Partiamo con il dire una sola cosa…è successo veramente di tutto…magari per alcuni fin troppo, ma non per EMG e credo neppure per il mio ospite speciale…che ritorna a distanza di una settimana Francesco Benedetti. Oggi non voglio perdere tempo, in aperture filosofiche, oggi è stato il ring a parlare…e non solo.

[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=7Demif5DGwo[/embedyt]


2 out or 3 Falls Match

Fenix defeated Dragon Azteca Jr. @ 15:20 via pin [2-1]

FB: Come la maggior parte dei 2 out of 3 falls match, parte a rilento per poi aumentare d’intensità durante la terza caduta. I due high flyers hanno dato vita ad un buon match anche se si poteva far di più. Giusto non far redimere Fenix in occasione di questa ultima lucha: farlo all’improvviso sarebbe stato sbagliato se consideriamo che il messicano sembra ancora totalmente avvolto dall’oscurità e tirarlo fuori da quello stato sarà un processo graduale al quale assisteremo nella prossima stagione. Ai fini del risultato finale è stato decisivo l’intervento di Melissa Santos, un personaggio che in questa stagione non ho sopportato. Chi sarà a riportare la luce all’interno di Fenix? Io dico che solo colei che gliel’ha tolta gliela può restituire, peccato che quella persona (Catrina) sia morta. Penso tuttavia che in qualche modo tornerà nel templo (dove basta un medaglione per far resuscitare i morti) e allora Fenix potrà tornare quello di un tempo. Per Dragon Azteca questa è stata una stagione con alti e bassi, e nelle scene finali si fa anche fregare da Jake Strong che gli ruba il guanto degli dei. Che ne sarà di questo personaggio, che più volte è stato sul punto di fare il grande salto, senza tuttavia mai riuscire a raggiungere la consacrazione? Staremo a vedere, di certo il guanto adesso è nelle mani sbagliate e King Cuerno e Aerostar sanno con chi prendersela…
3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)
EMG: Partiamo dal presupposto che questo gimmick match è uno dei più inutili e ripetitivi nello svolgimento che il panorama del wrestling possa offrire. Detto questo, è stato un buon opener, dal quale però mi sarei aspettato più emozioni. Mettiamo le cose in chiaro: è stato un incontro che per chi ama la Lucha Libre, non può non essere piaciuto, però non ha avuto quella scintilla per trasformarlo in qualcosa di più di quello che è stato. Dal punto di vista del booking invece, niente da dire, perchè la dolce Melissa interviene con raffinatezza nel match e incidendo in modo decisivo sul risultato. Vederla sul ring…vederla intervenire fisicamente…non avrebbe avuto lo stesso effetto. Vince giustamente, rimanendo anche imbatutto a UL, Fenix, che mantiene il suo personaggio in una, speriamo, quinta stagione. Per Dragon Azteca Jr., nessun passo avanti, buone prestazioni ma poca sostanza in storyline.
2.8 out of 5 stars (2,8 / 5)

Death Match
The Mack def. Mil Muertes @ 12:55 via pin 
FB: Era il match che più attendevo, insieme al mask vs mask della scorsa settimana ed i due non mi hanno deluso. Poche manovre spettacolari e tante legnate hanno segnato una contesa in cui i due partecipanti si sono equivalsi fino all’ultimo. Mack ha avuto bisogno di un mattone e tre stunner per prevalere. Il tutto termina con quest’ultimo che brinda davanti alla bara di Muertes. Giusta conclusione per una rivalità nata con uno stratagemma geniale e ben portata avanti. Adesso le strade dei due si separano: quella di Mil Muertes potrebbe intrecciarsi ancora una volta con quella di Fenix, mentre non saprei dire cosa bolle in pentola per Mack, il cui status si è di certo alzato dopo questa vittoria e lo vedrei bene come prossimo Gift of the Gods champion.
4 out of 5 stars (4 / 5)
EMG: Non è stato ovviamente un Death match stile CZW o GCW per dirne alcune, ma è stato un buon incontro solido che ci ha regalato un Mack osannato dalla folla e un Mil Muertes maledettamente perfetto nella parte del tipico “boss” da film horror movie anni 90…di quelli che non si decidono mai a morire (dovrà ricevere un mattone di cemento in testa e tre stunner per alzare bandiera bianca nel finale). Personalmente ho trovato alcuni match di entrambi migliori di questo (credo che il richiamo al casket non sia stata, ovviamente, una casualità) ciò nonostante mi sono divertito. Il futuro per i due? Personalmente lo vedo un po stantio, entrambi avrebbero bisogno di una rinfrescatina per riprendere ad aggirarsi in zona titolata e come dice Francesco, il Gift of the Gods potrebbe essere un buon punto di partenza.
3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

