Dopo un paio di settimane di assenza dovute al fatto che la compagnia doveva registrare il nuovo episodio di Fight Club, EMG finalmente può tornare a raccontarvi quanto sia successo nell’iconico Garage di Glasgow e come prosegue la marcia di avvicinamento verso la SquareGo!. Per cui inutile perdersi in sterili chiacchere, alziamo il nostro bicchiere di whisky e cominciamo.

SIGLA e…
WELCOME TO THE F*****G GARAGE

No Title Match

Stevie Boy vs Ravie Davie

Incontro che non inizierà mai perchè Davie ed i suoi scagnozzi attaccano selvaggiamente il campione prima che la contesa inizi. In aiuto di Stevie arriva Davey Boy che riesce a sgomberare il ring ed a salvare l’amico… ma non finisce qui, perchè si presenta nel Garage anche la Commissioner, Carmel Jacob, che cambia le carte in tavola e sancise per la prossima settimana il match seguente: The Bucky Boys (Davey Boy & Stevie Boy) vs The Young Team (Ravie Davie & Zander)

Michael May def. Kieran Kelly

Continua la serie negativa di Kieran Kelly, in un match non brutto ma pieno di imperfezioni ed errorini di comunicazione e di esecuzione. Kelly continua a non convincermi, il potenziale c’è ma durante l’incontro si evidenziano sempre le stesse mancanze… poco storytelling e personalità. May, invece, è lottatore ben più solido in grado di mantenere bene il quadrato e con un buon parco mosse, tanto in piedi quanto di sottomissione. La sensazione comunque è che per entrambi non ci siano grandi piani all’orizzonte.

2 out of 5 stars (2 / 5)

The Nine 9 def. Kings of Catch

Incontro insipido, di poca durata e che vede gli ex campioni soccombere contro i Nine 9, senza quasi opporre “resistenza”… A livello di lottato, il match rappresenta la incarnazione della semplicità e del facciamo il compitino, cosa obiettivamente strana per questi due tag team che solitamente ci hanno abituati a ben altri spettacoli. A tutto questo però c’è un MA… esatto perchè la cosa realmente interessante succede a fine match sulla rampa di accesso, quando Aspen Faith rifiuta le “coccole” di Lewis Girwan, dopo aver subito il pin della sconfitta. Cosa bolle in pentola per una delle coppie più importanti della ICW? Vedremo se dalla SquareGo! avremo qualche novità

2 out of 5 stars (2 / 5)

Liam Thomson def. Jason Reed (with Coach Trip)

Cosa dire di questo incontro? Really?? Lo so, avete ragione. Tecnicamente è stato un incontro normale senza squilli. Reed continua ad essere acerbo e poco convincente, mentre Thomson lo conosciamo, è un performer, un usato sicuro e con lui si è sempre tranquilli. In questo caso, però, ne esce un match bruttino. Ma ben più brutto ed assurdo è il finale nel quale viente introdotto il VAR… si avete capito bene… il VAR che toglie un pin a l’ex campione Zero-G, senza fondamentalmente spiegarci il perchè… l’immagine al rallenty non vengono riproposte sullo screen. In conclusione, posso accettare di tutto… ma non questo in ICW… e comunque se lo si vuole bookare, che lo si faccia bene e non in questa goffa maniera.

1 out of 5 stars (1 / 5)

Death Match

Krobar def. Lou King Sharp

Ben tornato mio amato death match… Come è stato l’incontro? Più hardcore che death… ma violento il giusto e con un buon storytelling. Si scontravano due metà dei tag team che si affronteranno alla SquareGo!, per cui raccontare una storia in ring non era impossibile, infatti, anche il modo in cui si è concluso l’incontro è stato logico ed intelligente. Riassumendo, dominio di Krobar, ritorno di Lou King e vittoria di Krobar grazie all’aiuto di James. Nel complesso una buonissima contesa che chiude una puntata mediocre.

3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Un piccolo reminder… la prossima settimana EMG non ci sarà, però state sicuri che riuscirà a raccontarvi la SquareGo!… promesso

EMG F*****G OUT!