Inside Raw #55 It’s No Mercy Time

Bentornati ad una nuova puntata di Inside Raw. Chi vi parla qui è per oggi Lorenzo Fanti , analizziamo questa puntata di WWE Monday Night Raw, l’ultima prima di No Mercy. Siete pronti?

Jason Jordan in difesa di suo “padre”

Un discreto segmento di apertura, Kurt Angle fa giustamente i suoi auguri per l’annuncio di The Miz e la sua paternità.  Poi gli annuncia che dovrà difendere il suo titolo a No Mercy contro il vincitore del match tra Elias Samson, Jason Jordan, Matt Hardy e Jeff Hardy. Miz ottiene che vengano inseriti nel match anche Bo Dallas e Curtis Axel. Interviene anche Jason sul ring che si mette a difendere suo “padre” e il segmento si conclude con Angle e Jordan sul ring, mentre Miz e la sua stable lasciano il ring. Un segmento sicuramente interessante e che mi fa pensare positivamente riguardo alla stable di Miz.

Una vittoria non titolata per Nia Jax

Un match tra la campionessa Alexa Bliss e Nia Jax dove il titolo della Bliss non era in palio. C’e stato un predominio fisico non da poco da parte di Nia Jax e ha vinto quasi a mani basse. E’ molto interessante cosa è successo dopo il match cioè che è arrivata Sasha Banks ad aiutare Alexa ad attaccare Nia, infine abbiamo avuto un importante ritorno cioè quello di Bayley che ha liberato il ring finendo per restarci da sola. Bentornata Bayley!

Sei uomini sul ring, tre coppie contro

Sheamus & Cesaro hanno affrontato Dean Ambrose & Seth Rollins e Luke Gallows & Karl Anderson. Un incontro sicuramente interessante da seguire e dal quale ne sono usciti vincitore il tag composto da Sheamus e Cesaro. Una categoria tag molto buona quella del roster rosso dove sicuramente non mancano i nomi per renderla la cosa migliore del roster.

Apollo in forma

Un incontro da sei in pagella, niente di speciale ma nemmeno da buttare via. Apollo Crews ha affrontato e sconfitto Curt Hawkins. Credo che possa essere una pedina interessante per la middle card del roster se viene sfruttato nel giusto modo.

Un promo credibile

Parto dal presupposto che non sono un grande fan di Roman Reigns, ma devo ammettere che ha fatto passi da gigante e al microfono lo sto vedendo molto credibile. In questa puntata ha fatto un promo che non ha niente da invidiare ai migliori. Ora rimane solo da vedere chi uscirà vincitore a No Mercy, se Reigns o John Cena. Sarà un incontro dal quale chi uscirà avrà un bel push dagli show successivi.

Balor, un nome che può sorprendere

Un incontro semplice per Bray Wyatt che ha sconfitto, anche se dovendo sudare, Goldust. Ho poco da dire sull’incontro dato che non era la cosa più importante, per me è stato più importante cosa è successo dopo e parlo dell’apparizione sullo schermo di Finn Balor che ha creato molto hype per il match di No Mercy. Sono curioso di vedere chi ne uscirà vincitore.

R.I.P Bobby “The Brain” Heenan

Un grande del passato che ci ha lasciato pochi giorni fa. Un saluto dovuto dai fan di oggi e di ieri, a un wrestler che ha fatto la storia della WCW. Ciao Bobby Heenan! Ti ricorderemo per ciò che hai fatto sul ring.

Un’attacco a sorpresa per Braun Strowman

Enzo Amore stava facendo un promo niente male, ma dal backstage è arrivato Braun Strowman che lo ha attaccato e reso inerme a terra senza un apparente motivo. La cosa più interessante è l’arrivo di Neville che ha inferito sull’inerme Enzo.

Lo strapotere nei cruiserweight

Un match sicuramente rapido e semplice per il campione dei Cruiserweight, Neville. Ha affrontato e sconfitto in maniera netta Gran Metalik mostrandosi il migliore del roster dei pesi leggeri. Vedremo se a No Mercy uscirà sempre campione o avremo un nuovo campione. Basta aspettare e lo scopriremo.

Jason Jordan nuovo #1 contender

Che dire del main event, sicuramente un incontro bello e intenso. C’erano tanti nomi sul ring, nel quale spiccavano quelli di Jeff Hardy, Matt Hardy e Jason Jordan. Esito incerto fino alla fine, dove Jason Jordan ha avuto la possibilità di fare lo schienamento vincente e non ha perso un secondo per fare ciò. Si è laureato come nuovo #1 contender al titolo di The Miz e ora avrà la possibilità di affrontarlo a No Mercy.

Considerazioni finali

Il  ppv dista solo sei giorni e questa domenica potremmo ammirare gli incontri che erano già stati annunciati e quello annunciato solo durante questa puntata, dove personalmente sarei contento nel vedere un cambio di campione. La puntata  è stata molto buona e si sono affinate tutte le faide. Ora non resta che aspettare e vedere chi diventerà campione o chi si manterrà campione.

Vi auguro una buona visione del ppv e noi ci risentiamo nella prossima settimana!

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com