Inside CWC #7 – Il clamoroso ritorno della Burning Hammer –

Mi aspettavo di tutto da questa puntata delle CWC tranne quello di vedere in WWE la Burning Hammer, manovra pericolosissima e vietatissima non solo in WWE, ma anche in altre federazioni. Non potete immaginare lo stupore nel vederla. Tutto iniziato con Kendrick che carica sulle spalle Ibushi con un Argentine Backbreaker…ho pensato a tutto in quel momento, ma vi giuro non ad una BH….sono rimasto un paio di secondi senza fiato, perchè mi ha ricordato tempi passati…mi ha ricordato Kenta Kobashi.

Questa mattina ne ho parlato con un vecchio amico (che EMG chiama amichevolmente “zio”, di cui non faccio il nome, ma credetemi quando vi dico che di wrestling qualcosina ne sa e se sapeste il suo nome converreste con me…per ora fidatevi)…dicevo ne ho parlato con lo “zio” e ci siamo domandati: perché? perché la WWE avrebbe dovuto andar contro a tutte le sue campagne di “sicurezza” e permettere questa manovra? Abbiamo ipotizzato che il buon vecchio lupo di mare Kendrick, non molto avvezzo alle regole, lo abbia fatto disobbedendo ai dettami della compagnia…Abbiamo ipotizzato che glielo abbiano permesso…Abbiamo ipotizzato tante cose…ma pur non trovando una vera e propria risposta, siamo rimasti sorpresi dall’utilizzo di questa (permettetemi) “bellissima” (seppur molto pericolosa) manovra….

…Dopo questa piccola diversione…torniamo in carreggiata e vediamo cosa é successo in questa, ve lo anticipo giá, una gran bella puntata puntata.

Gran Metalik def. Akira Tozawa @ 16:06 via pin

Che i due sul ring fossero capaci, dubbi non ce ne erano…che potesse uscire un match eccellente neppure…peró tra il dire ed il fare passano molte cose ed Akira Tozawa e Gran Metalik hanno dimostrato come i fatti, alla fine, abbiano sempre il sopravvento sulle parole. Match molto bello, solido, tecnicamente valido e senza sbavature. Tozawa è un animale da ring capace di creare reazioni in qualsiasi momento, Metalik è un piacere per gli occhi, un luchador che ha un indice di errore molto basso per il tipo di lotta che presenta. Ne esce un incontro nel quale entrambi i lottatori hanno avuto il loro momento in cui hanno guidato l’avversario a proprio piacimento, mettendo in mostra il proprio repertorio (fase iniziale per il messicano, fase centrale per il giapponese), per arrivare ad un finale emozionante in cui entrambi hanno sparato tutte le frecce del loro arco. Insomma contesa completa che soddisfa in pieno e rispetta le aspettative della vigilia.

(4 / 5)

Kota Ibushi def. Brian Kendrick @ 13:57 via pin

Della Burning Hammer abbiamo parlato all’inizio…ed il solo ripensarci mi fa venire la pelle d’oca…detto ció. Come é stato l’incontro? Pochi giri di parole…imperdibile! Bellissima la storia raccontata in ring da Kendrick (maestro in questo genere di cose). Il lottatore americano in tutti i suoi incontri riesce sempre ad asprimersi teatralemente in maniera eccezionale. Lo dicevamo la settimana scorsa, per vincere aveva bisogno di scaltrezza, resistenza e sfruttare il momento giusto per stoccare il colpo vincente. BK é il classico lottatore in grado di far figurare bene chiunque, se poi quel chiunque si chiama Kota Ibushi…tirate voi le somme. Perfetta la tempistica, perfetto il lottato….perfetto il finale…quell’abbraccio commosso tra Daniel Bryan e Brian Kendrick è stato splendido…vero? work? chissenefrega…perché ha generato ció che doveva generare…emozione.

(4,5 / 5)

Commenti Finali

(4,5 / 5)

Personalmente, ció che ho visto mercoledí notte, é stata la miglior ora di wrestling dell’anno in un programma tv. Il lottatto é stato eccellente, le emozioni non sono mancate ed il tutto lo si é potuto gustare grazie ad un tavolo di commento superbo che ha dato lezioni di timing e conoscenza della materia…per abbreviare una puntata che chi ama il wrestling deve assolutamente vedere perché non se ne pentirá…

In chiusura per tornare sulla Burning Hammer..ed alla mia chiaccherata con lo “zio”…volevo riportarvi una sua riflessione (non credo si arrabbierá)…notturna.

Domanda di EMG: “Zio tu credi che la BH fosse stata preparata? Ascoltando il commento non riesco a farmene un idea”. (si lo so adoro ripetere le cose e farmi paranoie anche a ore di distanza)

Risposta ZIO: “Io credo che al commento sapevano che sarebbe arrivata, ma non sapevano quando.”

Pensiero di EMG: “Come dargli torto…grazie Zio”.

EMG OUT!

Enrico Maria Gorreri

EMG...semplicemente EMG

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com