È giunta la notizia della morte, avvenuta nella giornata di ieri all’età di 43 anni, di Xavier (vero nome Johnny Bedoya). Le cause del decesso non sono state rese pubbliche.

Johnny Bedoya nasce a New York City, per la precisione nel Queens, e si allena nella sua città sotto la guida di Tony De Vito.

Debutta nel 1995 con il nome di Xavier, esibendosi in numerose promozioni di New York. In particolare appare molto nella ICW locale, di cui sarà il primo campione vincendo il titolo nel dicembre 2000. Lo perde per mano di Mikey Whipwreck alla fine del mese successivo, ma nella stessa serata lo riconquista avendo ottenuto immediatamente la rivincita. Resta campione per tre mesi, perdendo definitivamente la cintura contro Red (noto in ROH come Amazing Red).

Alla fine dell’estate dello stesso anno, nella stessa promozione, conquista il titolo North Eastern (il titolo secondario) battendo Joel Maximo. Lo difenderà per mesi contro nomi importanti quali Chris Candido, Balls Mahoney e Kid Kash.

Il 23 febbraio 2002 la Ring of Honor (ROH) organizza il suo primo show, e Xavier vi partecipa sconfiggendo Scoot Andrews.

In giugno partecipa al torneo per l’assegnazione del titolo, ma The Amazing Red lo sconfigge al primo turno in meno di cinque minuti; la cintura verrà vinta da Low Ki.

Nel frattempo, Xavier continua ad apparire in numerose promozioni indipendenti, quasi esclusivamente nel nord est degli Stati Uniti, in particolare continuando a difendere il titolo North Eastern della ICW che non ha ancora perso.

In agosto diventa il primo campione Xtreme della USA Pro, titolo che difenderà contro gente del livello di AJ Styles e Jerry Lynn prima di cederlo a Homicide.

In settembre, in ROH, ha l’occasione di affrontare il campione Low Ki con il titolo in palio e, a sorpresa, lo sconfigge conquistando al cintura e diventando così il secondo campione della storia della Ring of Honor.

Difende il titolo della ROH contro Jay Briscoe, AJ Stiles e Paul London (quest’ultimo in due occasioni) prima di perderlo, nel marzo del 2003, contro Samoa Joe.

Nel gennaio 2003, intanto, appare in WWE, nello show minore Velocity, perdendo contro Chuck Palumbo. Ci ritorna in marzo e in giugno, affrontando rispettivamente Bill DeMott e Spanky (Brian Kendrick).

In luglio, dopo un regno di quasi 700 giorni, rende vacante il titolo North Eastern della ICW, che non sarà più riassegnato.

In agosto riconquista il titolo Xtreme della USA Pro sconfiggendo Grim Reefer, ma lo perde un mese più tardi, contro Deranged.

All’inizio del 2004, in ROH, si unisce alla Embassy, un gruppo guidato dal perfido Prince Nana, ma in aprile si infortuna a una spalla e deve fermarsi per diversi mesi.

Torna in attività nel settembre 2004 combattendo per qualche tempo soltanto nelle federazioni minori della zona.

Nell’ottobre del 2005 conquista il titolo Interstate della NYWC sconfiggendo Amazing Red e Jerry Lynn; lo perde due mesi dopo contro Javi-Air (Angel Ortiz).

In dicembre appare di nuovo in WWE, sempre a Velocity, stavolta con il nome di John Xavier; viene sconfitto da Paul Burchill.

Nel febbraio 2006 torna a sorpresa in ROH, sfidando il campione Bryan Danielson (poi Daniel Bryan). L’incontro tra i due finisce con la squalifica di Xavier.

In maggio vince il torneo per l’assegnazione del titolo della WSU, di cui diventa il primo campione. Perde il titolo nel giugno dell’anno successivo, contro Human Tornado.

Nel dicembre 2006 conquista anche la cintura massima della NEW, che era rimasta vacante. Nel suo regno di quasi 500 giorni affronta e sconfigge nomi come Samoa Joe, Jay Lethal, Joey Mercury e Christian Cage (il Christian della WWE); perde il titolo nell’aprile 2008 contro Ron Zombie.

Nel 2009 si dedica alla MMA, combattendo due incontri. Vince il primo per KO, ma perde il secondo ai punti.

Nel luglio del 2010 lotta in TNA con il nome di Johnny Jirus; viene sconfitto da Doug Williams.

Dopo il 2010 riduce il suo impegno nel wrestling, dedicandosi alla sua vota privata e facendo solo qualche sporadica apparizione, soprattutto in ICW.

Avrebbe dovuto tornare in ROH in marzo 2020 per affrontare Jay Lethal, ma lo show è stato cancellato a causa della pandemia.

Johnny “Xavier” Bedoya

28 dicembre 1977 – 16 agosto 2020