KYO’S KORNER #14: Kyo vs The Greatest

Nota: questa intervista si è tenuta prima di FCW Party of Champions, che ha avuto luogo sabato scorso 21 novembre

 

Ed oggi pubblicheremo il confronto tra l’indiscusso campione della Frontier Championship Wrestling, atleta dominante della realtà che ha creato e supportato sulle sue spalle dalla sua fondazione ai giorni nostri, capace di match memorabili contro vere leggende del pro wrestling come Joe E. Legend e Juventud Guerrera ed il piu’ grande Kazzone che poteva solcare i ring della penisola italiana capace di confronti degni di Franco Trentalance, ma questa è un’altra storia.

Tg: ”mi sfugge chi sia il Kazzone ….sai, a una certa mi dimentico facilmente

Simpatici fans del pro wrestling prodotto in Italia, mancano veramente pochi giorni per godere del prestigioso torneo qual è la Super 8 Cup  (evento che si terrà il 5 dicembre 2015 presso il comprensorio sportivo “La Quarenga”, Via Piusano, 2.  Almenno San Bartolomeo, Bergamo)”

Kyo: “ Tra le infinite ore in negozio, ( The Greatest Giacomo Giglio è proprietario del fantastico negozio in cui ogni fan dovrebbe fare un giro, il Wrestlingstore Milano, Via Lepontina 11, 20159 Milano Tel. 02.873.92.251) e il tuo ruolo da head trainer presso la FCW Academy, mancano veramente pochi giorni  alla Super 8 Cup, come ti stai preparando in previsione di questo evento?”

Tg: ”Be’, non nascondo di sentire il peso di una Super 8 internazionale e di grande spessore, ma mi sto preparando nel miglior modo possibile, essere il campione impone dei ritmi superiori alla media poiché tutti vogliono portarti via la cintura e fai di tutto per tenerla stretta alla vita. Come sai FCW E ASCA in sinergia sono una devastante potenza di certo superiore alla tua katana e chiunque ha a che fare con queste realtà  deve sempre essere al meglio anche solo per aver la fortuna o il privilegio di essere bookato… Inoltre non è mistero che molti atleti vengono ad allenarsi presso le sedi sia di Pero per la FCW che di Almenno San Bartolomeo per l’ ASCA. Tornando alla tua domanda ora sto preparandomi per Party of Champions (show FCW del 21 Novembre a Pero, in provincia di Milano). Parlando della mia funzione di trainer, nonostante sembri molto duro negli allenamenti, sono stato invitato da più di un pro ad essere molto, ma molto più severo e molto più esigente. Mentre affrontando l’argomento nel mio ruolo di lottatore, affronterò qualunque “avversario” passato presente o futuro mi si profilerà e quindi questo sarà un importante segnale per valutare la mia condizione per la Super 8 Cup… alla quale conto di parteciparvi da campione FCW e far di tutto per vincerla!!!”

Kyo: ”Non molti lo sanno, ma hai avuto diverse esperienze all’estero, di stage, incontri e partecipazione ad eventi; ci racconti il bagaglio che possono lasciare esperienze di questo tipo?”

Tg: ”Penso che chiunque abbia la fortuna di fare degli stage all’estero o ancor meglio di poterli sfruttare presso le nostre realtà non deve badare al portafogli quanto più alla qualità del sapere che ti viene messa davanti.

Portare in FCW il mio principale mentore ossia Joe E. Legend è stato fantastico per tutti … e per motivi diversi lo è stato Leone  data la sua giovane età, per non dimenticare Juventud Guerrera che ci ha ricordato che non siam qui per giocare.

Quello che non si coglie nello stivale è che i pro fanno questo per mestiere e vedere quelli che si lamentano per ogni cosa come dei bimbiminkia è imbarazzante e non aiuta a crescere il nostro prodotto.

Le esperienze il bagaglio te lo danno solo se hai la testa di coltivarle con tanta umiltà e sacrificio e condividerle… uno stage serve ma non è che uno che torna dallo stage poi è il nuovo Kurt Angle!!!!”

