Inside Lucha Underground 22 / 07 / 015: The perfect way to build up The Show

Salve a tutti quanti assetati della Lucha, siete pronti per rinfrescarvi a dovere con uno Spettacolo degno di tal nome? Benissimo, Alex Kebab 92 e soprattutto Lucha Underground sono qui per voi, maniaci del Wrestling di qualità, che dite partiamo?

Il video introduttivo che ci viene proposto si sofferma sui Medaglioni Aztechi e sui loro possessori, sull’acredine tra Mack e Cage e sulle vicende che hanno portato Blue Demon Jr ad avercela a morte con Texano.

Ufficio di Dario Cueto, questa volta a colloquio con lui troviamo Big Rick: el Jefe della Promotion è molto contrariato dal comportamento di Rick, da parecchio i due non hanno lo stesso punto di vista ( eye to eye ), lui è il primo a cui DC abbia offerto un sostanzioso contratto, la stessa ragione per cui gli diede ben 100.000 $ quando la prima puntata venne trasmessa, perchè aveva dei grandi piani per lui, ma adesso BR si è lasciato accecare (ehm…vabbè, fai finta de niente Riccardì ) dai soldi di Daivari…resosi conto dello sconsiderato uso delle parole, Cueto si scusa, però vuole assolutamente che il Wrestler di colore ritorni nella sua scuderia e per questo gli mostra l’ultimo dei 7 antichi Medaglioni e oltre a rivelare stasera il loro potere, il Patron di LU ha deciso di offrirglielo, tuttavia vuole sapere cosa alletta veramente l’emulo di Fury, se il denaro o il potere. Big Rick risponde che sceglierà solo quando avrà entrambi, DC cambia espressione, comunque sia elargisce una ragguardevole mazzetta al colosso bendato che sembra esser stato persuaso ad avere ora lo stesso punto di vista del Proprietario della Federazione.

La musica è sempre di casa nel Tempio e ad esibirsi oggi sono stati chiamati Sergio Arau e la sua Band, mentre Matt Striker e Vampiro ci accolgono cordialmente per catapultarci subito verso gli avvenimenti di settimana scorsa, ossia Konnan chiuso dentro una bara da Mil Muertes e dalla sua cerchia di Discepoli, e in direzione anche di accadimenti ancor più recenti, come un Prince Puma intenzionato a prender la parola sul finir di serata ( wow, quel felino parla! ) e il primissimo match che inaugurerà questa puntata, un match da PPV dato che si affronteranno Jhonny Mundo e Texano,infatti con la sinuosa Melissa Santos che c’introduce i moderni gladiatori, la pugna volge a principiare ( scusate, il caldo mi rende peDante ).

Jhonny Mundo vs Texano ( 3,5 / 5 )

Gli atleti partono con un classico Clinch, portato a casa da Mundo che in breve tempo con astuzia ghigliottina una delle gambe di Texano sfruttando le corde e tale gesto gli dà la chance di mettere l’avversario alle strette fino alla fiammata del messicano che
con un trittico di manovre s’impone su JM e neppure un Roll up lo impensierisce, un preciso Low Kick si abbatte sul volto del former ECW World Champion, il tutto porta l’arbitro ad un conto di 2. L’amante del Parcour è costretto a ricorrere ad una scorrettezza per scrollarsi il former AAAA Mega Campeon di dosso, JM si dà slancio con le corde giusto per cuccarsi un bel Super Kick in faccia, questo colpo non lo tramortisce ed anzi gli fornisce la carica necessaria per gabbare Texano e collocarlo sull’Apron con una falcettata stile Rugby e…SWINGING NECKBREAKER sfruttando proprio l’Apron come supporto, i Credenti gioiscono. Il Luchador ha sentito il colpo, ma stoicamente si avvicina al ring ,Mundo non ci sta e lo rispedisce a terra e dopo il momento MNM lo tramortisce con un Calcio Girato. JM vuol far fruttare il vantaggio incamerato, che non è ancora sufficiente per la vittoria, due. L’ago della bilancia pende dalla sua parte in maniera lampante, Shining Wizard di Mundo, ancora conto di 2. Lo status quo viene interrotto da Texano solo grazie alla sua resistenza ed agilità ed anche tramite un po’ di sana forza bruta, un Monkey Flip gli garantisce un 2. Nemmeno un Ryderiano Leg Lariat fa capitolare JM che invece ribalta le intenzioni dell’antagonista e con un quasi fatale Flying Chuck per un pelo non riesce ad aver ragione del Luchador AAA. JM e Texano si reversano le loro mosse caratteristiche, Mundo con una Russian Leg Sweep vince lo scambio, la palla è nella sua porzione di campo, End Of The World evitata, JM atterra in piedi e… ottimo Enzeguiri Kick di Texano che ora si prepa… oh no, la Crew, la Crew impedisce a Texano di inchiodare al suolo Jhonny con una Sitdown Powerbomb e il suo corpo fa la conoscenza di una Singapore Cane.