Sacrifice to The Gods Match
Johnny Mundo def. Matanza @ 11:55 via pin
FB: Match che sin dalle prime battute sembra una caccia al tesoro: Johnny cerca di riacciuffare il guanto perso poco dopo il suono della campana e Matanza cerca di impedirglielo. Nel mentre i due disputano un buon match sebbene la superiorità fisica del figlio di Antonio Cueto sia troppo anche per Mundo. Il gigante si mostra anche astuto nel momento in cui scaglia il più lontano possibile il guanto, ma nessun posto è irraggiungibile per Johnny Mundo che alla fine riesce a impadronirsi del guanto e ci fa assistere ad una scena che mai avremmo pensato di vedere: Matanza spaventato. Il guanto degli dei è troppo anche per Matanza che soccombe dopo una diving axe handle di Mundo. Ho apprezzato la scelta di concludere il match con questa mossa, che massimizza il danno prodotto dal guanto piuttosto che usare la classica finisher di Mundo, bella stilisticamente ma che non avrebbe mai potuto abbattere uno come Matanza. Al termine del match Mundo, dopo un attimo di titubanza, consegna il guanto ad Aerostar che lo aveva messo in guardia riguardo i rischi che avrebbe corso se lo avesse tenuto, e poi va da Taya. È qui che scopre che la bambolina di Ricky Mundo si è impossessata del corpo di sua moglie. Adesso cosa accadrà? Johnny Mundo avrà una faida con sua moglie? Staremo a vedere. Riguardo Matanza c’è poco da dire perchè è morto, ucciso da Black Lotus. Difficilmente lo rivedremo a LU, in quanto il contratto di jeff Cobb (l’uomo dietro la maschera) con lo show è scaduto e non è stato rinnovato. Adesso bisognerà cercare un nuovo servo degli dei: chi sarà?
3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
EMG: Un manifesto di Lucha Underground come Wall of Jericho degli Helloween è il manifesto dello speed metal. Agli appassionati del tempio questo incontro non può non essere piaciuto nel suo essere esageratamente grottesco e B movie style. Solo in questa federazione si può vedere quello che abbiamo visto ed ha funzionato terribilmente bene. Mundo…il buon Johnny sconfigge Matanza e lo fa grazie al super potere del guanto, o meglio riesce nella sua impresa solo perchè al guanto. Questa era il messaggio che doveva arrivare dalla contesa e questo è il messaggio che è arrivato. Ovvio che c’è anche l’altro lato della medaglia, ossia una persona che non conosce LU e vede questo incontro, probabilmente avrà storto il naso o avrà pensato: cosa è questa stronzata. Amigo, la prossima volta guarda un’altra federazione.
3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Lucha Underground Title Ciero Miedo Match
Pentagon def. Champion Marty The Moth Martinez @ 12:35 via pin 
FB: Il miglior match della quarta stagione di Lucha Underground è stato l’ultimo, cioè questo. L’incontro mi ha sorpreso positivamente in quanto avevo concentrato la mia attenzione su altri match della card e questo lo avevo un po’ snobbato. I due, in linea con il loro personaggio, si sono comportati da pazzi scatenati e il risultato è stato un incontro violento e sopra le righe. Da una parte c’era uno psicopatico, dall’altra quello che per adesso può essere considerato il lottatore più dominante che ci sia mai stato a LU, incazzato per il modo in cui il suo avversario gli aveva sottratto il titolo. Alla fine ha vinto ancora Pentagon, il cui secondo regno da campione ha avuto vita brevissima: il colpo a tradimento di Vampiro ha consentito a Jake Strong di incassare il gift of the gods e diventare nuovo campione. La storia tra Vampiro e Pentagon continua, e da adesso coinvolgerà anche un altro nuovo personaggio, Hexagon Dark, maestro di Vampiro (dovrebbe trattarsi di Ryan Rollins conosciuto anche come Australian Sucide) che si candida ad avere un ruolo rilevante nella prossima stagione. Jake Strong si è impossessato anche del guanto e dunque pare inarrestabile. Ma nel wrestling nessuno lo è: chi lo fermerà?
4 out of 5 stars (4 / 5)
EMG: Uno degli incontri più violenti al di fuori delle federazioni violente, che abbia mai visto negli ultimi anni…e perfettamente in linea con quanto promesso dai lottatori alla vigilia. Un browling sanguinoso che ha dimostrato ancora un volta come Pentagon renda al meglio, solo, in questo tipo di incontri (parere personale) e come Marty the Moth, sia stato, anche se per poco tempo, il miglior luchador della quarta stagione di LU. Incontro bello, appassionante e degno main event di Ultima Lucha, unica pecca avrei preferito la conferma del campione…avrei perchè quello che succede dopo, non parlo dell’incasso del Gift of the Gods di Storng, ma delle scene dei titoli di coda giustificano varie cose dell’intera stagione.
Lucha Underground Title Match
Pentagon vs. Jake Strong 
 
