Benvenuti a una nuova puntata di Inside AEW, qui è “LeHost” Mario Marino che vi accompagna ai fatti accaduti questa settimana in quel della All Elite Wrestling. Una settimana ricca di avvenimenti visto che ci siamo lasciati alle spalle un Double Or Nothing che ha messo parecchia carne a fuoco per le settimane successive e ciò si è riflettuto immediatamente sulla puntata di Dynamite di questa settimana.

#FTR

Uno degli eventi di cui si parlerà più a lungo è sicuramente il debutto dei FTR conosciuti come Revival in WWE. Dax Harwood (il fu Scott Dawson) e Cash Wheeler (il fu Dash Wilder) sono intervenuti per salvare gli Young Bucks da un pestaggio che stavano subendo per mano di The Butcher & The Blade. Si tratta di un modo perfetto per presentarli. Se li avessero presentati come il classico team heel che vuole farsi il nome sulla pelle dei fratelli Jackson avresti dato il messaggio che sono un team inferiore che vuole farsi la reputazione ai danni della punta di diamante della divisione tag della AEW. Invece salvandoli da Butcher e Blade, hanno dimostrato due cose:

  • La prima è che li rispettano pur non avendo nessun complesso di inferiorità nei loro confronti
  • È che li hai presentati immediatamente come il tag team di pari livello ai Bucks destinato a creare quella rivalità da sogno che tutti aspettano da anni.

Non vedevo l’ora arrivasse questo momento ma personalmente un match di questo calibro me lo giocherei direttamente ad All Out, il ppv più importante dell’anno della federazione di Tony Khan.

The Machine and Suplex Machine

Il duo formato tra Brian Cage e il suo manager Taz si è subito messo in evidenza agli occhi del pubblico della All Elite Wrestling. Cage è il primo sfidante all’AEW World Championship detenuto attualmente da Jon Moxley, match annunciato per il prossimo PPV della federazione ossia Fyter Fest. Il promo di Taz secondo me ha messo in evidenza quello che sarà il personaggio di Cage in AEW. Un distruttore sì ma non un monster heel. Taz ha detto chiaramente che rispetta il campione e questo fa presagire una rivalità leale tra i due contendenti. Vedo una difesa sicura per Mox ma sono sicuro che sarà un match di altissimo livello.

Open Challenge

Il regno dell’ American Nightmare Cody da TNT Champion sarà caratterizzato dalle open challenge a cadenza settimanale. Ogni settimana a Dynamite difenderà il titolo contro chiunque lo vorrà sfidare. Non un’idea originale visto che già la vedemmo con il regno da campione US di John Cena qualche anno fa ma buona se si vuole dare un regno intenso a Cody e allo stesso tempo non farlo durare troppo. La Battle Royale vinta da Jungle Boy è stata una buona mossa visto che dai la possibilità a questo ragazzo di mettersi ulteriormente in mostra. E allo stesso tempo ora sono sicuro che ad All Out Cody perderà la cintura. Magari proprio contro Lance Archer? Credo di sì ma non escludo qualche sorpresa.

Friends Will Be Friends

Ho citato una famosa canzone dei Queen per sottolineare come stanno mandando avanti l’amicizia creatasi tra Kenny Omega e “Hangman” Adam Page, gli attuali detentori degli AEW Tag Team Championship. Il rapporto di amicizia tra i due si è solidificato dopo lo Stampede Match mentre dall’altro lato il team formato da Jimmy Havoc e Kip Sabian ha ottenuto una vittoria che gli ha permesso di ottenere una title shot ai titoli battendo gli SCU. Il match si svolgerà settimana prossima e i vincitori dovranno difendere a loro volta i titoli contro i Best Friends (Chuck Taylor e Trent) a Fyter Fest. La divisione è tornata ad essere hot dopo mesi di ibernazione forzata per la situazione Covid-19.

Jericho vs Tyson

Il Pep Rally fatto dall’Inner Circle è stato esilarante. Grandi momenti di puro intrattenimento fino a che non si è arrivati alla sfida di “Le Champion” Chris Jericho a “Iron” Mike Tyson. Una caciara divertente di sicuro. Nulla di originale forse ad eccezione di un piccolo particolare che può apparire insignificante ma che forse non lo è. Jericho ha citato i fatti di Monday Night Raw del 2010 non per fare frecciate (così come fino ad ora si erano fatte AEW e WWE fino ad ora) ma per fini puramente narrativi. Citare Raw non come citazione fine a sé stessa ma come elemento DIEGETICO della storyline è una mossa sicuramente coraggiosa. Jericho si conferma un maestro nel giocare con la testa dello spettatore. Una mossa pubblicitaria sicuramente furba. Può uscirci un angle sicuramente divertente come potrebbe essere il “match” tra i due ad All Out.

Consigli di Marione

Vi consiglio l’ultima puntata di Being The Elite che pone approfondimenti interessanti, per quanto in chiave comedy, sulle dinamiche interne dell’Elite per quanto riguarda lo Stadium Stampede Match di Double Or Nothing. Con una gradita guest star a fine episodio.

E con questo vi saluto,

“LeHost” Mario Marino