Lucha Underground Character’s Evaluation #5: It’s Good to be Rudo

Regole, divieti, costrizioni, vincoli, leggi, dettami,doveri, obblighi…quanto sarebbe bello mandare tutto all’aria, fregarsene di tutto e tutti ed agire in totale libertà senza paletti e restrizioni. Cambiare il percorso della classica ” retta via ” con curve, discese, salite, deviazioni, bivi. Quanto sarebbe bello agire come più ci aggrada e chissene frega se questo recherà danno o fastidio a qualcuno. Un’utopia personale ove la visione comune di giusto e sbagliato non esista, in cui conti solo e soltanto la propria soddisfazione personale. No, ragazzi e ragazze, Dio non è morto e tutti i valori non sono stati capovolti: è solo la visione classica e semplicistica della mente di un Villain.
L’illegalità ci intriga e ci affascina sia che si parli di personaggi realmente esistiti o esistenti, romanzati o del tutto fittizi. Tuttavia bisogna tenere un certo tipo di decoro.La società deve avere un determinato ordine, per fare in modo che si possa provare a vivere pacificamente e liberamente tra di noi ( fino alla prossima infornata di partite di calcio in tv…troppo banale, vero? ). C’è chi invece alla comune e classica retta via preferisce incorporare curve, deviazioni, discese, salite, gallerie, ponti, bivi e non sottostare ai codici che regolano e condizionano l’andamento dell’esistenza delle ” brave persone “. A nessuno piacciono i buonisti senza macchia e senza paura, senza dubbi, privi di indecisioni, immuni a pensieri trasgressivi o malevoli, fissi sulle loro idee e punti di vista spesso obsoleti ed antiquati. Mai un’evoluzione, un cambiamento anche minimo, nessuno stravolgimento sostanziale. Invece l’illegalità, il crimine, l’agire non ortodosso ci affascina, ci intriga, ci inebria, ci ghermisce e attira la nostra curiosità e fantasia. Dalla regia mi fanno segno che sto preambolando un po’ troppo indi per cui ragazzi e ragazze, dopo aver aver avviato per bene il gira carne è l’ora di infornare il primo nome caldo di oggi. Selvaggina dai natali messicani, egli è….

