Inside WWE #39

Benvenuti al trentanovesimo appuntamento con l’Inside WWE, alla tastiera, come sempre, Francesco Benedetti!

Super Show Down, Evolution e Crown Jewel. La WWE sta preparando tre eventi contemporaneamente e noi facciamo fatica a capire se un match o una storia riguardi l’uno o l’altro show. Tra una settimana però ci sarà Super Show Down e per quest’ultimo sembra tutto pronto. La card dell’evento propone qualche match interessante dal punto di vista lottato (su tutti, Cedric Alexander vs Buddy Murphy e Samoa Joe vs AJ Styles) e altri interessanti a livello di storyline, come Undertaker vs Triple H, del quale abbiamo parlato la settimana scorsa, e il 6 man tag team match che contrapporrà lo Shield a Dolph Ziggler, Drew McIntyre e Braun Strowman. È su questo che voglio soffermarmi questa settimana, perchè nell’ultima puntata di RAW sono stati offerti spunti a mio avviso molto interessanti su cosa potrebbe accadere durante o dopo il match.

Dean Ambrose e Drew McIntyre sono i due maggiori spunti di interesse che questo match offre. Entrambi hanno buoni motivi per tradire i propri compagni e l’idea mi ispira parecchio non tanto per il turn in sè quanto per quello che potrebbe venire dopo. Secondo me la possibilità che entrambi cambino fazione è concreta, e offrirebbe interessanti spunti per nuove rivalità: su tutte potremo riassistere a quella tra Dean Ambrose e Seth Rollins, questa volta a parti invertite e con uno scenario diverso rispetto a quello di quattro anni fa. Per Dean Ambrose si parla di turn sin da quando è tornato, e tornare a fare il cattivo darebbe nuova linfa ad un personaggio che allo stato attuale delle cose pare destinato a fare il gregario. Drew McIntyre funziona bene da heel e magari potrebbe rimanere nel gruppo in cui è per poi uscirne tra qualche tempo, ma un eventuale turn di Dean Ambrose porterebbe RAW ad essere uno show con una carenza eccessiva di face credibili, dunque sarebbe necessario l’imminente turn dello scozzese che ad NXT ha dimostrato di funzionare bene anche da face.

UN RITORNO INASPETTATO

Un altro appuntamento importante per la WWE è SmackDown 1000 e ieri sera un annuncio totalmente inaspettato ci ha sorpreso: l’Evolution si riunirà proprio durante il millesimo episodio blu. L’Evolution è la mia stable preferita di sempre dunque non posso che essere contento di rivedere i quattro insieme per quella che probabilmente sarà l’ultima volta, così come fui felice della reunion del 2014. Non nego che trovo questo annuncio un po’ insensato, dato che l’Evolution ha fatto la storia a RAW senza mai mai mettere piede a SmackDown ma se ci pensiamo, sono poche le stable importanti che hanno qualcosa a che fare con l’ex show del Venerdì sera. Sale a due il numero di annunci ufficiali, dopo quello riguardante Undertaker, fatti in vista della puntata del 16 ottobre (che sarà appunto la millesima). Pare certa anche la presenza di Edge e sono curioso di vedere chi altri parteciperà a questo episodio. Sarebbe un peccato non vederci The Rock, che può essere considerato il fondatore di SmackDown, e credo che Rey Mysterio tornerà proprio in quell’occasione.

INVOLUTION

L’argomento di cui si è parlato di più è stato Brie Bella, che a RAW ha provocato una commozione cerebrale a Liv Morgan eseguendo male uno yes kick. Il wrestling web si è diviso: c’è chi si è scagliato sulla moglie di Daniel Bryan e chi l’ha difesa, ricordando che i botch non sono tanto rari nel mondo del wrestling. Io sto dalla parte dei primi ma con un piccolo appunto. Infatti non me la prendo tanto con Brie per questo episodio in particolare, in cui ha sicuramente sbagliato ma anche la sua avversaria non è esente da colpe. Me la prendo soprattutto con la WWE che ha richiamato le due gemelle per Evolution e probabilmente le metterà nel main event. La cosa mi fa arrabbiare perchè Evolution è stato proposto come la consacrazione dell’evoluzione della figura femminile in WWE, e le Bella Twins sono gli ultimi rimasugli dell’era delle Divas. Già farle partecipare all’evento è un controsenso totale, figuriamoci dar loro visibilità solo per far pubblicità ad un PPV del quale si è parlato pochissimo finora, come se non avesse importanza. Inoltre Brie è tornata da meno di un mese e in quei pochi match che ha fatto ha seriamente rischiato più volte di ammazzare sè stessa o le sue avversarie. Questo mi fa capire che non si è allenata a dovere in vista del suo ritorno (anche se credo sia stata avvisata con un minimo tempo di preavviso). Inoltre mi chiedo perchè negli ultimi tempi vada tanto di moda il portare avanti in parallelo storyline diverse in roster diversi ma con gli stessi wrestler. Ci ritroviamo Brie Bella sia a RAW che a SmackDown a fare due cose completamente diverse, e lo stesso vale per Drake Maverick e Lio Rush, che vanno da RAW a 205 live come se nulla fosse. Voi che ne pensate?

Anche per questa settimana abbiamo concluso, ci risentiamo (anzi, rileggiamo) alla prossima!

Le mie passioni vanno un po’ a momenti, ma le uniche costanti sono calcio, serie TV e wrestling. Riavvicinatomi a quest’ultimo all’età di 13 anni, verso i 18 ho cominciato a mettere il naso fuori dalla WWE, con cui ho sempre avuto un rapporto di amore/odio. Adesso guardo ciò che mi interessa, senza focalizzarmi su precise realtà.

Francesco Benedetti

Le mie passioni vanno un po' a momenti, ma le uniche costanti sono calcio, serie TV e wrestling. Riavvicinatomi a quest'ultimo all'età di 13 anni, verso i 18 ho cominciato a mettere il naso fuori dalla WWE, con cui ho sempre avuto un rapporto di amore/odio. Adesso guardo ciò che mi interessa, senza focalizzarmi su precise realtà.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com