Vincitore per DQ: Texano

Jhonny Mundo in Ground ‘n Pound Position colpisce senza pietà un Texano incapace per ora di difendersi, avvedutosi della presenza della Crew cerca con loro di instaurare un business plan, ossia pestare il messicano: i masnadieri accettano ed in breve la mattanza prosegue, fino al sopraggiungere di Alberto el Patron che non potendo abbattersi su Mundo,già dileguatosi ( forse memore di non aver cancellato la cronologia del suo PC ), come una furia si sfoga a suon di calci sugli sgherri di DC, anche Texano non vuole essere da meno e con la corda da bovaro li fustiga con gusto. Albertone è riuscito per una volta ad accantonare le divergenze con il suo ex rivale giurato Texano( che lo squadra da capo a piedi mostrandogli comunque sia rispetto ) e giustamente in stile DDP, si gode le ovazioni della folla.

Altro pellegrinaggio nell’ufficio di Dario Cueto ed è il turno del Super Mex Hernandez: Cueto gli confessa di non essere un grande fautore delle gallerie e dei musei e pensa che anche il suo ospite non lo sia ( ed è così ), ma invece è un estimatore dell’arte e quello che il Wrestler di Houston ha compiuto con quella cinghia ai danni di Drago non è altro che un capolavoro ed è proprio così che Ultima Lucha dovrà essere e per tal ragione DC vuole avere una settimana supplementare per il suo Mega Evento. Infatti UL inizierà la settimana prossima ed Hernandez avrà un ruolo importante all’interno della Card, se la vedrà con Drago ed il loro contenzioso avrà una fine, anche se in un match non convenzionale. Il notaio Hernandez si aspetta uno Strap match, Cueto lo smentisce in parte parlandogli di un’idea balenatagli nella mente dopo aver letto i tweet di numerosi fan, dal contenuto degli stessi traspare un odio profondo dei Believers verso l’ex LAX ( odio reciproco ) e allora questo gli ha fornito un’idea, un match ove venga sottolineato il fatto che il suo Tempio è aperto a tutti, dove i fan possano entrare nel vivo dell’azione: il ring sarà circondato da tifosi muniti di cinghie, che si abbatteranno su Drago o Hernandez qualora uno dei due dovesse uscire dal quadrato, il loro scontro sarà un Believer’s Backlash! Il Texano con la sua bella birretta in mano allora esorta Cueto a non badare a spese per polizze assicurative ed ambulanze poichè se i ” fan ” tenteranno di colpirlo, lui dipingerà delle tele con il loro sangue ( Oppa Pollock Style ), DC si mostra contento dato che per lui queste parole hanno il suono di un capolavoro e con l’intesa tra il pluri-contrattuato e il padre-padrone di LU, il segmento si chiude.

È tempo di viuuuulenza: The Mack vs Cage ( N.G )
La F’N Machine domina per tutta la durata della breve battaglia, Mack di rapina beffa Cage con un Sunset Flip, forse non abbastanza lucido per esibirsi in data odierna.

