Inside WWE #42: Che ne sarà di Crown Jewel?

Benvenuti al nostro consueto resoconto settimanale di quanto accaduto in WWE. Anche questa settimana la WWE ha offerto diversi spunti di discussione, andiamo a vederli!

Dopo la batosta della settimana scorsa, quando abbiamo avuto la certezza che Shawn Michaels sarebbe tornato a lottare rovinando la miglior storyline che la WWE era riuscita a non rovinare negli ultimi anni, all’inizio di questa settimana la notizia del possibile cancellamento di Crown Jewel (e per qualche ora è sembrato che fosse stato definitivamente cancellato) ha fatto gioire numerosi fan di wrestling, me incluso (ovviamente mi riferisco all’evento in sè e non alle motivazioni che hanno scatenato tutto questo putiferio). Certo, anche se l’evento venisse cancellato i match che sono stati programmati si svolgerebbero lo stesso ma vedere l’ingordigia e l’avidità della WWE ritorcersi contro la WWE stessa renderebbe meno amara la pillola che i fan della WWE dovranno presto ingoiare. Ma che ne sarà di Crown Jewel? Io sono del parere che solo un intervento del governo americano possa impedirne lo svolgimento. Di certo la compagnia non si fermerà di fronte alle incertezze dei propri dipendenti riguardo il partire o no per l’Arabia Saudita, o di fronte all’opinione pubblica. In occasione di Greatest Royal Rumble la WWE non si fece problemi nel lasciare le donne a casa, mentre in questa occasione è stata abile a dribblare tutte le critiche che sarebbero prvenute dal ripetersi di una situazione simile annunciando Evolution, che guarda caso si svolgerà poco prima di Crown Jewel. Ovviamente la situazione è molto più delicata se di mezzo c’è un rapimento e omicidio di un cittadino americano da parte del governo arabo, e sicuramente la WWE monitorerà la situazione con molta più attenzione. Io però sono del parere che alla fine lo show si farà.

SMACKDOWN 1000

Un tempo adoravo queste ricorrenze, occasione per un tuffo nel passato. Adesso le odio, visto che in WWE questi ritorni al passato si fanno sempre più frequenti, forzati e fastidiosi. Ma avevo comunque hype per la millesima puntata dello show blu a causa della possibile presenza di the Rock e della reunion dell’Evolution (mia stable preferita). Se sotto il primo aspetto sono rimasto deluso, posso dirmi soddisfatto di quanto fatto dall’Evolution: un promo semplice e ben fatto, in cui Triple H e Ric Flair si sono limitati alle solite frasi di circostanza senza parlare per troppo tempo, Randy Orton è rimasto nel personaggio che sta mandando avanti in queste settimane e Batista che ha rubato la scena. L’aver intrapreso una carriera da attore ha giovato anche alle sue abilità oratorie nei promo e la frecciatina finale a Triple H ha dato l’input per un match tra i due a WrestleMania di cui già si parla molto. Ora vedremo se Triple H cercherà un’ultima volta di sconfiggere Batista e come la WWE gestirà questa faida. Non sarà difficile tirare su qualcosa di interessante, a patto che non si facciano grossi errori di booking. Ad esempio, vedere Bartista che torna a caso durante un PPV o una puntata settimanale per attaccare Triple H non avrebbe il minimo senso. Dovrà essere HHH a sfidare Batista, è lui quello che ha ancora qualcosina da dimostrare. Anche il resto di SmackDown 1000 è stato molto apprezzabile. Il segmento tra Edge e Becky Lynch è stato pressochè perfetto, il canadese era il personaggio perfetto per far capire a Becky ciò a cui va incontro se continuerà a comportarsi così. E Becky, da stronza qual è, lo ha ignorato. È stata una buona idea anche quella di far vedere nel backstage brevi momenti di interazione tra i vari personaggi che hanno fatto la storia di questo roster, evitando di metterli tutti insieme alla rinfusa per i classici promo sul ring nei quali tutti ripetono sempre le stesse cose. Evidentemente la WWE ha imparato la lezione dopo RAW 25. Andava tutto bene, fin quando non è accaduto questo:

Un promo che non ha il minimo senso perchè Undertaker ha LETTERALMENTE ripetuto quanto detto nel video mostrato la sera prima a RAW. Non so nemmeno cos’altro dire perchè la cosa è talmente insensata da bnon riuscire a trovare le parole per criticarla. Tra l’altro Triple H non aveva fatto riferimenti ad Undertaker durante il promo con l’Evolution. Un segmento che, come la storyline che gli fa da contorno, è stato totalmente insensato e messo lì giusto per rendere felici i fan che volevano vedere Undertaker fregandosene di ciò che avrebbe detto o fatto.

NXT

Chiudiamo parlando brevemente di NXT: la situazione intorno al titolo è difficile da decifrare e il ritorno di Aleister Black ha scombussolato ancora di più le carte. Sono molto curioso di vedere che coinvolgimento ha Nikki Cross nella storyline che riguarda il lottatore olandese. Non parlerò adesso di chi ha attaccato Aleister, onde evitare spoiler, visto che è stato rivelato nei tapings di una delle prossime puntate.

Questa edizione dell’Inside WWE termina qui, appuntamento alla settimana prossima!

Francesco Benedetti

Le mie passioni vanno un po' a momenti, ma le uniche costanti sono calcio, serie TV e wrestling. Riavvicinatomi a quest'ultimo all'età di 13 anni, verso i 18 ho cominciato a mettere il naso fuori dalla WWE, con cui ho sempre avuto un rapporto di amore/odio. Adesso guardo ciò che mi interessa, senza focalizzarmi su precise realtà.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com