Le federazioni indipendenti europee della Revolution Pro Wrestling, Over The Top Wrestling e TNT Extreme Wrestling hanno annunciato in data odierna che i loro titoli massimi, che erano nelle mani del wrestler americano David Starr, sono resi vacanti con effetto immediato. La decisione, nel caso di tutte le federazioni, è stata presa a seguito della testimonianza di un ex fidanzata del wrestler, la quale ha affermato che era stata costretta ad avere rapporti sessuali non consensuali con lui. Nel caso della TNT, la federazione di Liverpool ha espresso con un post nel suo account Twitter ufficiale la sua delusione nei confronti di Starr e ha assicurato che il suo lavoro nel settore del Pro Wrestling deve avere tolleranza zero con atteggiamenti gravi come gli abusi sessuali. Ecco il commento rilasciato dalla federazione:

“Siamo sorpresi e addolorati dalle informazioni che sono state condivise. Non tolleriamo questo tipo di comportamento in qualsiasi contesto o situazione. Non ha spazio nel Pro Wrestling o nella vita reale di una persona

Per quanto riguarda l’OTT, la compagnia irlandese, i leader della medesima hanno dichiarato vacante il loro titolo dei pesi massimi ed evitato di menzionare il wrestler in questione. Ecco il post da loro rilasciato:

Più tardi, quando torneremo a fare eventi su base regolare, prenderemo una decisione sul futuro del titolo massimo della nostra federazione.

La RevPro, da parte sua, ha rilasciato una dichiarazione in linea con quanto pubblicato dall’ OTT, in cui ha annunciato la decisione di rendere vacante la cintura senza entrare nei dettagli. In questo caso, Starr è ancora il campione massimo della Southside Wrestling Entertaiment, una società che è stata rilevata da RevPro all’inizio di quest’anno. Ecco il commento rilasciato dalla RevPro:

Una spiegazione sul futuro della cintura sarà data a tempo debito, mentre continuiamo a prepararci per il nostro ritorno sul ring

Non dimenticatevi che potete seguirci nei nostri canali social, FacebookTwitterYoutube e Instagram.