Inside WWE #58: That can’t be true

La road to WrestleMania sta per giungere al termine, e la maggior parte delle storyline che andranno a costituire la card sono ben delineate. Quella tra Becky Lynch, Charlotte Flair e Ronda Rousey non sembra riservare ancora grosse sorprese (per fortuna) e dunque ci sta portando al match seguendo il filone intrapreso dopo Fastlane. Lo stesso si può dire della faida per il titolo universale, che quest’anno è stata ancora più anonima di quelle degli scorsi anni, e che a volte sembra solo fare da sfondo alle vicende riguardanti lo Shield. Brock Lesnar si è fatto vedere nell’ultima puntata di RAW, ma sembra difficile che nelle due settimane che ci separano da WrestleMania si riesca a rendere un po’ più interessante il cammino che ci porterà all’incontro tra Lesnar e Seth Rollins. In tutto questo, solo due storyline sembrano avere ancora qualche cartuccia da sparare.

IL NEW DAY LASCIA?

La prima è quella per il titolo WWE, che vede coinvolti Kofi Kingston e Daniel Bryan. Nell’ultima puntata di SmackDown il ghanese è riuscito a sconfiggere tutti gli avversari che Vince McMhaon gli aveva messo di fronte nel gauntlet match, ma poi proprio il chairman è entrato per annunciare un ulteriore ostacolo che Kingston avrebbe dovuto superare, ed è stato proprio l’attuale campione WWE, che ha sconfitto senza troppe difficoltà il suo avversario, ormai stremato. In tutta risposta, gli altri due membri del New Day hanno cominciato, tramite video postati sui social, a parlare di un possibile addio alla WWE, un posto in cui quelli come loro vengono malvisti. Sebbene fosse chiaro che il tutto facesse parte della storyline, diversi fan hanno pensato che i tre stessero davvero pensando di lasciare la compagnia. Ora, mancano due settimane a WrestleMania e sembra chiaro che i piani prevedano che Daniel Bryan difenderà il titolo contro Kofi Kingston, anche perchè non c’è abbastanza tempo per costruire un altro primo sfidante alla cintura. Bisognerà vedere in che modo Kofi verrà inserito nel match. A giudicare dall’andazzo che la storia sta prendendo, credo ci siano due possibilità:
1) Il New Day minaccia di lasciare la WWE se Kofi Kingston non verrà inserito nel match, e quindi Triple H o Stephanie convincono Vince a rivalutare la sua decisione;
2) Il New Day propone un patto a Vince McMahon: Kofi Kingston viene aggiunto al match di WrestleMania, se perde tutti e tre lasciano la WWE.
Preferirei che si concretizzasse la seconda opzione, che avrebbe effetti collaterali molto interessanti nel caso in cui Kofi perdesse. La prima opzione invece farebbe passare i tre del New Day per piagnucoloni che minacciano di andarsene se non ottengono quello che vogliono. E considerando che stiamo parlando della stable più vincente degli ultimi anni, sarebbe uno smacco che, in chiave storyline, sminuirebbe in parte tutto quello fatto nel recente passato dal trio dei positivi.

ANGLE VS CORBIN? DAVVERO?

L’altra faida che sulla carta ha già un match annunciato ma che a mio parere rivelerà qualche sorpresa durante il tempo che ci separa da WrestleMania, è quella riguardante il ritiro di Kurt Angle. La scorsa settimana avevo detto che l’avversario più giusto per concludere la carriera dell’eroe olimpico sarebbe stato John Cena, e continuo a pensarlo. Anche Shelton Benjamin sarebbe stata una buona opzione, ma non l’ho voluto scrivere perchè mi sembrava troppo improbabile. Eppure inizialmente sembrava che l’ultimo avversario di Angle sarebbe stato proprio il nuovo Paul Heyman guy. Poi però, come un fulmine a ciel sereno, l’inaspettata svolta: sarà Baron Corbin ad affrontare Kurt Angle a WrestleMania. La notizia è stata accolta malissimo praticamente da tutti, ed è per questo che penso che la WWE ci ripenserà su e in qualche modo cambierà i suoi piani, ammesso che le sue intenzioni non fossero state diverse fin da principio e l’annuncio di Corbin sia stato fatto solo per confondere i fan. Come ultimo avversario di Kurt Angle io non pretendo uno che sia un fenomeno sul ring, perchè anche il più bravo wrestler al mondo difficilmente riuscirebbe a fare granchè contro un avversario arrivato allo stremo fisico e che non riesce a fare più nemmeno la metà delle cose che faceva anni fa. L’unica cosa che si può chiedere è che a far ritirare Kurt Angle sia uno che in un modo o nell’altro abbia ancora qualcosina in sospeso con lui, e nel roster attuale solo John Cena (che ebbe Kurt Angle come suo primo avversario) e Shelton Benjamin (che faceva parte della stable fondata da Angle) sarebbero avversari sensati. Non cito AJ Styles, che ha dato vita a diversi incontri memorabili contro Angle in TNA, o Brock Lesnar che in passato ha più volte interagito con l’eroe olimpico, ma proporre un match tra i due oggi sarebbe insensato. Avrei accettato anche Undertaker, che non ha mai affrontato Angle a WrestleMania, anche se il match sarebbe stato pessimo. Ma Baron Corbin non lo si può accettare. Innanzitutto perchè si tratta di un wrestler con uno status abbastanza basso, e in secondo luogo perchè i due sono stati coinvolti fino a pochi mesi fa in una dimenticabilissima faida che li ha visti contrapposti e che adesso si è conclusa. Ritirarla in ballo così dal nulla sarebbe del tutto insensato.

Bene, questa edizione ritardataria dell’Inside WWE termina qui, io come di consueto vi do appuntamento al prossimo weekend!

Francesco Benedetti

Le mie passioni vanno un po' a momenti, ma le uniche costanti sono calcio, serie TV e wrestling. Riavvicinatomi a quest'ultimo all'età di 13 anni, verso i 18 ho cominciato a mettere il naso fuori dalla WWE, con cui ho sempre avuto un rapporto di amore/odio. Adesso guardo ciò che mi interessa, senza focalizzarmi su precise realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com