Vincitore: The Mack

Il rappresentante della 559 Zone non prende affatto bene il verdetto arbitrale scatta la rissa senza quartiere tra lui e il PWG guy, marasma in cui s’intromettono anche membri dello Staff di LU, punching-bollati da Cage ed anche il ” cugggino ” di BR mal sopporta la loro intromissione. Il Direttore di Gara ( Rick Knox ) chiama altra Security, la battaglia s’è spostata sulle scale ed i Credenti non ci stanno, esigono che i Luchador vengano lasciati liberi di scannarsi i pace per il loro ludibrio e…e alla fine arriva Cueto: un DC molto ispirato per la sua estensione di UL afferma di poter mettere a disposizione dei Wrestler ogni arma ed ogni angolo del suo Tempio, data la rabbia che li pervade, ” The Machine ” Cage e The Mack dunque settimana prossima si affronteranno in un Falls Count Anywere, così è stato stabilito! Ora invece, el Jefe ci narrerà le proprietà degli Antichi Medaglioni Aztechi, Darione si accinge ad andare verso il ring, tra poco tutto sarà rivelato.

DC spiega come riuniti insieme i 7 Medaglioni formino una cosa che lui ama chiamare ” The Gift Of THe Gods ” e con un rapido gesto decide di svelare in cosa consista tale dono:sotto un velo rosso, su un sostegno di legno era stata celata ai nostri occhi una favolosissima Cintura, che ora tutti possiamo ammirare, Cueto nel mentre ci narra l’effettivo compito di questa Corona: la GOTG Belt ha un valore come nessun altro Alloro, il possessore avrà garantito in qualsiasi momento un match per il Lucha Underground Championship, senza stupidi incassi improvisi però ( a zio Vincenzino Jr staranno fischiando le orecchie ), perchè a lui piace promuovere a dovere le sfide Titolate e la contesa dovrà avere la sua approvazione e chiaramente più si aspetta prima d’incassare, maggiori saranno le probabilità di perdere questo privilegio e la Corona a favore di qualsiasi altro Luchador durante una difesa. Una volta che il GOTG verrà usato, i medaglioni saranno riassegnati e la battaglia per tale opportunità unica rimessa in gioco ( che sapienti marchettari i Creativi di LU, e non dico altro ).
Chi sarà il primo detentore della Cintura si scoprirà ad UL dopo un 7 way match, i partecipanti all’incontro dovranno aver vinto uno dei Medaglioni, per questo Cueto invita tali Luchador a farsi avanti e a raggiungerlo nel ring.
Arrivano Jack Evans, Aero Star, King Cuerno, Bengala ,la “Gillette Girl ” Sexy Star e Big Rick e a turno inseriscono il Medaglione vinto in un’apposita fessura calamitata, DC li ringrazia e gli ribadisce il suo invito per UL e con garbo caccia tutti fuori. L’owner dello Show si avvede di come manchi un medaglione, quello vinto da Fenix, che sfortunatamente non si vede da tantissimo a causa della cura Mil Muertes e per risolvere l’inconveniente stasera il Main Event sarà una Battle Royal migliorata ( gli ultimi rimasti si sfidano in un classico 1 vs 1 ) per decretare l’ultimo elemento del match a 7 uo…ehi, le notizie sulla dipartita di Fenix erano quantomeno premature, eccolo davanti a Cueto più pronto che mai e il Signore del Tempio nella sua immensa generosità lo perdona per il ritardo e lo inserisce nella BR che comincerà a breve.

It’s time to Maaaaaaain Eveeeent: 10 men Battle Royal per l’ultimo Antico Medaglione Azteco: Super Fly vs Argenis, vs Kill Shot vs Delavar Daivari vs Vinnie Massaro vs Fenix vs Famous B vs Mascarita Sagrada vs Ricky Mandel vs Marty ” The Moth ” Martinez ( 3- / 5 )

