Vogliate scusarmi…vogliate scusarmi per il ritardo, ma EMG è stato in vacanza per una decina di giorni e purtroppo non ha potuto pubblicare nulla durante la scorsa settimana. La conseguenza è che si sono accumulate due puntate di Fight Club + KOH e l’articolo che segue rappresenta un’eccezione al classico Inside The Garage, perchè sarà un riassunto di due capitoli…per cui lo ripeto…vogliate scusarmi e tranquilli presto tutto tornerà alla normalità.

SIGLA e…
WELCOME TO THE F*****G GARAGE

Rampage Brown def. Paxxo1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Rampage distrugge Paxxo in un match senza storia…la domanda è: sarà pronto per Lionheart? e per il nostro connazionale? preparatevi perchè è il momento di tornare a casa…è il momento di un cambio ed è lo stesso lottatore a dircelo chiaramente.

Face to Face Rudo/Dallas

Faccia a faccia che genera un incontro per Shug’s Hoose Party, dove Rudo affronterà Ravie Davie.

King of Hawners – Quarterfinals

Kings of the North def. More Than Hype 3 out of 5 stars (3 / 5)

Ultimo incontro del primo turno del torneo, molto carino e divertente…vincono i Kings…ma i MTH si portano a casa i “please come back” del pubblico.

Prima di continuare un piccolo recap sulla card di Shug’s Hoose Party 6 Night 1:

  • Andy Wild vs Mark Coffey
  • Jackie Polo vs Jeff Jarret
  • Viper vs Tony Storm
  • Joe Hendry vs Leyton Buzzard
  • Kez Evans vs BT Gunn

ICW ZERO-G Championship

Joe Coffey (c) def. Josh Terry 2.3 out of 5 stars (2,3 / 5)

Discreto incontro che comunque non mi ha convinto fino in fondo, un buon finale ma una prima parte soporifera. Interessante il post match, quando Liam Thomson ottiene un’opportunità titolata alla cintura Zero-G a Shug’s Hoose Party.

King of Hawners – Semifinals

Bad Company def. Anti-Fun Police 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Incontro bruttino ricco di piccoli errori e di un errore, al momento della finisher che ha chiuso l’incontro, che avrebbe potuto portare a brutte conseguenze. Il fatto che BT Gunn, se ne sia andato infuriato dopo il pin decisivo…credo sia un prova.

King of Hawners – Semifinals

Wild Boys def. Kings of the North 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

La seconda semifinale, invece, è stata di tutt’altro livello e probabilmente, il miglior incontro del torneo fino ad ora. Azione, divertimento e pochissime sbavature, consentono ai Wild Boys di raggiungere i Bad Company, in una finale tutta made in ICW…cosa secondo me logica e quindi giusta.

ICW World Heavyweight Championship

Lionheart (c) def. Rampage Brown 2.3 out of 5 stars (2,3 / 5)

In fase di presentazione, Lionheart aveva parlato del match come la sua difesa titolata più difficile. Personalmente, capisco il tentativo, ma la dichiarazione non mi trovava, ovviamente, in sintonia. Detto ciò, l’incontro è stato carino, soprattutto nella seconda parte, anche se si è tornati a rivedere il campione invincibile, che subisce e rinasce improvvisamente fino alla vittoria (in questo caso due pile driver consecutivi di cui uno sul apron). Mi dispiace…se non siete d’accordo con me…ma questa gestione dei suoi incontri continua a non piacermi, anche se ne capisco la motivazione. Ma, anche in questo caso, la cosa migliore succede nel post match, nel silenzio…si in un incredibile silenzio del Garage…quando Wolfgang, un incazzato Walfang, si presenta in ring e attacca il campione dopo avergli detto che a Shug’s Hoose Party si vuole prendere il titolo.

ICW Tag Team Championship

Kings of catch (c) def. The Fite Network 3 out of 5 stars (3 / 5)

Probabilmente l’incontro più divertente della serata (per il momento), non il migliore a livello tecnico, ma sicuramente una decina di minuti spassosi. Ovviamente si confermano i campioni…ovviamente la loro vittoria non era neppure in discussione.

Kenny Williams def. Ryan Griffin 2 out of 5 stars (2 / 5)

Match gettone per Kenny Williams, che ritorna al Garage, per affrontare e battere Ryan Griffit (al suo ritorno dopo tre anni di assenza dalla ICW), in un incontro rapido e breve ed ovviamente senza storia. So che sono ripetitivo, ma anche in questo post match, ci troviamo di fronte alla costruzione di un nuovo match per Shug’s Hoose Party, dove l’ex campione Zero-G sfida i More Then Hype in quello che ha tutte le sembianze di un Handicap Match

ICW World Women’s Championship

Kay Lee Ray (c) def. Aivil 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Opportunità titolata che Aivil avrebbe dovuto avere, molto, molto prima…però, come si suole dire, meglio tardi che mai. Cosa dire? Sono contento perchè comunque nonostante la sconfitta, si è deciso di proteggerla. Ergo, avrà in futuro la sua opportunità e sarà in un three way, contro ovviamente la campionessa e Kasey che, putroppo si guadagna una title shot senza averne nessun diritto, se non quello di rompere le uova nel paniere (mi ripeterò all’infito…gestione di questa faida/personaggio…assurda). Il match fino a quel momento era stata ben combattuto.

King of Hawners – Final

Bad Company def. Wild Boys 3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

…e la finale è stata la miglior contesa di tutto il torneo. Vince BT Gunn e compagnia, ma se dovessimo andare a vedere quanto fatto nell’intera giornata, avrebbero meritato i Wild Boys. Incontro divertente…caotico, ma divertente.

Nel complesso un discreto evento che ha mantenuto un buon standard durante tutta la sua durata e che è servito anche per la costruzione di Shug’s Hoose Party. La sensazione che ho avuto è che in televisione l’evento abbia reso meno che dal vivo…putroppo EMG non era presente al Garage…ma lo sarà a F&L…come sempre.

EMG F*****G OUT!