KYO’S KORNER #10: Kyo vs Mark Fit

Bassi ma caparbi

 

Ed oggi scambiano quattro chiacchere uno dei pro wrestler più acrobatici della nostra penisola ed uno che le acrobazie le preferisce fare sulla bionda, anche se ogni tanto qualche calcio e capriola volante dalla terza corda lo fa con enorme piacere, ovviamente non come la cosa menzionata precedentemente. Oggi il vecchio Kazzone scambierà quattro chiacchiere con il giovane (a livello anagrafic)o Mark Fit.

 

KYO: ”Ciao giovane, a parte che ti invidio perché sei in ferie ed io sono nella grigia Milano a farmi il mazzo. La prima domanda che il vecchio cazzone vorrebbe farti è cosa ti ha spinto ad intraprendere il percorso del pro wrestling?”

Mark FIT: “Ciao KYO cazz… Kazama, questa è la domanda che molti mi fanno spesso, e sembra banale ma la cosa che mi ha spinto ad intraprendere questo percorso è semplicemente la WWE (la migliore federazione del mondo), mi divertiva vederlo, mi rendeva felice e io ho voluto soltanto far provare alla gente che mi guarda gli stessi sentimenti che provavo io guardando la televisione”

 

KYO: ”Diciamo che sono un babbione anche su questo, catch con commenti di Fusaro e la WWF. Il 20 giugno ti appresti ad affrontare Veleno e Maschera d’Argento per dimostrare chi è il miglior highflyer-peso leggero italiano. Come ti stai preparando?”

Mark FIT: “Ora sono in un paradiso terrestre (al mare) e mi sto preparando in serena tranquillità, perché il risultato mi sembra più che ovvio, come si è visto in passato il miglior peso leggero italiano é uno e si chiama MARK FIT!!”

 

KYO: “Immagino che Veleno stia studiando il modo più scaltro per dimostrare il contrario.  In ASCA ti sei confrontato con Dunne,  Webster e Bodom ( il tutto recuperabile dal canale YouTube dell’ASCA), anche in ICW ti sei confrontato con altri pro stranieri e se non sbaglio sei stato all’estero per fare degli stage. Ci racconti giovane acrobata le emozioni ed il bagaglio sportivo che ti hanno fornito queste esperienze?”

Mark FIT: ”In ASCA ho affrontato alcuni dei migliori pro wrestler europei sempre con ottimi risultati, con il primo e il secondo ho vinto una coppa che é ancora sul mio comodino di fianco al letto, e il terzo ha provato a rubarmi la cintura, ma é stato lui a fine match a portarmela alla vita (gesto che ho apprezzato moltissimo), in passato mi sono confrontato con molti altri pro wrestler stranieri in Norvegia (questi 2 match si possono tranquillamente trovare su YouTube), Spagna e Inghilterra. Gli stage che ho fatto e che mi hanno fatto diventare quello che tutti conoscete sono davvero tanti, tra questi ci sono El Generico (Sami Zayn in WWE), la famiglia Knight (genitori di Paige della WWE), Paul Tracey, Jhonny Storm, Jimmy Ocean, Danny Boy Collins, Starbuck e molti altri, questi sono stati molto fondamentali per la mia formazione e ringrazio di cuore questi fantastici professionisti.”

 

KYO: ”Belli i tuoi match in ASCA, veramente da guardare, mentre per Josh Bodom diciamo che siamo rimasti in buoni rapporti e gli devo ancora uno dei miei favori laidi di panettiere e caldi forni. Militi in ICW da qualche anno, sei fresco di età come l’acqua rispetto a gente come me o Mr. Excellent che è vicina al pensionamento, con chi ti vorresti confrontare nei prossimi anni, anche atleti italiani o stranieri di altre realtà?  Inoltre avevi ragione durante una chiacchierata fatta nel backstage… Lenders ha veramente un ottimo potenziale.”

Mark FIT: “Ci sono molti professionisti con cui vorrei un match, se dovessi dirti un italiano ti direi Red Devil, invece uno straniero Fergal Devitt (Prince Devitt- Finn Bálor)… Ah, lo sai, Lenders tienilo d’occhio che farà tanto”.

 

KYO: “ We bagai …il tuo canale sul Tubo è spettacolare ( su YouTube cercate Polpo Official) . Anche e se io appartengo alla generazione in cui sul GameBoy si giocava a Double Dragon e Tetris. Il futuro del polipetto che cosa ci riserverà?”

Mark FIT: “Il futuro del mio canale non lo so neanche io, sono una persona che punta molto sull’improvvisazione, quindi i miei video potrebbero cambiare in ogni momento… invito tutti i lettori a iscriversi al mio canale e a seguirmi…”

 

KYO: “Il tuo motivo per cui non si deve mancare al Best in Italy ( evento che si terrà il 20 giugno 2015 a Milano, Paladea, Via Brivio, 2 Milano)”.

Mark FIT: “A Best in italy non si può mancare perché ci sono io e ci sono le magliette nuove del buon Fit… bella a tutti ragazzi e grazie a KYO per l’intervista.”