Inside WWE #17: Nuove cinture

Ben tornati sull’Inside WWE, siamo giunti al termine di una settimana nella quale non sono successe molte cose importanti, sia in ring che al di fuori, in WWE. Vediamo dunue di analizzare i pochi spunti di discussione che la federazione di Stamford ci ha offerto.

NUOVI TITOLI IN ARRIVO

L’argomento di discussione maggiore è stato questo. William Regal ha infatti annunciato che ad NXT TakeOver: New Orleans verrà introdotta una nuova cintura: il North American championship. Stendiamo un velo pietoso sul nome, decisamente poco originale, e analizziamo la faccenda: in molti si sono detti perplessi da questa scelta, le critiche principali che ho letto si focalizzano sul fatto che l’aggiunta di una nuova cintura sarebbe inutile, dato che c’è lo UK championship praticamente inutilizzato e con del potenziale. Io credo che la WWE abbia deciso di introdurre un nuovo titolo non tanto per dare spazio ai lottatori inutilizzati, quanto per giustificare l’ingaggio di altri da altre compagnie. Inoltre la durata degli show aumenterebbe e ciò significherebbe maggiori costi, ma anche maggiori ricavi dalla pubblicità. Tuttavia non so se questa sia una buona scelta, e sono curioso di vedere come si svilupperà la situazione. Innanzitutto non condivido l’idea di introdurre titoli “territoriali”, che sulla carta precludono ad alcuni lottatori la possibilità di lottare per un titolo. Inoltre, se c’è già il titolo degli Stati Uniti nel main roster, perchè aggiungere un titolo del Nord America ad NXT? Tra l’altro la cosa affievolisce ulteriormente le differenze tra il main roster ed NXT, il cui format si fa meno unico e originale.

Ci sono altre cinture di cui discutere: anche se la WWE non ha annunciato nulla, si fanno più insistenti le voci dell’introduzione dei titoli di coppia di 205 live subito dopo WrestleMania. Su questa idea mi trovo d’accordo: avendo una sola cintura nel roster viola si correva il rischio di mandare per il titolo lottatori ancora non pronti o adatti. Introducendo delle nuove cinture si dà ai lottatori bravi ma poco adatti a rappresentare lo show, la possibilità di farsi notare in coppia, per poi magari puntare al titolo dei pesi leggeri. Un esempio sono i tre Lucha Brothers, che con i titoli alla vita ed una buona costruzione potrebbero fare molto bene. Un altro aspetto positivo riguarda il main roster: nei PPV non ci sarà la necessità di introdurre troppi match riempitivi per far sì che si raggiungano le tre ore di durata: se le cinture di coppia dei pesi leggeri venissero difese nei kickoff o negli opener, i match per il titolo dei pesi leggeri potrebbero essere aggiunti al main show, che così diventerebbe più interessante.

Voi cosa ne pensate?

JOHNNY BRAVO CONTINUA A TENERCI SULLE SPINE

Dal suo profilo Instagram il giornalista continua a dire che il documentario su Roman Reigns è in corso di rifinitura, e intanto noi continuiamo ad aspettare. Ogni settimana pare essere quella buona, anche se poi non è così. Intanto la WWE starebbe pensando di anticipare nella card il match tra Roman Reigns e Brock Lesnar, in modo che il main event di WrestleMania non sia un match tra due atleti accusati di doping. E su questo sono d’accordo, ma storco il naso se poi leggo che il main event sostitutivo sarebbe il match tra HHH e Stephanie vs Ronda Rousey e Kurt Angle. Le motivazioni sono ovvie: perchè due non wrestler ed un lottatore quasi ritirato e ormai troppo limitato sul ring dovrebbero disputare il main event di uno show tanto importante? Perchè dovrebbero farlo se nello stesso show quasi sicuramente ci sarà il match tra Nakamura ed AJ Styles?

FASTLANE

Prima di concludere, un breve commento sull’ultimissimo PPV prima di WrestleMania, che si disputerà domani. Credo che lo show, per quanto scontato dal punto di vista dei risultati, sia interessante perchè permetterà di capire cosa faranno alcuni lottatori a WrestleMania. Di John Cena ho parlato la scorsa settimana, e dubito che Sami Zayn e Kevin Owens si affrontino durante il Grandaddy of them all, visto che non ci sarebbe abbastanza tempo per costruire una rivalità che meriterebbe più spazio. La situazione che mi interessa maggiormente è quella riguardante Dolph Ziggler: mi rifiuto di credere che la WWE gli abbia fatto rendere vacante il titolo degli Stati Uniti per niente, e domani capiremo cosa c’è nel futuro del biondo. Se neanche Fastlane saprà darci risposte, sarà evidente che la WWE non sa proprio cosa farsene, e a questo punto non mi sorprenderei se Ziggler lasciasse Stamford non appena sarà scaduto il suo contratto.

Si conclude qui questa mia analisi della settimana trascorsa dalla WWE. Appuntamento a sabato prossimo, sempre su WeTheWrestling, sempre con Francesco Benedetti!

LEGGI ANCHE

Francesco Benedetti

La mia passione sono il calcio, le serie TV e ovviamente il wrestling, che seguo da quando avevo 13 anni. Seguo la WWE, Lucha Underground e molto spesso guardo match un po' in giro per il mondo. I miei wrestler preferiti attualmente sono Ricochet, Brian Cage, Jeff Cobb,, Jack Evans, Cesaro, Sami Zayn ed AJ Styles. I miei preferiti di sempre invece sono Kane, Randy Orton e Stone Cold Steve Austin!

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com