Inside The Garage #11: I’m the Man

Attendevo con ansia questa puntata numero 122 del Fight Club, per una ragione ben specifica…era la prima difesa titolata per Lionheart post SquareGo! e finalmente contro un avversario che per svariati motivi sarebbe stato in grado di batterlo, l’ex Zero-G Champion Mark Coffey…perchè questa affermazione? Se avete letto le mie filippiche nelle 10 puntate precedenti dell’Inside the Garage lo dovreste sapere, se non lo avete fatto…recuperatele perchè ad EMG non piace ripetere…


SIGLA e…
WELCOME TO THE F*****G GARAGE

Kenny Williams def. Jason Reed

Un altro incontro tra una superstar di NXT contro un giovane poppante…questa l’introduzione fatta da Kenny al microfono prima dell’inizio dell’incontro…perfettamente in linea con l’epilogo della contesa e con il post match. L’incontro è stato sufficiente, ma è stato “spiegato” perfettamente e la cosa mi è piaciuta. Chi mi conosce sa perfettamente il mio pensiero al riguardo…anche quando un risultato è scontato…non mi interessa, l’importante è che ci sia una logica di fondo che lo giustifichi. Per quanto riguarda l’esordio di Reed…lo definirei intelligente…con i suoi 23 anni, non ha sfigurato e ha fatto quello che doveva fare.

2 out of 5 stars (2 / 5)

Piccolo intermezzo…finalmente una cosa sensata nell’universo femminile…un video ci mostra Aivil dire che è ora che lei sfidi la campionessa per il titolo (e ci mancherebbe ha battuto prima Kasey e poi Viper)…Tutto Perfetto…la domanda è però sempre la stessa…perchè abbiamo visto quell’assurdità alla SquareGo!?

Torniamo a noi…torniamo al main event…con una piccola premessa…all’inizio della puntata abbiamo visto Mark Coffey nell’ufficio di Dallas…chiedere quello che io chiamerei un aiutino…

ICW World Heavyweight Championship

Lionheart (c) def. Mark Coffey

Lionheart si conferma, in un incontro non particolarmente avvincente…senza giri di parole mi aspettavo, molto ma molto di più. Magari non vi piacerà quello che sto per dire, ma questo regno titolato non mi sta piacendo per nulla…a livelli di incontri si sono viste anche cose carine, soprattutto se penso al match con Irie, ma la storyline fa fatica a decollare. Anzi diciamocelo pure…non ha ancora detto nulla. Ok…lui è un campione che è pronto a sfidare chiunque…ma questa storia prima o poi deve evolversi. EMG pensa una cosa ben precisa…serve un heel con i controfiocchi che inizi a rompergli le uova nel paniere…punto e stop. Chi? non sta a me deciderlo…ma se guardiamo in casa, mi sembra che nella stable di Dallas, ci sia un lottatore che abbia tutte le credenziali. La mia speranza è di non vedere questa sonnolenta melodia fino al momento in cui perderà il titolo. Booker…parlo con voi…o con te…urge un accelerata.

PS: ma gli uomini mascherati…prima o poi qualcuno ci vorrà dire chi sono vero?

2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)


EMG F*****G OUT!

Enrico Maria Gorreri

EMG...semplicemente EMG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com