Benvenuti a questa nuova puntata di Impact Zone. In questa puntata settimanale di Impact Wrestling abbiamo avuto questa card:

  • X-Division Championship Qualifier: Ace Austin vs Eddie Edwards
  • Impact Knockouts Championship Match: Havok (w/ James Mitchell) vs Taya (w/ John E. Bravo) (c)
  • Moose vs Stephan Bonnar
  • Jordynne Grace vs Katie Forbes
  • Tessa & Daga vs Jake Crist & Fulton

Vediamo nello specifico cosa è successo…

Una nuova chance per Ace Austin

Ace Austin aveva una grande opportunità durante questa puntata, precisamente nell’opener dello show, contro Eddie Edwards. Il vincitore aveva l’occasione di entrare nel match valevole per l’X Division Championship che si terrà il 20 ottobre a Bound for Glory. Un match ben fatto, molte mosse tecniche ben eseguite, anche se come era obbligatorio aspettarsi i Reno Scum al fianco di Austin a bordo ring hanno fatto da uomini in più per lui e spesso sono intervenuti per salvarlo da uno schienamento certo. La mossa finale di Austin, con l’oggetto illegale inserito all’interno del nuovo bracciolo ha fatto l’effetto sperato per lui e Eddie non è stato in grado di reagire allo schienamento. La vittoria è andata quindi a Ace che ha confermato ancora una volta le sue grandi qualità, ciò che può dare nel presente e nel futuro di Impact.

Due futuri team di campioni

Una prova che poteva essere un grande banco per mettersi in mostra sia per i The Rascalz che per la Desi Hit Squad con un Mahabali Shera in più e in grande spolvero dopo il suo ritorno nel roster. Come ho scritto anche nel titolo di questo paragrafo per me entrambi i team avranno delle cinture alla vita nel prossimo futuro, la stable indiana come campioni di coppia e i The Rascalz i Six Man Tag Team Championship che prima o poi verranno per me introdotti dalla federazione. Ma torniamo al match in se, un incontro piacevole da seguire, molto intenso e senza un attimo di pausa. Ho visto alternarsi mosse tecniche con mosse potenti e ciò mi rende felice. La differenza sul ring è stata fatta da Shera che da quando ha fatto il suo ingresso sul ring ha dominato a pieno titolo, un vero wrestler a tutto tondo con la sua grande esperienza La vittoria è andata alla Desi Hit Squad ma entrambi i team mi sono piaciuti un sacco, nessuno esce a testa bassa.

Impact Knockouts Championship on the line

La prima vera volta che ho visto Taya Valkyrie in difficoltà, il suo titolo era in palio contro la forte Havok. Un match dove la sfidante ha messo in serio pericolo la campionessa, è stata più volte vicina a una vittoria che l’avrebbe consacrata nell’ Olimpo delle Knockouts di Impact. Ma sulla sua strada si è trovata di fronte anche Johnny Bravo che con una mossa astuta quanto avventata ha preso l’arbitro e l’ha quasi aggredito facendo scattare così quasi un automatica squalifica in favore di Havk, ma Taya è rimasta ugualmente campionesse e ancora detiene la cintura. Questa cosa non fa altro che aumentare l’astio che c’e dietro questa faida e certamente con questa vittoria a metà vedremo un altro passaggio tra di loro, ne sono certo. Tenille Dashwood, facendo il suo ingresso a fine match, ha salvato Havok da un attacco della campionessa.

UFC Fight

Di per se l’incontro tra Moose e Stephan Bonnar è stato tra quelli più nella media della puntata, certamente non mi sarei aspettato chissà quale grande match tra di loro ma forse un pelo in più nel livello non sarebbe stato male. Ma in linea di massima è venuto fuori un match più che sufficiente, Moose con le sue mosse potenti e Bonnar con le sue mosse di sottomissione da ex fighter del mondo MMA. Nel breve minutaggio concessogli, secondo me sbagliando, ho visto un Moose quasi vicino a un turn heel, e che per uscirne incolume ha lanciato il suo avversario contro l’arbitro volontariamente facendo scattare la vittoria per squalifica per Bonnar. Ha anche provato a attaccarlo dopo la fine ufficiale del match, ma il suo avversario di Bound for Glory, Ken Shamrock, ha fatto il suo arrivo dal backstage e ha messo in fuga Moose. Ogni lotta tra di loro è solo rimandata di otto giorni. Un match che mi intriga molto da seguire.

Debutto ufficiale per Katie Forbes

Un debutto da ricordare per Katie Forbes, una wrestler americana che dal 2015 calca i ring delle Indy e non solo del paese, federazioni come la ROH, Shine Wrestling, Women of Wrestling, River City Wrestling e ora dopo aver lottato a United We Stand, ha preso finalmente parte a una vera puntata di Impact. Come debutto però non è stato facile dato che di fronte a se ha trovato una di quelle che preferisco tra le Knockouts, Jordynne Grace. Come minutaggio non è stato il massimo e la Grace ha fatto valere la sua maggiore esperienza e per ora bravura sul ring arrivando a un ottima vittoria dopo il suo Vicious Grace Driver. Per la Forbes spero sia solo un inizio a Impact, si merita un panorama tra i più importanti del panorama americano, anzi ormai canadese.

o.V.e vs Tessa & Daga

Il main event della puntata, da una parte Tessa Blanchard insieme a Daga, mentre i loro avversari Jake Christ e Madman Fulton. Ormai come ho detto, anzi scritto, anche nelle ultime puntate di questa rubrica dedicata al mondo di Impact Wrestling, Tessa è talmente brava a lottare e stare sul ring che non si vede la differenza quando lotta contro una donna o contro un uomo, veramente un abilità rara questa. Come incontro per me è stato il migliore della puntata a mani basse, intensità e grande tenacia da parte di tutti i contendenti sul ring. Tessa si è ben difesa, grazie alla sua agilità, anche contro un gigante come Fulton. Alla fine la vittoria è andata, e aggiungo meritatamente, nelle mani di Tessa e Daga. L’attacco finale di Sami Callihan ai danni di Melissa Santos che aveva provato a fermarli dall’attaccare Tessa è stata la ciliegina finale dello show, un Sami ancora più aggressivo e senza regole. Tutto è rimandato a Bound for Glory.

In Conclusione…

4 out of 5 stars (4 / 5)