Inside WWE #54: Che ne sarà di NXT?

Anche Elimination Chamber è stato consegnato agli archivi, adesso solo un apuntamento ci separa da WrestleMania, con la WWE che sta facendo i salti mortali per far rialzare gli ascolti, anche se questo significa compromettere diverse storyline.

ELIMINATION CHAMBER

Elimination Chamber è stato un buon show, nulla di indimenticabile ma comunque guardabile. La sorpresa dell’evento è stato l’Elimination Chamber match femminile, un match per il quale in molti nutrivano scarse aspettative ma che invece è stato ben gestito e ci ha consegnato le nuove tag team champions: Bayley e Sasha Banks. La cosa interessante è che questi titoli potranno essere difesi anche ad NXT e questo potrebbe portare a degli intrecci con Jessamyn Duke e Marina Shafir per gettare le basi per la rivalità che porterà a quello che secondo me sarà il main event di WrestleMania 36: da una parte le quattro horsewomen della UFC (Ronda Rousey, Shayna Baszler, Jessamyn Duke, Marina Shafir) e dall’altra quelle della WWE (Charlotte Flair, Bayley, Sasha Banks, Becky Lynch). Sempre parlando di donne, non ho apprezzato il segmento tra Charlotte Flair, Ronda Rousey e Becky Lynch. Una Becky Lynch che pur essendo sospesa è tranquillamente salita sul ring senza incontrare l’opposizione da parte di nessun membro della sicurezza. Inoltre non capisco il suo comportamento. Se io fossi sospeso dalla WWE non interferirei certo in un pay per view visto che la cosa andrebbe solo a peggiorare la mia posizione. Becky Lynch non si pone questi problemi e attacca tutti senza neanche un apparente motivo, forse perchè chi lavora nel backstage si è reso conto che allo stato attuale questa è l’unica via che possa evitare una perdita di interesse da parte dei fan per l’irlandese. Questo booking però alla lunga potrebbe portare Becky a ricevere la reazione che Roman Riegns ha ricevuto dopo i primi periodi in cui le dava a tutti. Per questo credo che dopo WrestleMania il personaggio di Becky riceverà qualche modifica, come un turn face anche se il booking ricevuto negli ultimi tempi di certo non è quello di una vera heel. L’altro Elimination chamber match è stato quello per il titolo WWE vinto, come da pronostico, da Daniel Bryan. L’ex leader dello yes movement adesso dovrà affrontare Kofi Kingston a Fastlane. Un Kofi Kingston che sicuramente merita un’opportunità del genere visto il contributo dato alla WWE durante la sua carriera, ma in questo momento io avrei dato la title shot a qualcun altro. Il ghanese non sembra essere una seria minaccia per l’attuale campione. Al suo posto avrebbe dovuto esserci Mustafa Ali che sfortunatamente si è infortunato. Kofi si è ritrovato a sostituirlo ma due grandi prestazioni non bastano per costruirsi una forte credibilità. Credo che un Randy Orton sarebbe stata una scelta più sensata per Fastlane. Alla fine poco importa, visto che a Fastlane è quasi impossibile che Bryan perda il titolo. E poi chi affronterà a WrestleMania? Io voglio dare fiducia ai rumor che si stanno susseguendo in questi giorni, che suggeriscono Kevin Owens.

LA WWE FA ALL IN

La WWE sta facendo di tutto per far aumentare gli ascolti di RAW. Invece che sforzarsi di offrire un prodotto più interessante, il team creativo ha deciso, nell’ultima puntata, di far debuttare nel main roster Aleister Black, Ricochet, Tommaso Ciampa e Johnny Gargano, che per adesso lotteranno in entrambi i roster. Una scelta discutibile: se da un lato questi debutti rimescoleranno un po’ le carte in tavola riguardo i vari giri titolati, dall’altro questo comporta anche una grossa perdita per NXT visto che dopo WrestleMania probabilmente i quattro lasceranno definitivamente il roster giallo, che così si ritroverebbe privato delle sue principali attrazioni, restando con i soli Velveteen Dream ed Undisputed Era a trainare il carro. NXT è abituato a rinfrescare il roster e proporre al top sempre nuovi nomi, ma andando a memoria non è mai capitato che NXT perdesse in un sol colpo quasi tutti i suoi lottatori più interessanti. Non sarà facile ricostruire la zona main event del roster, considerando anche che non sembra che ci siano altri lottatori pronti a fare il salto nelle zone alte della card. Inoltre non ho apprezzato l’alleanza tra Tommaso Ciampa e Johnny Gargano. I due negli ultimi periodi si stavano pian piano riavvicinando ma ci sarebbe voluto altro tempo prima di rivederli insieme in un tag team match. Considerando che in molti non guardano NXT e dunque non sanno nemmeno dela rivalità tra i due, non mi sorprenderei se la WWE decidesse di accantonare definitivamente questa storyline, che negli ultimi tempi era diventata sempre più insensata e forzata.

La WWE sembra essere disposta a tutto pur di far rialzare i ratings del suo show principale. Nella prossima puntata di RAW assisteremo al ritorno di Roman Reigns che ci aggiornerà sulle sue condizioni di salute e chissà che non venga in qualche modo coinvolto nella storia tra Seth Rollins e Brock Lesnar. Inoltre ci sarà il party per festeggiare i 70 anni di Ric Flair. Ci sarà anche Charlotte e quindi è molto probabile che intervenga Becky Lynch. Non mi aspetto nulla di buono. Nella speranza di sbagliarmi, io vi aluto e vi do appuntamento al prossimo Inside WWE. Alla prossima settimana!

Francesco Benedetti

Le mie passioni vanno un po' a momenti, ma le uniche costanti sono calcio, serie TV e wrestling. Riavvicinatomi a quest'ultimo all'età di 13 anni, verso i 18 ho cominciato a mettere il naso fuori dalla WWE, con cui ho sempre avuto un rapporto di amore/odio. Adesso guardo ciò che mi interessa, senza focalizzarmi su precise realtà.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com