Texano

4

Siamo nell’ufficio di Dario Cueto. Un ben noto personaggio agli assidui divoratori di Lucha e della WWE si palesa in tutto il suo splendore dando ancora più lustro e importanza allo Show. Ha solo una richiesta per quella serata prima di iniziare a competere nel Tempio. DC acconsente senza remore. Il Main Event sarà un Promo e che Promo! Nipote e figlio di un Luchador, Campione in patria, trionfatore in Nord America ( la UUE come direbbe un certo professional troller del Tubo ), bistrattato, calunniato, infamato e licenziato e conquistatore ancora sul suolo natio, autentico simbolo per la Raza e Divinità della Lotta, Alberto el Patron aveva dimostrato di non aver perso la sua voglia di battersi e di conquistare altre Realtà meritevoli, soprattuto lidi ove l’unica cosa che conta non è la pigmentazione dell’epidermide, ma se uno è in grado o meno di portare a termine il lavoro. E lui termina sempre il suo lavoro! Uno dei rari Main Event parlati affidati ad un autentico esperto, l’Arena è una bolgia, i Belivers sono in estasi mistica manco si fossero calati le paste di Heisenberg, Alberto è osonnatissimo e…la Rudezza della vendetta funesta si abbatte su di lui. Texano rovina ed intacca il ritorno negli USA di AeP, reo di avergli sottratto la SUA Corona di WHC della AAA. Possenti colpi di corda si abbatterono sul Mexican Pride, ricordandogli che a Lucha Underground non c’è molto spazio per l’autoincensamento e che è meglio far parlare i fatti.
L’ex ADR ribolle di ira e a gran voce obbliga Darione a sancire una sfida con l’acerrissimo rivale. Dopo Super Fly, Texano incrocia dunque subito le braccia con Alberto, che ricambia il gentile dono di benvenuto mandando letteralmente in vacca il match, prendendosi un rivincita seppur facendosi squalificare. Urge indire lo scontro finale che imprima la parola fine su questa Faida, stavolta con l’Alloro Massimo Triple A in palio. Texano chiarisce subito le sue preferenze cancellando il 4 Way tra i sacrifici di PJ e proponendo con veemenza un Bullrope match ( e a LU pure le Stipule più astruse divengono fighe ). La resa dei conti fu avvincente e ben strutturata e vide il bellicoso Sfidante arrendersi alla Armbreaker dell’ancor più battagliero Campione.
Provato e amareggiato dalla battuta d’arresto, Texano decise di affiliarsi ad altri 2 avanzi di galera per porre il suo marchio sull’Albo d’oro della Promotion e profuse tutti i suoi sforzi nel Torneo per i Trios Title freschi freschi e nuovi di pacca. Superato l’arduo scoglio del primo Turno rappresentato dalla triade JM,il LU Champ.PP ed Hernandez e staccato il biglietto per la Finale ad Eliminazione a 3 Team, le sue mire furono di nuovo ridimensionate, stavolta dalla collisione fortuita con un ” anonimo fan ” con cui scattò un accesissimo diverbio tramutatosi poi in un assalto non preventivato che scombinò gli schemi dei suoi compari Cage e KC ed offrendo al cugino di BR un facile e gradito compito. Ottimo modo per mandare a bambini desiderosi d’affetto la gloria ( troppo cinico e ” nero “? Stiquatzi).
Squalificati tu che mi squalifico io, il capitolo finale di questa guerra vide il Golden Warrior capitolare nonostante la presenza del suo mastino molto simile ad un noto personaggio Marvel sotto bombe.
Archiviata la pratica DD, Texano su consiglio di Konnan fu fondamentale per intralciare le macchinazioni di quell’ hijo de puta di Chavo Guerrero, forte della sua protezione offerta dal Jefe di LU tramite la Crew per il suo match Titolato senza squalifiche contro Puma. Ne sarà stato contento BDJ, osteggiato in tutti i modi dal Mexican Warrior, ed invece no: per eliminare una volta per tutte CG e fargli scontare ogni nefandezza ( ” degli altri che hai menato cazzo me ne, ti odio a prescindere ” ) Texano era pronto ad affrontarlo ad Ultima Lucha ed invece si ritrovò attaccato dalla Crew e poi da Blue Demon che aveva visto il suo intervento come una mancanza di rispetto, soprattutto per una questione di prestigio e di rispettabilità ( ” tu non sei il Messico, IO SONO IL MESSICO!!!), imponendosi dunque come sue oppositore. La C & C Secutity ( Cisco e Castro ) cercherà pure di indebolirlo interrompedo il suo match con Mundo e solo l’intervento a sorpresa di Albertone come ausilio li ridusse al silenzio.Ad UL Cueto passò dal aver voluto rottamare BDJ al volerlo favorire, tuttavia l’assenza di regole non favorisce il mascherato. Le manipolazioni di Chavo sono state ben eseguite: non solo hanno portato il Demonio Azzuro tra le fila degli Heel, ma gli hanno permesso di ampliare la sua Stable. Infatti ad un passo dal baratro il former NWA WHC con l’assist della Crew e di Chavito sovverte il suo destino infame e asfalta Texano. Dieci match per l’AAA Superstar ( 6 vittorie e 4 sconfitte ), 2 match con Corone in palio e ben 3 Faide ( 1 vinta e 2 perse ). Il suo allimeamento ha subito un leggero cambiamento sia con DD che con la sepoltura dell’ascia di guerra con il suo nemico giurato AeP, ciononostante non è mai risulato essere un Tecnico standard quanto un Rudo con sprazzi di altruismo. La Batteria Malavitosa di Chavo ha avuto per ora la meglio, vedremo nel 2016 e se qualcuno vorrà perorare i suoi propositi di rivalsa.

Voto: 8,50

Si parlava prima di selvaggina e dunque urge valutare il predatore supremo del Messico.

