Inside The Garage #6: A Conscious Man

Scrivo questo articolo seduto nell’aereo che mi porterà da Frankfurt a Madrid…ho visto l’ultima puntata di Fight Club, mentre aspettavo l’imbarco… Per cui abbiate pazienza se quest’oggi non sarà un articolo memorabile come al solito. EMG segue l’ideologia del piuttosto che nulla è meglio il piuttosto ed io non volevo lasciare i miei discepoli a mani nude per due settimane consecutive (beh… La settimana scorsa non era stata pubblicata nessuna nuova puntata…e quindi sono giustificato.)

SIGLA e…
WELCOME TO THE F*****G GARAGE

Ashton Smith def. Lewis Girvan

Un primo incontro divertente che serve solo come pagliativo per ciò che vedremo durante la prossima SquareGo!…. I campioni in carica, questa volta rappresentati da Ashton Smith si confermano dominanti nell’1vs1…anche Girwan, dopo Faith, deve soccombere….ovviamente con un finale che di “pulito” ha ben poco. La costruzione che sta prendendo questa faida mi sembra molto di stampo Stamfordiano e non è che la stia apprezzando particolarmente. Il fatto che i KOC vogliano dimostrare di essere i numeri 1, non si sposa molto bene con questo setup soprattutto in una federazione come la ICW. Spero di vedere nelle prossime settimane un innalzamento dell’asticella, non sotto il profilo del lottato quanto sotto quello emotivo…perché alla fine dei conti di questo si tratta.

3 out of 5 stars (3 / 5)

Red Lightning Vs Aaron Echo no contest


Ecco la sorpresa della serata… Un incontro non concluso tra Echo e Red Lightning, che trasforma il post match in uno dei momenti più interessanti delle ultime puntate, quando lo stesso manager/lottatore rifiuta di collaborare con la combricola di Dallas, presentando agli spettatori quella “attitudine” face che non ci si sarebbe mai aspettato da lui…anche lui ha ora una coscienza?. Ora ovviamente sarà estremamente curioso vedere quali saranno le conseguenze di questo gesto… Ho una piccola idea, ma per ora la tengo per me. Il match? Necessario solamente ad introdurre questo angle.

N.G.

Joe Coffey def. Paul Robinson


Per Robinson, era la sua prima apparizione in Scozia e il suo primo match contro Joe Coffey….e non credo che gli rimarrà un gran ricordo. Classico incontro, necessario a far vedere ai fan di wrestling una cintura…con il tentativo di aumentarne il prestigio. Tecnicamente noiosino nella sua prima parte, divertente nelle fasi finali, con una chiusura per sottomissione, técnicamente comprensibile, ma difficilemente “accettabile” quando arriva così dal nulla. Coffey è pronto per la SquareGo!Permettemi una piccola riflessione… Questi incontri… Scontati…. Telefonati nel risultato fatico sempre a digerirli… Perché? Perché le varie componenti del wrestling deve esserci l’incertezza… E alzi la mano chi ha pensato, durante la visione di questa contesa, anche per un solo secondo, di vedere il campione sconfitto… …Ma questo è un mio problema

2.8 out of 5 stars (2,8 / 5)

EMG F*****G OUT!

RispondiInoltra

Enrico Maria Gorreri

EMG...semplicemente EMG

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com