Benvenuti a una nuova puntata di Impact Zone. In questo show settimanale di Impact Wrestling abbiamo avuto questi match:

  • Lax & Laredo Kid vs The Rascalz
  • Fallah Bahh vs Sami Callihan
  • Taya Valkyrie & Rosemary vs Su Yung & Havok
  • The North vs. The Deaners

Vediamo nello specifico cosa è successo….

The North, opener di successo

Un buon opener per questa puntata, da una parte il tag team dei The North formato da Ethan Page e Josh Alexander, mentre i loro sfidanti i The Deaners, una certezza prima e ancora oggi a Impact. Come livello di lottato è stata decisamente di un buonissimo livello, una ricerca delle mosse belle e tecniche ben riuscita da parte dei quattro wrestler sul ring. Ottima intensità tra di loro e una chimica ideale sul ring. Mi è piaciuta molto la prova di Cousin Jake, ma alla fine a spuntarla sono stati i The North grazie a Ethan Page, un match dove hanno mostrato tutto il loro talento, per loro una possibilità meritata è decisamente meritata, dovrebbero averla nel più breve lasso temporaneo per me.

Nessuna vincitrice tra le Knockouts

Un match che poteva essere molto interessante almeno nella forma iniziale dato che a fronteggiarsi erano Su Yung con Jessicka Havok contro Taya Valkyrie e Rosemary, alcune delle Knockouts più importanti del roster tra cui la campionessa. Almeno in grande parte dello stesso match la mia prospettiva si è rivelata ottima e confermata, Havok da una parte e Taya dall’altra sono state per me le due migliori sul ring per costanza e tecnica. Sul ring non c’e stato un tag team che posso definire dominatore del match, ma ognuno ha fatto vedere tutto il loro talento, ovviamente chi più chi meno. Il finale è stato un po’ sconnesso dato che il tutto si è concluso con un Double Count out, ma ci può stare a livello di storyline essendo tutte e quattro impegnate nel Fatal Four Way Monster’s Ball Match di Slammiversary con in palio il titolo di Taya, sono molto interessato di vedere cosa succederà su quel ring.

Match tra pesi massimi

Certamente questo era un match dal quale aspettarsi chissà cosa sul piano tecnico essendo sia Sami Callihan che Fallah Bahh non il massimo su quel piano. Ma entrambi hanno una potenza molto importante, e il primo è una certezza per quello che ha dimostrato fino a oggi mentre il secondo è uno di quelli che ha avuto la maggior crescita fin dal momento in cui era in coppia con KM, una vera svolta per lui. Callihan ha quasi da subito messo in chiaro le cose seppur si sia trovato davanti un osso duro come Bahh. Mi è piaciuto molto come hanno portato avanti il match, alternando importanti fasi di controllo. Callihan ha provato a dominare anche con le armi ma il suo avversario l’ha bloccato in tempo. Alla fine un morso alla mano da parte di Callihan gli ha dato un vantaggio che si è concretizzato con la Cactus Special, arrivando così alla vittoria. In ogni caso bravi entrambi.

Una vittoria non titolata

A Slammiversary i LAX metteranno in palio i loro Tag Team Championship contro i The Rascalz, un match che in prospettiva può essere uno dei migliori del ppv, ma in questa puntata ai Lax si è unito Laredo Kid, un importante high flyer messicano. I loro avversari in trio erano niente meno che i loro sfidanti del ppv, i Rascalz. Il livello messo in atto dai sei wrestler sul ring, puramente sul piano della rapidità e della tecnica, è stato veramente ottimo, un grande show per chi come me adora vedere incontri del genere. Non c’e stato un attimo di pausa e il risultato è stato chiaro e netto. A spuntarla sono stati Trey, Wez e Dezmond che così facendo mettono ancora più pepe per ciò che succederà a Slammiversary, seguirò il match con ancora più interesse. La cosa più importante per me è la lotta interna alla loro stable, chi riuscirà nella prossima settimana a entrare nel match titolato? Vedremo solo con il prossimo show un risultato effettivo.

Il redivivo Brian Cage, nemmeno l’infortunio lo ferma

La presenza al ppv per Brian Cage non era del tutto sicura, almeno a livello pratico dato che l’infortunio al collo recente poteva farlo fuori dalla card, ma menomale così non è andata. Ha fatto capire ai dottori della federazione di essere in grado di poter star sul ring con quello che sa fare meglio, lottare e colpire con la sua F-5. L’attacco di Elgin nei suoi confronti ha reso ancora più interessante questa faida. Cosa succederà tra di loro al ppv? Difficile da dire.

In conclusione…

4 out of 5 stars (4 / 5)