King ” Kraven il Cacciatore me spiccia casa ” Cuerno

Lucha Underground (Episodio 06) 05

King Cuerno è l’emblema di come con il giusto personaggio e la costruzione adeguata non serva sproloquiare per ore per creare ottimi Feud.
Misterioso, minaccioso, determinato, preparato, organizzato, più figo di Phantom e pure munito di Pick-up: il bracconiere dei Luchador prova piacere nel fronteggiare prede di valore e brama le sfide più di qualsiasi altra cosa.
Drago divenne il suo chiodo fisso, la fiera più importante nelle prime fasi della sua discesa nella riserva venatoria del Tempio Azteco della Violenza. Sconfitto dal Demone Infernale nel suo primo match, King non si diede pace e fece di tutto pur di guadagnare il trionfo e la rivincita successiva non sopì il suo interesse. Superato Super Fly e mancata l’occasione di poter avvantaggiarsi nell’Aztec Warfare, la guerriglia per incoronare il Campione Assoluto dello Show lo vide ancora prevalere su Drago prima di venir estromesso da Mundo. La Faida con il fautore dell’oscurità si infervorò in seguito ad una sfida conclusasi per duplice conteggio fuori, i Believers invece fremevano per assistere ad una Stipula speciale per l’occasione. El Jefe non si fece attendere:Last Luchador Standing match. L’ultimo tassello del mosaico fu inserito da Cuerno con uno stratagemma molto intelligente che mostrò a tutti il suo acume tattico ( ” fottiti Gion Sì, io la gggenteh in codeste disfide non la lego come salami, la strozzo senza rimorso alcuno…suca ” ) dopo un match acceso ed incerto. Come un novello Enea od Ulisse King era riuscito a riemergere dalle profondità più nere ed oscure dell’Ade e si accingeva ad esplorare il cielo rinvigorendo i fasti di Icaro, fronteggiando Mundo. Lanciata una prima freccia d’avvertimento con un attacco tramite la sua Finisher su un JM fiaccato da un ostico SoH e ingaggiata una mega rissa negli anfratti del Tempio foriera di un altro Double Count Out, anche sta volta KC aveva trovato una prova di livello massimo e…BAM! Giù nel canestro! Altra genialata di Mr.Cueto: Steel Cage match conclusivo, privo della consueta porta da checchine pussilanimi. Si poteva vincere solo per pin, sottomissione od evasione tramite scalata. Prima di arrivare alle nuvole e sfidare il sole KC avrebbe dovuto uscire indenne dal labirinto d’acciaio. Fu un match allucinante, intenso come pochi e con sequenze folli e la scelleratezza di Mundo fu essenziale per la vittoria.
Nella sconfitta KC ottenne la sua miglior vittoria, impressionando non solo i Credenti, ma anche DC che gli concesse una Shot al LU Title.
Puma non si fece intimidire e oltre a sfidare la nuova minaccia sfoggiando un outfit in linea con il gusto di Cuerno, oppose una strenua resistenza( ambedue erano spalleggiati dai compagni di Trios per il Torneo ) e grazie alla distrazione del Super Mex potè continuare il suo Regno.
KC si rifece schienando proprio Prince nel Io Turno del Torneo Trios e per un drink versato casualmente non infoltì il Palmares, giá ricco per le esperienze in AAA.
Nemmeno il 3 Way per una nuova Shot al Titolo contro Cage ed Hernandez gli portò fortuna ( vero Moth? ).
Superati Puma ed Hernandez in un Tag match con il 559 guy, KC perse un match a 7 per il Medaglione e un 4 Way Mask match per sfidare ancora Puma per la Corona. Soverchiando Kill Shot fece suo un Medaglione Azteco e si qualificò per il GOTG ad Ultima Lucha. Le fiamme di Fenix furono troppo forti per essere contrastate.
Nelle scene finali della Ia Stagione lo abbiamo visto stalkerare il prescelto dalle Divinità dal suo mitico Pick-up. Nel 2016 la caccia riavrà inizio.
Atletismo, presenza scenica, tecnica, ottime manovre, Feud semplici, lineari e accattivanti. Luchador duttilissimo e capace sia in singolo che in Tag/Trios. El Hijo del Fantasma spacca i culi.

Voto: Arrow From Hell ( 8,75 )

Con lui sarò breve: da Houston Texas, lo smantellatore del BDC, il peggior siglatore di contratti della storia del Business e non solo, I give you….

” Rogito, ergo sum(?) ” Hernandez

hernandez-lucha-underground

Il Super Mex è stato il Rick Rude di Prince Puma ( si, ok è apparso pure in 2 trasmissioni di 2 Realtà differenti, ma questa è un’altra storia per perculare il managmerd della TNA 🙁 ), una polizza assicurativa contro sfide difficilissime come Cage, King Cuerno e Drago. Introdotto da Konnan ( aaaah, la vecchia TNA 🙂 ) come Bodyguard d’eccezione, il Notaio ha composto il Team Puma insieme a Mundo e al Campionissimo di LU nel Trios Tournament, perdendo al Io round. Vinto il 3 Way match contro Cage e Cuerno per il posto di Io Sfidante grazie alla distrazione di una falena umana ed uscendo da una situazione potenzialmente letale, H è stato l’artefice del licenziamento di Drago. Dopo questo ennessimo favore il suo rapporto con Puma s’interruppe con un tradimento avvenuto nel Tag match che li vedeva opposti al Predatore Massimo e a The Machine.
Rimessa in palio la sua opportunità contro AeP dopo averla mantenuta in modo rocambolesco il suo sogno di arrivare sulla vetta del Tempio venne spezzato dagli sforzi congiunti di Konnan e di Puma ( ” eccoti la liquidazione cabron! ” ).
Prendendo in prestito le caratteristiche di Fenix, Drago s’impossessò in un match a 4 ove era in palio la sua Mascara fi un match con PP per il LU Title. Questo fece imbestialire Hernandez e quello che era sembrato un lavoretto di eliminazione ben fatto si trasformò in una missione di annientamento sistematico tra attacchi, cinghiate ( mitica la scena di quasi svestizione di un fan ed il suo Promo da vero bastardo ) e Team Atomici. Cueto lo chiama a rapporti nel suo ufficio e in sostanza lo pone nell’occhio del ciclone nel famigerato ( in senso buono ) Believers Backlash Lumberjack match with straps ( trad.: ” hai voluto 2 stipendi zozzone e mo goditi ste Forche Caudine ” ) da disputarsi ad Ultima Lucha. Ultima in tutti i sensi per lui, dal momento che a causa del ” Double Contract Gate ” la Dirigenza di LU lo ha affettuosamente sfanculato con garbo.
Un plauso a lui per aver accettato un match così duro e per non essersi mai risparmiato sul ring. Dopotutto è sempre stato un membro dei LAX. Pochi match, ma tutti sensati, Feud con una storia alle spalle e coerenti, livello lottato buono ed anche di più. Peccato per la capa bacata.

