Benvenuti alla nuova puntata di Inside NXT, la nostra rubrica dedicata al mondo di NXT. Oggi scopriremo insieme cosa è successo nella puntata andata in onda nella nottata italiana di WWE NXT.

North American Championship on the line

Nella scorsa puntata Johnny Gargano ha clamorosamente perso il North American Championship contro l’ex Evolve Wrestling Leon Ruff. Per quest’ultimo è stata la prima vittoria titolata in WWE. Nell’opener dello show Leon ha messo in palio il titolo contro Garagano, un rematch titolato. Nonostante un incontro dominato da Johnny, seppur ci siano stati diversi sprazzi di tecnica e rapidità per il campione, Damian Priest ha nuovamente fatto la differenza. Prima ha provato a Johnny, ma si è salvato ugualmente dal tentativo di schienamento di Ruff, poi però quando Johnny era a un passo dallo schienamento vincente Damian lo ha bloccato portando fuori ring Ruff. All’esterno lo ha colpito volontariamente facendo scattare la squalifica dando la vittoria a Ruff. Si è confermato campione, ma la faida sembra chiaramente tra Johnny e Damian.

Match al buio

Cameron Grimes contro Dexter Lumis, un match annunciato solo qualche ora prima dello show. La cosa interessante è stata la stipulazione scelta, cioè un “Blinford Match”. Lumis si è mostrato subito a suo agio mentre Grimes è finito fin da subito più volte a terra senza toccare minimamente il suo avversario. Quando Cameron ha buttato “involontariamente” al tappeto l’arbitro i due hanno iniziato ad affrontarsi come se non avessero mai avuto quel sacco nero in testa. Hanno approfittato dell’occasione per tornare a un incontro temporaneamente classico. Quando Grimes è fuggito dal scavalcando il plexiglass dopo diversi minuti in cui Lumis stava dominando l’incontro, il tutto si è di fatto concluso con un No Contest finale.

Tag Team Fight

Un incontro di coppia tutto al femminile, da una parte le due face Kacy Catanzaro e Kayden Carter mentre le loro avversarie Candice LeRae e Indy Hartwell. Finalmente sto vedendo anche diversi volti nuovi che si stanno mettendo in luce nel brand giallo. Inizialmente è stato un incontro decisamente alla pari poi però le due heel hanno preso il campo e quando Indy ha portato fuori ring Kayden per Candice è stata facile la vita sul ring contro Kacy. Ha connesso con la sua mossa finale e ha trovato la vittoria finale per il suo team.

A great Win

Per il suo background Arturo Ruas è stato sempre una della superstar più tecniche del roster a mio avviso nonostante non abbia mai avuto un grande riconoscimento. In questa puntata ha affrontato il giapponese Kushida. Pur non essendo un match di primo piano per lo show mi è particolarmente piaciuto ed è stato di un discreto livello. Ruas ha messo in difficoltà il giapponese, ma a trovare la vittoria finale è stato proprop Kushida. Mi piacerebbe vedere dei nuovi match tra di loro oppure una faida che gli porti al ppv, sarebbe interessante come cosa.

Una faida importante

Mi aspettavo sicuramente molto da questo incontro di coppia, Ember Moon e Toni Storm contro Dakota Kai e Raquel Gonzalez. Quest’ultima è stata decisamente una spina nel fianco proprio per Toni e Ember nelle ultime puntate dello show. Tutto ciò ha portato direttamente a questo match. Fino a quando Raquel è rimasta sul ring ha dominato contro le sue avversarie, poi però con il cambio a Dakota il team delle “face” ha ripreso il controllo del match. Mentre Raquel colpiva Ember all’esterno del ring Toni ha approfittato del momento e ha sul ring ha chiuso su Dakota con lo schienamento vincente. Lei e Ember hanno trovato una grande vittoria. A fine match sono state attaccate da Candice Le Rae e Indy Hartwell. Il team Candice prenderà parte all’ Women’s WarGames Match, mi aspetto molto da quel team.

Giochi di sottomissione

Questo lo considero decisamente un match riempitivo, Timothy Thatcher ha affrontato l’ex Evolve Wrestling August Grey, è conosciuto maggiormente con il ring name di Anthony Green. Thatcher è stato sempre avanti al suo avversario nonostante una grande resistenza di Grey. Quando però lo ha bloccato nella sua presa al collo non ha potuto far altro che cedere. Una buona vittoria per lui. Nel post match ha tentato di attaccare nuovamente Grey ma dal backstage lo ha interrotto Tommaso Ciampa. La faida tra di loro sembra veramente iniziata.

Women’s Championship on the line

Il match che maggiormente aspettavo in tutto lo show, l’NXT Women’s Champion Io Shirai, forse la miglior wrestler al mondo per continuità e tecnica, contro la ex NXT UK e NXT Women’s Champion Rhea Ripley. Nonostante l’australiana sia decisamente molto giovane è già una colonna portante del roster sia nel presente che per il futuro nell’intera federazione. Veramente un sacco di talento sul ring, un incontro degno di un main event di un ppv. Sinceramente ho adorato questo incontro, se non ha raggiunto la perfezione è veramente arrivato a un passo da essa. Se ve lo siete perso in diretta il mio consiglio è chiaramente quello di recuperarvelo. Dopo aver connesso con una Powerbomb sul tavolo dei commentatori Io Shirai ha connesso con il suo Moonsault e ha trovato la vittoria confermandosi campionessa. Ripeto, un grandissimo main event.

Il ritorno di Finn Balor

L’NXT Champion Finn Balor ha preso la parola cercando di aggiornare il WWE Universe sulle sue condizioni ma Pat McAfee e i suoi “The Kings of NXT” lo hanno fermato quasi subito. A sua difesa sono arrivati i The Undisputed Era ed è iniziata una rissa di primo livello tra le due fazioni. La puntata si è conclusa in questa maniera, ma una cosa è chiara. La loro resa dei conti sarà a TakeOver WarGames. Mi aspetto veramente molto da quel match, potrà essere il migliore del ppv.

In conclusione…

4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Alla prossima settimana!