Uno squash reso possibile dall’intervento di Vampiro ed Hexagon Dark (la cui identità la dovreste aver scoperta sopra)…che mette pepe alla successiva stagione…(PS. vedere vampiro nuovamente in ring…mi ha reso felice)
4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)

Qui finisce Ultima Lucha…ed iniziano 4 minuti di pura libidine di storytelling, riassunti nei punti qui di seguito:
  1. Taya…posseduta dalla Bambola di Ricky Mundo…attacca Johnny dicendogli di non essere sua moglie, ma di essere Dio
  2. Black Lotus strappa il cuore dal petto di Matanza vendicando la morte dei suoi genitori, consegnando poi il guanto a Dragon Azteca
  3. Jack Strong attacca Dragon Azteca rubandogli il guanto…dicendo “Appartiene a Noi”
  4. Antonio Cueto raggiunge in una limousine due figure e viene raggiunto da Strong che lo informa della morte di Matanza…dimenticavo il “limo-man” altri che Stu Bennett…ossia Wade Barret della WWE
  5. in un flashback torniamo alla morte di Dario Cueto…o per essere più precisi al momento in cui Antonio Cueto chiude la bara del figlio e se ne va…peccato che si erano dimenticati di un piccolo dettaglio. Ossia di Aerostar che apre la bara e resuscita Dario così come aveva resuscitato Fenix

IN CONCLUSIONE

Un’Ultima Lucha perfetta. Il primo capitolo è stato da 7, al secondo darei anche 10 non tanto per l’ottimo spettacolo offerto dai match quanto per i risvolti narrativi che si profilano per la prossima stagione (direi che è inutile chiedersi se ci sarà effettivamente una quinta stagione: se hanno deciso di mettere così tanta carne al fuoco è perchè sanno che lo show proseguirà). Vampiro tornerà ad essere parte attiva dello show, abbiamo diverse storyline già impostate, un nuovo lottatore da scoprire, il ritorno in gioco di Dario Cueto che potrebbe intraprendere una guerra col padre per rimettere le mani sulla sua creazione e… I’m afraid I’ve got some bad news! Anche il fu Wade Barrett entra nella famiglia di Lucha Underground e il suo impatto si farà sicuramente sentire. Inoltre ho adorato il segmento che ha coinvolto la Shaul Guerrero. Vedere tutto il templo urlare il nome di Eddie è stato davvero emozionante, un autentico Ultima Lucha moment, se così lo si può definire…queste le parole di Francesco Benedetti, che EMG blessa e che rafforza con questa sentenza: la seconda parte di UL è stato uno degli show più belli dell’anno ovviamente tra quelli che ho visto…e lo scrivente ne vede parecchi…

4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

 

Qui finisce il mio lavoro e spero di vedervi tutti per una quinta stagione. Per i pochi che amano invece EMG…è probabile che presto lo vederete con qualcosa di nuovo…

…ma questa è un’altra storia

FB & EMG OUT!!!