Inside Raw #48 Jason’s debut at Raw

Bentornati ad una nuova puntata di Inside Raw, la rubrica in cui si commentano i fatti avvenuti a Raw. Qui che vi parla è per oggi Lorenzo Fanti. Vediamo cosa è successo in questa puntata settimanale di WWE Monday Night Raw.


Un incontro a quattro per Summerslam

Una bella scelta quella del Gm Kurt Angle, cioè mettere i tre sfidanti al titolo di Brock Lesnar nello stesso match e ha quindi annunciato un Fatal Four Way Match per l’ Universal Championship, Lesnar dovrrà difendersi da Samoa Joe, Roman Reigns e Braun Strowman. Ognuno avrà le sue ragioni per combattere sul ring, ma ne uscirà solo uno come vincitore e campione.

La faida continua…

Una faida quella tra Elias Samson e Finn Balor è riniziata senza un apparente motivo, ma sono convinto che non è male, dato che si parla di due importanti atleti. Elias Samson è uscito vincitore da questo incontro senza squalifiche e si tratta di una vittoria molto importante per lui. Finn è invece stato relegato, al momento e spero per poco, ad un ruolo di secondo piano nel roster. Spero che questa faida possa rilanciare i due wrestler nei piani alti del roster rosso.

Un nuovo round per i due sfidanti

Inzio dicendo che il loro split è stato una buona cosa e da singoli forse possono avere più possibilità. Una faida che comunque mi sta piacendo molto e non posso essere che essere felice di ciò che sto vedendo. Enzo Amore contro Big Cass, in questa puntata ne è uscito vincitore Big Cass, ma non sarei sorpreso di vedere un loro rematch nel prossimo ppv.

Una nuova #1 Contender al titolo di Alexa Bliss

Una bella vittoria per Bayley in questo #1 contender Match per decretare la nuova sfidante al titolo di Alexa Bliss. Una sfida intensa quella tra l’ex campionessa e Sasha Banks. Sicuramente una nuova chance titolata che si merita, essendo a mio avviso una delle migliori wrestler del roster rosso. Ora vedremo se al ppv riuscirà a sconfiggere la campionessa e riconquistare quella cintura.

Esordio nel roster per Jason Jordan

Il figlio “illegittimo” di Kurt Angle Jason Jordan ha debuttato sul ring dello show rosso e dove suo “padre” ne è Gm. Subito un match molto interessante contro Curt Hawkins. Una vittoria meritata e spero di vedere ancora più belli da seguire. La tecnica non gli manca, la voglia nemmeno. Ora ha la sua grossa occasione per sfondare in un ambiente difficile come la WWE. Vedremo cosa sarà in grado di fare, ho grandi aspettative su di lui.

La situazione della categoria Tag Team 

Sheamus e Cesaro hanno un gran da fare in questo periodo. In questa puntata sono rimasti nel backstage a osservare il match con le loro cinture, ma non credo che a Summerslam avranno vita facile. I pretendenti ai loro titoli non sono pochi e abbiamo visto come i Revival sono stati capaci di sconfiggere Luke Gallows & Karl Anderson in questa puntata anche se grazie ad una distrazione apportata loro dai The Hardys. Chissà chi affronteranno i campioni tag del roster rosso Sheamus e Cesaro a Summerslam.

Handicap match nel main event

Seth Rollins e Dean Ambrose hanno cooperato bene nel main event e sono riusciti a tenere testa e sconfiggere The Miz e i suoi scagnozzi Curtis Axel e Bo Dallas. La Stable promette bene anche se ha dei limiti iniziali, ma ha tempo per crescere e migliorare sicuramente. Rollins e Ambrose invece mi hanno sorpreso non sul piano tecnico perchè sono due dei migliori del roster, ma sul piano della coesione e dell’unione tra di loro.

Considerazioni finali

Una buona puntata, i match sono stati all’altezza e i promo anche. Bello il match al femminile e quello del main event. Gli altri hanno avuto tutti un livello molto buono. Una delle migliori puntate rispetto all’ultimo periodo e vedo che sono in crescita. Vediamo nelle prossime puntate come si evolveranno le faide che si porteranno fino a Summerslam.