Inside WWE #40: Super Show Down

L’appuntamento con l’Inside WWE precede di qualche ora Super Show Down. C’è poco tempo da perdere, caliamoci subito nell’analisi dettagliata dell’evento!

Inutile spendere troppe parole su match filler come Asuka & Naomi vs IIconics o Bobby Lashley & John Cena vs Kevin Owens & Elias, che sicuramente saranno vinti dai face. Lo stesso vale per il match in cui le Bella Twins e Ronda Rousey affronteranno la Riott Squad, probabilmente perdendo a causa del vociferato tradimento di Nikki Bella ai danni di Ronda Rousey, che poi porterebbe ad un match ad Evolution, sicuramente nelle zone alte della card. Nikki e Ronda, che con il concetto di Evolution non hanno nulla a che fare, anche se per motivi diversi… vabbè.

Mi frega poco anche del match tra Daniel Bryan e The Miz. Come avrete capito, è dal post SummerSlam che questa rivalità non mi interessa per niente (non che prima mi interessasse, ma almeno la trovavo un buon espediente per far riavvicinare Daniel Bryan alle parti alte della card) e temo che verrà portata avanti fino a Survivor Series. A Super Show Down sarà la volta buona di Daniel Bryan, che vincerà il primo match di questa faida che perderebbe completamente senso nel caso vincesse ancora Miz.

Un po’ più interessante sarà invece il match tra il New Day e i The Bar, esclusivamente per motivi di lottato in quanto la storia che c’è dietro non è nulla di speciale. Le due fazioni hanno le capacità di tirare su un ottima contesa, ma da tempo il New Day offre prestazioni non insufficienti ma comunque sotto le aspettative. Speriamo che con due avversari di ottimo livello come Sheamus e Cesaro ci sia un’inversione di tendenza. Vedo difficile che si concretizzi un cambio di campioni ma sarebbe anche giunta l’ora di cedere le cinture ad un altro tag team. Per SSD pronostico una vittoria del New Day ma penso che il momento di abdicare sia quasi giunto.

La rivalità tra Becky Lynch e Charlotte Flair procede spedita e credo che culminerà ad Evolution. Una vittoria per squalifica o comunque controversa sarà il pretesto ideale per prolungarla fino allo show in cui le due lottatrici meritano di stare. E in un modo o nell’altro, sarà Becky ad uscire da Melbourne con la cintura intorno alla sua vita.

Ora passiamo alla parte più interessante della card. Del match tra lo Shield e Braun Strowman, Drew McIntyre e Dolph Ziggler ho già parlato diffusamente la scorsa settimana, mentre due settimane fa fu il turno di Triple H e Shawn Michaels, dunque eviterò di ripetermi in questo articolo. L’unica cosa che non ho fatto è stata pronosticare il vincitore di quest’ultimo match, e vado con Triple H che sicuramente si aggiudicherà la contesa grazie all’interferenza di HBK.

Il match che più attendo tra quelli proposti dalla card è quello tra Cedric Alexander e Buddy Murphy. Due dei lottatori che si sono caricati la divisione dei pesi leggeri sulle proprie spalle per far sì che se ne continuasse a parlare, e il loro ultimo match, qualche mese fa, è stato uno dei migliori che la WWE abbia offerto quest’anno. Due lottatori che si rispettano e che ce la metteranno tutta per portare a casa la vittoria. In più Murphy sarà la star di casa e avrà una spinta in più da parte del pubblico. Insomma, ci sarà da divertirsi soprattutto se verrà concesso il giusto minutaggio al match (magari togliendo qualcosa a match che si preannunciano lunghi come il 6 men tag team match o l’incontro tra Undertaker e Triple H). Difficile predire un vincitore: questo genere di eventi è poco adatto per un cambio di campione ma il fatto che si lotti in Australia creerà il contesto perfetto per un’eventuale vittoria di Buddy Murphy. Perciò voglio sbilanciarmi a suo favore.

Chiudiamo parlando di quello che probabilmente sarà il main event. A SmackDown AJ Styles non ha usato mezzi termini per rispondere a Samoa Joe e dal loro match mi aspetto qualcosa di violento, per quanto si possa parlare di violenza in WWE. Questa volta lo stile spettacolare del fenomenale dovrà lasciar spazio al brawling per far sì che AJ riesca nell’intento di farla pagare a Samoa Joe per tutti gli affronti fatti nelle ultime settimane. Mi aspetto dunque un match atipico e considerando la qualità dei due performer potremmo assistere ad un’altra ottima contesa come quella vista a SummerSlam. Difficilmente vedremo Samoa Joe vincere, e staremo a vedere se questo sarà l’ultimo capitolo di questa faida.

L’evento non si presenta male ma dobbiamo considerare che, come per Greatest Roayl Rumble, il booking team lo vedrà alla stregua di un live event e dunque difficilmente si vedranno passaggi di cinture o grosse sorprese. Invece potremo assistere ad un bel lottato, visto che si vorrà far colpo sul pubblico australiano. Perciò prepariamoci ad assistere ad un evento forse scontato dal punto di vista dei risultati, ma sicuramente divertente. Nel dirvi questo io vi auguro una buona visione di Super Show Down e vi do appuntamento al prossimo numero di Inside WWE!

Le mie passioni vanno un po’ a momenti, ma le uniche costanti sono calcio, serie TV e wrestling. Riavvicinatomi a quest’ultimo all’età di 13 anni, verso i 18 ho cominciato a mettere il naso fuori dalla WWE, con cui ho sempre avuto un rapporto di amore/odio. Adesso guardo ciò che mi interessa, senza focalizzarmi su precise realtà.

Francesco Benedetti

Le mie passioni vanno un po' a momenti, ma le uniche costanti sono calcio, serie TV e wrestling. Riavvicinatomi a quest'ultimo all'età di 13 anni, verso i 18 ho cominciato a mettere il naso fuori dalla WWE, con cui ho sempre avuto un rapporto di amore/odio. Adesso guardo ciò che mi interessa, senza focalizzarmi su precise realtà.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com