Kyo: ”Militando nel panorama italiano da più di una decade,  facendo dei match veramente interessanti, tra cui il recente feud contro Ape Atomica, incontri recuperabili sul Tubo di cui consiglio la visione, con chi ti vorresti confrontare nella tua Frontier Championship Wrestling, chi vorresti piegare alla forza di volontà di The Greatest…? Mentre a livello europeo o mondiale ci sono atleti con cui ti vorresti confrontare?”

Tg: ”Dipende se parli con The Greatest o con Giacomo Giglio… per quanto riguarda The Greatest ogni volta è una nuova sfida, se mi accontentassi di quanto ottenuto finora avrei già appeso lo stivale al chiodo ma i fan dicono che sto vivendo una seconda giovinezza e voglio creder loro; per quanto riguarda Giacomo Giglio conservo i bei ricordi di tutti gli incontri che ho fatto anche con le persone che oggi non sento più. tra tutti spero di riaffrontare Ape Atomica che è la mia “BESTIA NERA” un po’ come Sting per Hogan, e poi tante nuove sfide si sono aperte tra cui il primo scambio di dispiaceri con Red Devil….. comunque sono davvero molti gli atleti che vorrei fronteggiare!!!!”

Kyo: ”La FCW sta crescendo ad ogni evento, vista la partecipazione di un numero crescente di atleti stranieri coinvolti nelle sfide titolate; cosa dovranno aspettarsi nel futuro prossimo i fan dalla realtà che solo in un anno ha messo le basi per proporre del pro wrestling veramente interessante?”

Tg:”Ogni cosa non viene da sola con l’impegno di tutti e la partecipazione numerosa dei fans che vengono a vederci oltre che seguirci sui social il trend può solo che migliorare, sono convinto che ci sia sempre margine per poter presentare un prodotto sempre migliore.”

Kyo: ”Sei stato atleta attivo in IWA, XIW, ICW per poi realizzare il tuo progetto FCW, cosa ne pensi del restante panorama italiano, lo segui?”

Tg: ”Feci solo un allenamento a Lecco in ICW, ma mai lottatore attivo; seguo il panorama italiano con molto scetticismo e con molto interesse a seconda di cosa viene proposto. Reputo completamente immaturo mettere sul ring gente con 4 allenamenti o gente che non è per nulla safe. La FCW non intende prendere in considerazione lavorare con questo tipo di mentalità. Da ritenere vero però una scelta collaborativa costante con realtà esterne rispetto la FCW Academy, la quale ha aperto le porte a svariate realtà iniziando da WIVA e a seguire BWT e ICW oltre la consolidata partnership con ASCA che spero tenga e si consolidi sempre più, cosa che se si continua a lavorare con il rispetto reciproco e il tener conto del ciò che si è finora fatto può solo che permettere di far ancor meglio.”

Kyo: ”La tua motivazione per cui i fan del wrestling indipendente italiano non dovranno perdersi  la Super 8 Cup, il tuo scontro contro il validissimo Gibson, a parte che vista la presenza di me e della mia devastante katana quel torneo è già decretato in partenza… arrivo, vinco e mi diverto con la bionda e con la coppa”.

TG: ”Be’, Gibson è un osso duro ma ben per il fatto che non c’è ancora stato The Greatest contro Kyo Kazama penso che la finale della Super 8 sia l’occasione giusta per questo first time ever…. sempre che tu ci arrivi alla finale!!!!! Quindi se vuoi proprio affrontarmi ti tocca passare due turni della Super 8!!!!!

A tutti i fans un saluto sportivo.

Vi aspetto a PARTY OF CHAMPIONS il 21 Novembre a Pero e alla Super 8 Cup ad Almenno San Bartolomeo il 5 Dicembre”

LEGGI ANCHE

Marco Piva

Non c'è niente da vedere. Su, su, circolare. Va bene... ho 40 anni, vivo in Scozia, guardo il wrestling da Wrestlemania III, ormai non sopporto più la WWE ma seguo con cura tutte le indipendenti possibili.