Voto: ” Il Notaio cervello non ne ha ” XD ( 8,25 )

Sarò ancora più breve ( ho scritto troppo assai ). Pochi Wrestler davvero meritevoli hanno potuto godere di un debutto con i controfiocchi che poi non si sia risolto in un nulla di fatto ( saluta Vladimiro, muovi la manina Khali, prepara i Buoni Jobber per Pastoserale e compagnia Black Sheep ), ma lui, LUI l’ha meritato di brutto.
Direttamente dalla 559 Area, la F’N Machine….

( Brian ) ” Weapon X ” Cage

LU14_zps5649406a.0.0

Match a 4 ad Eliminazione vinto spazzando via ed annichilendo tutto e tutti, attacco al Campione Prince Puma, match Titolato, DQ per eccessiva foga, pestaggio nei confronti del Mentore e dell’Allievo e smembramento della Corona, Fine. Fosse anche solo stato questo il percorso di Cage sarebbe ugualmente stato uno dei migliori debutti in singolo della storia recente del Wrestling almeno in ambito di Disciplina in Nord America. Cage è uno di quei Fenomeni ibridi come Vader, Bam Bam Bigelow, Big Damo, Dave Mastiff Kevin Owens, Uhaa Nation, Samoa Joe, ecc… un grandissimo Atleta non ascrivibile in una singola categoria. In LU ha affrontato fin da subito gli uomini di punta come Puma o JM uscendone sempre come un dominatore. Ha costretto Konnan a gettare la spugna per preservare il suo Pupillo, nel Boyle Heights con l’Alloro in palio ha rischiato di detronizzare Prince. Nel Torneo Trios se non fosse stato per Daivari forse la sua Compagine sarebbe arrivata ad indossare le Cinture, basandosi anche solo in maniera basica sul match successivo al Io Turno con SoH e The Mack.
Nel match a 3 per l’assalto futuro al LU Title con KC ed Hernandez un’altra casualità lo allontanò dal suo destino e a nulla poi servì il Tag match dove schienò Puma se non a ribadire la sua dominanza ( seppur viziata dal tradimento di Herny ). Il 7 Way per il Medaglione non gli portò fortuna e l’imporsi brutalmente su Mack applicando un cambio in corsa per sfidare con DD e BR i Trios Champion non fu bastevole per un cambio della guardia come non bastò il suo talento smisurato per stoppare la rinnovata presenza di Drago.Altra Shot in fumo.
Il match a 4 Medagliato vide tra i suoi partecipanti oltre ad Aero Star e MMM, anche The Mack con cui The Machine ingaggiò un intenso conflitto che estromise entrambi. I baluardi della PWG si affrontarono altre due volte ( vittorie di The Mack ) prima del capitolo conclusivo ad Ultima Lucha in un Falls Count Anywhere viste le avvisaglie degli ultimi tempi ( well done Cueto ).
Cage è stato l’unico dei 4 Wrestler oggi presi in esame a vincere il suo Super Feud nello Show più importante e prestigioso dell’annata Lucha Undergrandiana mettendo in piedi con TM una prestazione MAIUSCOLA. Ottimo il finale crudo e violento con la Curb Stomp di The Machine su un blocco di cemento come estrema ratio. Nella IIa Stagione mi aspetto grandi cose da e per lui.

Voto: Unleash The ( Brian ) Cage ( 8,80 )

L’Ultimo Samosa

Sarò breveh…..grazieh ( se leggerete sto Canzoniere allungato ). Siamo quasi a metà del viaggio e mancano ancora tanti character di gran qualità, ordunque io vi saluto ragazze e ragazzi e vi dò appuntamento a venerdì ( sabato/domenica ) prossima per il VIo episodio. W il Wrestling, la Lucha, il Puroresu…tutto, purchè di ottima fattura.

Alessandro Tulelli

Sono un ragazzo di Roma grande appassionato di Wrestling ( WWE, ROH, PWG, TNA, LU, ASCA, ICW, ecc... ) e...nulla, spero che quel che ho fatto fino adesso e quel che farò vi sia piaciuto e vi piaccia.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com