Inside WWE #21: Poteva andare peggio

Amici di WeTheWrestling, bentornati su Inside WWE!

Sono molteplici gli argomenti di discussione riguardo ciò che è accaduto in WWE nella settimana che ha seguito WrestleMania, ma io vorrei comincire questo articolo parlando proprio dello Showcase degli immortali, specialmente della vicenda riguardante Undertaker.

Più volte avevo specificato che avrei preferito che il Deadman non rispondesse alla sfida di John Cena, e non si presentassse a WrestleMania, ma le mie speranze sono andate in frantumi nel momento in cui le luci del Mercedes-Benz Superdome si sono spente e nell’arena è risuonato il classico rintocco di campana. A quel punto mi sono detto: solo uno squash ai danni di John Cena può salvare il salvabile, e così è stato.

Su Internet ho letto solo critiche a questo angle, che è stato definito insensato, brutto e che a detta di molti ha annullato il bel segmento con cui si chiuse WrestleMania 33. Io però sono in disaccordo con queste critiche.

Vedere il cappello e il mantello al centro del ring venire disintegrati dal fulmine, mi ha dato l’impressione di un Undertaker che vuole ricordare a Cena di essersi ritirato lo scorso anno e di non volere più rotture. Un Undertaker che vuole godersi il ritiro, ma che fa uno strappo alla regola per fare di Cena un esempio per tutti coloro che vorranno sfidarlo in futuro, un eloquente “Non rompetemi le palle!”. Come un anziano che, sotto la veranda, cerca di rilassarsi ma non ci riesce per colpa dei ragazzini che giocano a pallone vicino casa sua e, infastidito, si alza, li caccia e poi torna a godersi il riposo. A me questo segmento ha dato questa impressione ed è per questo che l’ho apprezzato, con la speranza che Taker non torni più a lottare.

Il match non è nemmeno definibile tale, e quello che ci perde più di tutti è sicuramente Cena, che dopo aver invocato per mesi Undertaker si fa sconfiggere come un dilettante, pur essendo fisicamente avvantaggiato. Cosa ne sarà del suo futuro? Io credo che ormai resti solo il ritiro. Gli manca una vittoria del titolo mondiale per superare il record di Ric Flair, ma allo stato attuale delle cose è impossibile vedere Cena come papabile campione WWE. Per costruirlo adeguatamente servirebbero mesi, ma lui è ormai un part timer quindi dubito che ciò avverrà. Ma siamo in WWE, un luogo dove la parola “coerenza” non esiste perciò non mi sorprenderei di vederlo inserito a caso in un match valido per un titolo importante. Staremo a vedere.

UN NUOVO TORNEO

Nella serata successiva a WrestleMania è stato indetto un torneo per decretare i nuovi campioni di coppia di RAW. Infatti Braun Strowman e Nicholas hanno dovuto rendere vacanti i titoli comquistati a WrestleMania contro i The Bar. Oa mi chiedo: che senso ha avuto tutto ciò? Perchè Braun ha scelto di avere come partner un bambino, quando aveva a disposizione un intero roster in cui scegliere? Io pensavo che questo match sarebbe stato il pretesto per ricostruire un wrestler o per presentarci un nuovo arrivo. Questo match è stato solo una cosa: insensato. L’unico scopo che ha avuto è stato quello di far vivere ad un bambino il suo WrestleMania moment: motivazione un po’ scarsina. Ciò che mi fa storcere ancora di più il naso è la scelta di mettere questo match come penultimo della card: tanta attesa per nulla. E se poi i due campioni rendono vacanti i titoli meno di 24 ore dopo, si esce dal comedy (perchè ormai tutto quello che riguarda Braun Strowman è comedy) e si cade nel ridicolo. Un regno che avrebbe potuto rilanciare Strowman in ottica main event, ma che si è rivelato un fuoco di paglia. Peccato.

Adesso chi vincerà i titoli di coppia? Spero nei Revival, ma credo che i favoriti siano Bray Wyatt e Matt Hardy. I due team si sfideranno nella prossima puntata di RAW, i vincitori avanzeranno nel torneo. Io credo che chi vincerà il match arriverà poi ad aggiudicarsi i titoli.

ARRIVI E RITORNI

Tante le novità viste nelle puntate di RAW e SmackDown dell’ultima settimana. Se i debutti di No Way Josè ed Ember Moon nel main roster hanno fatto poco rumore, ben più degni di nota sono stati quelli degli Authors of Pain, che si sono già candidati al ruolo di dominatori di categoria nel roster di RAW e che sembrano non avere più bisogno di Paul Ellering. A SmackDown ci sono state solo due promozioni dal roster di NXT: le inseparabili Peyton Royce e Billie Kay hanno fatto il loro debutto nello show blu, costando di fatto il titolo femminile a Charlotte.

Importante è stato anche il ritorno di Bobby Lashley, che dopo qualche faida iniziale punterà sicuramente al titolo universale.

Ad aver spiazzato tutti, però, è stata la scelta di Shane McMahon, che ha nominato nuova general maager di SmackDown Paige, ritiratasi dalla carriera da wrestler la sera prima a RAW. La speranza è che per la britannica il futuro riservi lo stesso destino che ha avuto Daniel Bryan, ma per il momento devo dire che non ce la vedo in quel ruolo.

 

Adesso ci sarà lo Shakeup tra i due roster: chi cambierà casacca? Io credo che i due big name che passeranno da un roster all’altro saranno rispettivamente Braun Strowman e Daniel Bryan. Per quanto riguarda i titoli minori, pronostico Finn Bàlor come nuovo membro del roster di SmackDown e Bobby Roode andrà a RAW. Con il torneo dei tag team in corso d’opera, non saprei indicare quali tag team cambieranno roster, mentre per quanto riguarda la divisione femminile, direi che per Naomi e Bayley sia ora di cambiare aria. Quali sono i vostri pronostici?

Inside WWE torna la prossima settimana!

LEGGI ANCHE

Le mie passioni vanno un po’ a momenti, ma le uniche costanti sono calcio, serie TV e wrestling. Riavvicinatomi a quest’ultimo all’età di 13 anni, verso i 18 ho cominciato a mettere il naso fuori dalla WWE, con cui ho sempre avuto un rapporto di amore/odio. Adesso guardo ciò che mi interessa, senza focalizzarmi su precise realtà.

Francesco Benedetti

Le mie passioni vanno un po' a momenti, ma le uniche costanti sono calcio, serie TV e wrestling. Riavvicinatomi a quest'ultimo all'età di 13 anni, verso i 18 ho cominciato a mettere il naso fuori dalla WWE, con cui ho sempre avuto un rapporto di amore/odio. Adesso guardo ciò che mi interessa, senza focalizzarmi su precise realtà.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com