ho visto per il semplice fatto che non è semplice mettere un piedi un one vs one quando sei un wrestler in crescita e loro due lo hanno confermato. Rohit Raju e e Gursinder Singh si vede che si sono impegnati molto, ma i limiti in singolo sono ancora quelli mentre in coppia riescono bene a compensarsi. Raju ha confermato di essere il più pronto tra i due con questa decisa vittoria. Ora Singh tornerà veramente in India? Io spero di no, ma lo scopriremo dopo Bound for Glory…

Sei uomini sul ring, il MOTS

Che dire, un incontro molto piacevole da seguire, da una parte c’era il team formato da Johnny Impact, Fallah Bahh e Eddie Edwards, mentre i loro avversari erano niente meno che Moose, Austin Aries e Killer Kross. Come intensità è stato il migliore dato che i nomi sul ring potevano solo portare a questa conclusione, non è da tutti i giorni trovarsi insieme a lottare Aries, Impact, Edwards e Moose. Entrambi i team sono andati molto vicini alla vittoria, solo che la prontezza degli altri membri è stata fondamentale per evitare la cosa, ma nel finale hanno preso la mano Aries e Johnny, che essendosi ritrovati da soli sul ring hanno fatto tutto per portare a casa la vittoria, Austin però ha connesso con la sua Brainbuster ed il pin vincente è stato il suo. La loro personale faida avrà termine con Bound For Glory? Io spero di sì.

Conferme per la campionessa

Tessa Blanchard in questa dato la ntata, in questo main event ha affrontato una wrestler messicana molto importante, Keyra. Il titolo di Tessa non era in palio ma ciò non voleva dire che la messicana non poteva lottare anche per l’onore, un must di qualunque luchadores di questo paese. All’inizio dell’incontro proprio Keyra ha messo in difficoltà la campionessa, ma poi essa ha saputo riprendersi e ha ripreso in mano quello che gli spettava. La Buzzsaw DDT di Tessa è stato quindi il deterrente finale che ha dato la vittoria alla stessa. E’ decisamente pronta per Taya Valkirye e Bound for Glory.

one

In Conclusione…

(3,8 / 5)

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com