Benvenuti a Inside Smackdown dove vedremo cosa è successo in questa puntata del brand. E’ stata l’ultima puntata prima di Survivor Series. Adesso partiamo con l’analisi dello show…

Otto uomini per l’opener

I due team campioni di coppia dei due roster che si affronteranno a Survivor Series l’uno contro l’altro , i The New Day e i The Street Profits, hanno collaborato nell’opener per affrontare Sami Zayn, King Baron Corbin, Robert Roode e Dolph Ziggler. La collaborazione dei quattro detentori delle cinture di coppie di Raw e SmackDown è stata tale da resistere agli assalti dei loro avversari. Nel finale quando Dawkins ha preso il cambio ha connesso con una Spinebuster su Zayn poi cambio con Montez che è andato a segno con il suo Out Splash, hanno quindi poi trovato la vittoria finale. Mi aspetto molto dal match tra di loro a Survivor Series.

Un ultima chance per Survivor Series

Come si dice, non c’è due senza tre e così è stato anche per Natalya che ha ricevuto una ultima chance, la terza, per poter prendere parte al team femminile di Survivor Series per SmackDown. Ha affrontato Tamina Snuka. In pochi minuti ha vinto e convinto e si è guadagnata con tenacia il suo posto nel team. Se lo è decisamente meritato dato che è una superstar veramente esperta e grande conoscitrice delle mosse di sottomissione, anche se spesso viene un po’ sottovalutata a mio avviso nella federazione.

La resa dei conti

Il messia contro il suo ex allievo Murphy, la resa finale dei conti tra di loro, un match che aspettavo particolarmente fin dall’inizio dello show. All’angolo di Murphy c’erano Rey Mysterio, Aalyah e Dominik, ormai diventati secondo storyline dei parenti acquisiti dopo che Rey lo ha accettato nella sua famiglia. Un incontro veramente intenso e piacevole da seguire, è stato tra i migliori dello show senza ombra di dubbio. Murhy ha evitato un paio di Stomp prima di riuscire a invertire la rotta e quando ha connesso con la “Murphy’s Law” ha trovato la vittoria finale. Il discepolo ha sconfitto l’allievo portando a termine a suo favore questa faida. Ora come dovrebbe essere, ha uno status importante e si merita una faida titolata dopo Survivor Series. Per Seth Rollins invece dopo il ppv inizierà un periodo di pausa dalla federazione meritato.

Match di spessore

Il main event della puntata, Daniel Bryan contro Jey Uso. E’ stato credo il miglior incontro dell’intero show, anche superiore a quello tra Murphy e Rollins. Tanta tecnica e due contendenti di grande spessore. Anche questo match almeno personalmente l’ho seguito con grande passione. Jey Uso fa anche parte del team di SmackDown per Survivor Series mentre Bryan non si è qualificato, almeno per il momento, poi non sarebbe nuovo per la WWE fare delle modifiche all’ultimo minuto. Nel finale a trovare la vittoria è stato Daniel Bryan. Se non avete visto il match ve lo consiglio sicuramente.

I team sono del tutto composti

Prima dello show mancavano ancora gli ultimi due nomi per i due team di SmackDown che prenderanno parte nella giornata di domani a Survivor Series. Per la squadra maschile Adam Pearce ha scelto direttamente senza match di qualificazione l’ex detentore della valigetta del MITB Otis, una cosa che posso approvare personalmente anche se so che non sarà una scelta totalmente condivisile. La formazione è Kevin Owens, Jey Uso, Seth Rollins, King Baron Corbin e infine Otis. Una buona formazione secondo me. Per il team femminile invece si sono qualificate Bayley e Natalya, non posso che essere contento del fatto che siano state scelte loro. La formazione finale del team che affronterà quello di Raw è composta da Bianca Belair, Ruby Riott, Liv Morgan, Bayley e Natalya. Ora i due team sono al completo, vedremo cosa succederà domani notte.

In Conclusione…

4 out of 5 stars (4 / 5)

Alla prossima settimana!