L’onnipresente DC fa suonare la campana e la Lucha ha inizio: azioni iniziali molto confusionarie fino alla prova d’atletismo di Famous B, che tra Super Kick, Pedigree ( HHH approves ) e un Leg Drop siderale con tanto di posa diverte ed esalta i Credenti e oltre al divertimento ci mette pure le eliminazioni di RM e di Argenis per venir poi colpito da Massaro a sua volta distrutto a suon di calci di vario tipo da Kill Shot. Le azioni si susseguono con grandissima rapidità, Daivari quasi rischia l’eliminazioni da parte di KS, ora vero MVP, non risparmia nessuno, chi lo sfiora capitola. La sua eccessiva tracotanza viene punita da DD che su un tentativo di Double Foot Stomp dal paletto con astuzia lo fa precipitare a terra in malo modo. Vinnie e Famous vengono alle mani e…LARIATTO di Massaro che ribalta B, Daivari da vero opportunista fiuta l’occasione e si sbarazza pure del Santino Marella di LU. Mascarita si suicida eliminando se stesso e Super Fly con un Monkey Flip dallo spigolo del ring.
Marty seleziona Famous B che dopo una strenua e Kingstoniana resistenza deve arrendersi al tandem Marty Martinez + Delavar Daivari ed infine lasciare il match, bella prova la sua davvero. I mariuoli si alleano ancora per terminare Fenix che in scioltezza li separa e manda a pascolare il Golden Warrior. Ora sono solo lui e Martinez e la fase 1 vs 1 parte, la Fenice contro la Falena: scontro di stili parecchio evidente, Martinez tenta il tutto per tutto con la sua fisicità dimostrando di meritare la sua presenza nel Roster della Promotion, però anche lui con il suo fare da buffone a seguito di una fase di dominanza perde la bussola e si fa surclassare dalle innate doti aeree del Luchador mascherato. In maniera molto improvvisa il match termina con uno schienamento fortuito di Fenix ( botch ben salvato direi ),

Vincitore, conquistatore dell’ultimo Medaglione e settimo partecipante al 7 Way match per laGOTG Belt: Fenix

Fenix sulla rampa inserisce il Medaglione nella placchetta magnetica ed esulta con gli appassionati della Lucha con un Cueto per nulla contento. Dopo le parole dei Telecronisti sulla data ( 5 / 8 ) e sulla durata di UL ( 2h ) e dei match in programma ( na cifra ), è il momento del discorso di Prince Puma, momento da non perdere, Melissa Santos presenta il Campione, ci siamo!

Puma è nel quadrato, serioso, deciso e col microfono alla mano, si accinge a promare e….MIL MUERTES si palesa sullo Stage con Catrina che impugna la Pietra Sacra, Puma se ne sbatte e depone la Corona a terra in segno di sfida, Muertes inesorabile scende i gradini, ma era tutta una trappola: i Discepoli si abbattono su Prince che è incazzato nero e pervaso dalla rabbia li riduce al silenzio con tecniche di calcio ed un Dive avvitato, Mil non ci sta a farsi bagnare il naso e scende in campo. Lo Sfidante ha una forza mostruosa, però la fa fuori dalla tazza e Puma lo atterra sempre con le leve inferiori, Catrina pare sorpresa e curiosa sulla prossima mossa del Campione, detto fatto: 630 SPLASH e questa volta l’ultimo uomo in piedi a fine puntata è Prince Puma, il Tempio è una bolgia, PP alza la Corona in faccia ad un MM steso al tappeto, che finale signore e signori!

Considerazioni personali: Tutto davvero di ottima qualità, bell’idea il GOTG Title, la resurrezione di Feniz, i segmenti parlati con un Dario Cueto al massimo, gli incontri di settimana prossima, il lottato su standard sempre buoni, forse la fase finale è stata tropo Puma-centrica, Muertes poteva uscirne meglio, unica ” pecca ” ( si fa per dire eh ) e davvero, QUESTA è la maniera di costruire un Mega Show. Il vostro Alex Kebab 92 vi saluta ed ora e per sempre W la Lucha!

Alessandro Tulelli

Sono un ragazzo romano di Roma ventitrentenne con la passione per il Wrestling, i Fumetti, le Serie TV, il Cinema, la Musica e...seguo tutto in modo caotico e senza una metodologia, in pratica alla cazzo di Kane. Sono abbastanza presuntuoso da ritenermi così capace di scrivere a proposito del nostro amato Sport Spettacolo e più recentemente di parlarne tramite Podcast. Ho iniziato seguendo la WWE, per poi interessarmi negli anni a diverse altre Realtà, italiane comprese. Se la vostra predilezione è imbattervi in analisi scevre da ironia e cazzeggio...magari potreste sempre ricredervi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com