Inside Smackdown Live #63 Jinder Mahal’s Challenge

Benvenuti alla 63esima puntata di Inside Smackdown Live. Siamo alla prima puntata dopo Hell in a Cell. A scrivere per voi sarà sempre Lorenzo Fanti, vediamo cosa è successo in questa puntata di WWE Smackdown Live

OFFICIAL RESULT

  • Becky Lynch, Charlotte Flair & Naomi defeat Lana, Natalya & Tamina  @ 7:00 (3 / 5)
  • Non Title Match: Sin Cara defeats Baron Corbin @ 1:22 (2,5 / 5)
  • Dolph Ziggler defeats Bobby Roode  @ 7:00 (2,8 / 5)
  •  Kevin Owens & Sami Zayn defeat Randy Orton & Shinsuke Nakamura @ 12:00 (3,5 / 5)

IMPORTANTE CONFRONTO COME OPENER

Un segmento molto interessante per iniziare la puntata. Sul ring avevamo Daniel BryanKevin Owens e il suo nuovo vecchio amico Sami Zayn. Zayn ha confermato allo stesso Bryan di non essere contento per come è stato trattato e per  le poche occasioni che gli sono state date seppur è stato la prima scelta del GM di Smackdown appena ha preso in mano in roster. Nel tutto c’era anche Owens a dare manforte al suo amico, poi il segmento si è concluso con la promessa di Bryan di trovare due persone pronte a sfidarli e sconfiggerli. 

WOMEN’S ON FIRE

Charlotte Flair, Naomi e Becky Lynch hanno affrontato Natalya, Lana e Tamina Snuka, ben sei wrestler del roster sul ring. Un incontro che è stato molto interessante da seguire dal quale mi aspettavo un bel risultato visivo e così è stato. La vittoria è andata al primo team formato da Charlotte, Naomi e Becky. Sicuramente una vittoria meritata per quanto visto sul ring e si tratta di una faida che porterà a mio avviso la campionessa Natalya ad avere un match (sicuramente non 1 vs 1) a Survivor Series.

SCONFITTA SENZA DANNI PER IL CAMPIONE

Baron Corbin ha affrontato Sin Cara in questo incontro dove il titolo di Corbin non era in palio. Il match non è durato molto, ma Sin Cara ha utilizzato molta furbizia per portare a casa una vittoria per Count Out contro il campione. Era sparito da un po’ di tempo dagli schermi della WWE, ma secondo me ha fatto un ottimo match e la loro faida potrebbe essere appena iniziata.

FAIDA PER I TITOLI DI COPPIA

Un’intervista ai campioni di coppia del roster, i The Usos, che hanno parlato dei loro nuovi avversari per i loro titoli, cioè Chad Gable Shelton Benjamin. Quest’ultimi non si sono fatti attendere e gli hanno raggiunti nella postazione dell’interviste facendo credere che gli rispettino, ma così non è stato. Vedremo chi ne uscirà come campione dal loro match al ppv.

 LA SFIDA DI JINDER MAHAL

Jinder Mahal, campione massimo del roster, ha lanciato un’importante sfida per Survivor Series. Ha sfidato Brock Lesnar, però ad uscire  dal backstage non è stata la “bestia” ma AJ Styles che ha fatto intendere di volere una chance titolata. Sarebbe un incontro molto interessante e non mi stupirei se alla fine avremo un Three Way Match tra Mahal, Lesnar e Styles.

UN REMATCH DI HELL IN A CELL

Questo incontro era un rematch di quanto visto a Hell in a Cell dove Booby Roode aveva sconfitto Dolph Ziggler. Nello show blu invece Ziggler ha avuto la meglio in un incontro sicuramente più lungo e più interessante da vedere. Secondo me la fine della loro faida verrà fatta al prossimo ppv.

TAG TEAM MATCH NEL MAIN EVENT

Come annunciato dal GM Daniel Bryan, nel main event della puntata Kevin Owens e Sami Zayn hanno affrontato un tag team voglioso di lottare e di vincere come Shinsuke Nakamura Randy Orton. Il migliore match della puntata, sono rimasto molto contento da quanto visto. Ottima la prova di entrambi i tag team e giusta la vittoria di Owens e Zayn. A fine match hanno annunciato di essere di nuovo migliori amici.

 

IN CONCLUSIONE

(3 / 5)

Un buono show in generale. Buoni segmenti, tra cui spicca quello iniziale, anche i match non sono stati niente male. Il main event è stato il migliore, anche il match femminile non mi è dispiaciuto. Le faide per Survivor Series stanno iniziando a farsi vedere ed evolversi. Sarà sicuramente un ppv dal quale mi aspetto molto.

Un buona visione dello show blu e alla prossima puntata!

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com