Benvenuti a questa nuova puntata di Impact Zone. In questa puntata settimanale di Impact Wrestling abbiamo avuto questa card:

  • Madison Rayne vs. Kiera Hogan vs. Tenille Dashwood
  • Johnny Swinger vs. Owen Traverse
  • Eddie Edwards & Kenny (kendo stick) vs. Reno Scum
  • Daga vs. Chris Bey
  • Michael Elgin vs. TJP (w/Fallah Bahh)

Vediamo nello specifico cosa è successo…

Triple Threat al femminile come opener

Un banco di prova importante per Tenille Dashwood, non che dovesse dimostrare tanto ai fan della federazione dato che il suo passato parla per lei a pieno titolo, ma di fronte a due altre wrestler di altissimo livello tra le knockouts come Madison Rayne e Kiera Hogan c’era la possibilità di fare decisamente un passo avanti e far capire come stanno le gerarchie aggiornate tra le donne del roster. Un match molto piacevole da seguire, un livello molto alto a mio avviso. Grossi colpi di scena non ci sono stati ma nel complesso è stato un match interessante e senza un attimo di pausa. Ottima la prova di tutte e tre le contendenti, ma alla fine a spuntarla è stata proprio Tenille che così in vista di Bound for Glory ha un vantaggio enorme. Un ottimo opener per me.

Il ritorno sul ring di Johnny Swinger

Uno squash match per il ritorno sul ring di Johnny Swinger a Impact, non aveva certamente un fenomeno di fronte a se ma un buon wrestler delle Indy locali, niente di più. La sua rapida vittoria, nemmeno due minuti, è stata meritata e fa capire il livello che questo ritorno può dare al roster, un big man ma anche tecnico nelle sue mosse. Era dal 2005 che non lo vedevo più a Impact, anzi ai tempi TNA, ma che dire, bentornato. Spero che le attese vengano ripagate a pieno da lui e dalle sue mosse.

Eddie e il suo bastone da Kendo, Kenny

Un tag team match che può sembrare a primo occhio un handicap match dato che Eddie Edwards si è ritrovato da solo ad affrontare i Reno Scum. Ma così non era dato che all’annuncio dell’incontro il bastone da Kendo, fedele alleato del primo, è stato decretato come tag team patner di Eddie Edwards. Per mio personale piacere un incontro che é stato molto interessante e i Reno Scum sono stati all’altezza della situazione. Eddie Edwards però é stato superiore al loro gioco di squadra e con parsimonia, attenzione ha portato a casa una meritata vittoria.

Title shot per Bound for Glory

Daga aveva in testa la possibilità di affrontare Jake Christ a Bound For Glory, un match per cui ha lottato con le unghie contro Chris Bey. Un wrestler che non lotta spesso nel roster ma a Xplosion fa vedere cose interessanti per il futuro. Incontro di per se con diversi punti interessanti, anche se Daga ha per me trovato una serie importante di mosse. Il messicano ha trovato quindi una bella vittoria, e ora si merita la chance titolata. A fine match é intervenuto proprio il campione della X Division che ha attaccato il suo nuovo #1 contender iniziando ad attaccarlo insieme a Bey. Quindi Tessa Blanchard ha rimesso tutto in pari ripulendo il ring.

Main event di spessore

Micheal Elgin doveva mettere in chiaro di essere pronto per il suo match di Bound for Glory, contro uno dei giapponesi più famosi e importanti, Naomichi Marufuji. Ha affrontato nel event TJP, uno dei più tecnici del roster e credo che sia stato un match degno di un ppv per come é venuto fuori, per la sua costanza, per la tecnica di entrambi i wrestler. Credo che sia stato il miglior match da quanto TJP è tornato a Impact, e seppur sia uscito sconfitto ne esce a testa altissima. Elgin ha trovato una grande vittoria e il giapponese é stato decisamente avvertito.

In Generale…

4 out of 5 stars (4 / 5)