Impact Zone #168 The new champions are crowned

Benvenuti a una nuova puntata di Impact Zone. In questa puntata settimanale di Impact Wrestling in diretta dal Messico, Rich Swann & Willie Mack hanno affrontato gli oVe (Jake & Dave Crist), Kiera Hogan ha sfidato Dark Allie, Trey Miguel ha affrontato Rohit Raju, Sami Callihan ha sfidato Puma King, e infine nel main event i LAX hanno messo in palio i loro Impact Tag Team Championship contro i Luch Bros.….Vediamo nello specifico cosa è successo…

Rich Swann & Willie Mack, tag team di livello

Appena ho letto di questo strano tag team credevo che potesse uscire malconcio dato che Swann e Mack hanno due stili di lotta molta diversi, uno molto tecnico mentre l’altro del tutto portato alla potenza. Ma alla fine mi hanno fatto decisamente ricredere e contro gli oVe hanno fatto sicuramente un ottimo match. Forse un po’ caotico con tutte le mosse che si sono susseguite all’interno del match, ma credo che la mossa più bella sia stata il 450 Splash dalla seconda corda di Rich Swann. Ottima la prova di entrambi i tag, ma un pelo superiore quella di Swann e Mack che hanno guadagnato anche una meritata vittoria, un passo avanti per arrivare al top.

Kiera Hogan, una bella conferma

Una replica della scorsa puntata, Dark Allie ha fatto un ottimo match contro Kiera Hogan prima che al suo angolo (come manager) al posto di Su Yung sua mentore apparisse nuovamente Rosemary. Anche in questo match questa distrazione è stata fatale per lei, le ha portato una sconfitta contro una combattiva Kiera Hogan che a grandi passi si sta confermando un’ ottima wrestler e una delle più importanti rivelazione a partire dalla scorso anno, spero che possa continuare a crescere così. La faida tra Allie e Rosemary sta prendendo sempre più una piega interessante e spero vivamente che venga conclusa con un match degno tra di loro.

Conferme di livello per Trey Miguel

Già nelle scorse puntate ho notato che Trey Miguel ha fatto notevoli progressi, è un wrestler che può dare tanto a Impact se verrà usato nel giusto modo ma trovo che il percorso di crescita che gli stanno facendo fare sia ottimale e preciso per le sue qualità tecniche. In questa puntata ha affrontato e sconfitto senza problemi Rohit Raju. Bisogna dare fiducia al wrestler e i risultati si vedranno sicuramente.

Callihan on fire

Un nuovo wrestler “luchadores” messicano ha lottato a Impact, si tratta di Puma King uno che non ha bisogno di tante presentazioni, in questa puntata ha affrontato senza pensieri un maestro dell’ hardcore come Sami Callihan. Come match è stato decisamente piacevole anche se non velocissimo. Trovo che Puma King abbia lottato alla pari con Sami e sia arrivato vicinissimo alla vittoria. Seppur non lo avessi mai visto combattere prima di ora, ho trovato un ottimo wrestler che farebbe a mio avviso benissimo anche negli USA. Sami come sempre una certezza, la pulizia sul ring non è il massimo però fa grandi mosse. Perfetto il suo Piledriver finale che lo ha portato alla vittoria, una grande conferma.

I nuovi campioni di coppia, i Lucha Bros

Il main event dello show, il miglior match della puntata. I Lax hanno messo in palio i loro titoli di coppia contro gli idoli di casa messicana, Fenix e Pentagon Jr. Di per se l’incontro è stato a tratti spettacolare, rapido e intenso dato che tutti i wrestler sul ring sono tecnici. Entrambi i team potevano portare a casa la vittoria, ma alla fine sono riusciti a spuntarla i Lucha Bros che grazie a una Reserve Rana prima poi una Fear Factor sono riusciti a conquistare i titoli di coppia del roster. Grandissima vittoria da parte loro e vivi complimenti. Però la cosa che mi preoccupa adesso è l’infortunio patito da Fenix nello show della All American Wrestling, spero che non sia niente di grave senno dovrebbe quasi sicuramente rendere vacanti i titoli.

In conclusione…

(4 / 5)

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com