Lucha Underground Character’s Evaluation #7: No Ordinary Trios

Hola a tutti quanti voi, ragazzi e ragazze degustatori di Pro Wrestling. Nell’attesa di ridestare le vostre papille con le prelibatezze offerte dalla costola più pregiata della AAA, permettetemi di farvi connettere ancora una volta con le braci ardenti che hanno alimentato il vostro angolo di ristoro preferito. Chef Kebab è qui al vostro
servizio…n’attimo solo eh, che sto a brucia li toast ar cammello e cicoria!

Il Wrestling è un po’ come la cucina se ci pensate bene: ogni Promotion è un esercizio commerciale atto a ristorare il fan, gli Show Settimanali ed i PPV sono le sedi ove il cliente può sostare per saggiare e valutare se il Menù che gli è stato servito sia di suo gusto, gli elementi del Roster sono le pietanze, i match, le Storyline ed i Feud sono le spezie, i condimenti e le materie prime atte a valorizzare o ad impoverire i piatti stessi ed i Booker / Writer con i Dirigenti risultano i creatori del Brand gastronomico.

I Wrestler spesso risultano Chef di se stessi con i già menzionati comparti creativo e finanziario nei ruoli dei fornitori e dei distributori del vettovagliamento atto a creare il pattume o il capolavoro, con le infinite vie di
mezzo, risultando così fondamentali ed imprescindibili.

Affinchè una Faida ed una Storia vadano a buon fine è necessaria una certa chimica tra le parti coinvolte e che tutto il resto sia di un certo livello. Sarebbe un cattivo investimento puntare su un mix di sapori non in grado di amalgamarsi a dovere.

I Tag Team e le Stable sono una rappresentazione perfetta di quello che dovrebbe essere una grande Brigata, nel caso specifico i suoi componenti: compatti, coesi, agguerriti, in sintonia e versatili.

Ebbene sì, dopo sto pippone in stile Benedetta Parodi, oggi vi parlerò di una Squadra fortissimi, fatta di Bresler fantastici, che in singolo dovevan perd e fa figure emmerd….solo così si sarebbero potuti incastonare in maniera perfetta nella Piramide della Disfunzionalità Funzionale. Si parte con la ex Tough Enough, FCW ed NXT, allenata da Savio Vega e da Carlos Colon, nata a Puerto Rico e residente in quel di Chicago, Illinois…la Baddest Bitch in the Building, lei è…

” La Donna con le Ovaie di Ferro ” Ivelisse

maxresdefault

Lucha Underground ha avuto, tra le sue tante particolarità, la presenza di personaggi femminili forti e non relegati in contesti di secondo piano, bensì figure al centro della scena, per nulla restie al confronto e alla battaglia.
Ivelisse sia come Manageressa che nelle vesti di Luchadora ha sempre saputo catalizzare l’attenzione dei fan, con un connubio di avvenenza e determinazione, nel momento stesso in cui pose piede nel Tempio nella puntata inaugurale dello Show. Ahilei, vi furono degli imprevisti.
L’amore non sempre riesce ad intersecarsi alla perfezione con gli affari e le continue e reiterate sconfitte del suo fidanzato SoH non solo hanno avuto una cattiva e deleteria influenza sul suo operato nel ring, ove le vittorie conseguite hanno stentato ad arrivare , ma hanno pure compromesso i rapporti con il biker mascherato fino alla definitiva separazione, avvenuta nell’ep.20, con una Shooting Star Press di Havoc su Angelico, con tanto di dedica nefasta.
La BBITB non aveva fatto altro che spronare il suo uomo ad uscire da una spirale di batoste, stargli accanto, essere sua complice e sì, infervorarsi per ogni minimo errore, ma sempre per non far vacillare la sua carriera e la loro relazione. Come aveva potuto quell’ingrato fijo de na mignotta, trattarla così?!
Nemmeno la prospettiva di potersi fregiare di una delle Corone Trios vincendo il Torneo ad esse dedicate le fece mettere da parte l’odio e la rabbia che si erano impadroniti del suo animo.
Il Io Turno infatti si tramutò in un 3 vs 2: Fenix, Drago ed Aero Star ricevettero una grossa mano da Ivelisse che nelle fasi cruciali della battaglia, si rifiutò di concedere il Tag a SoH. L’ultima parola spettava a lei, per dimostrare di essersi liberata di un fallito. I suoi piani non andarono per nulla in tale direzione.
Ivelisse è pur sempre una combattente, votata all’azione e al business e nella Finale decise di porre da parte le incomprensioni per focalizzarsi sull’obbiettivo. Nemmeno un’infortunio al piede e la subitanea sorpresa diabolica di Dario Cueto riuscì a domarla. Pur debilitata ed affaticata, Ivelisse non si arrese e nella vera Finale per i Trios Title il suo apporto fu essenziale per un trionfo accolto dai Believers con un boato. Da sempre era stata dipinta come una Heel, anche se molto osannata. Il suo passaggio tra i Face fu dunque d’obbligo.
La menomazione alle leve inferiori non le impedì di sostenere la sua astrusa compagine anche nel successivo Ladder match contro i mercenari del Jefe ove l’operato dei suoi due alfieri le permise di effettuare la scalata definitiva.
Gli sforzi fatti per non sfaldare la Squadra rischiarono di andare in fumo e di dissolversi nello scontro con D.Daivari, B.Rick ed il neo ” tesserato ” Cage. La sorte tuttavia fu ancora una volta benevola: la rabbiosa intromissione di Texano e le ingerenze di Ivelisse salvarono la situazione in extremis.
Tutti gli Sfidanti fino a quel momento combattuti avevano commesso tutti un errore imperdonabile, sottostimandone la pericolosità a dispetto delle sue condizioni di salute.
Catrina e la sua Orda invece non commisero le stesse leggerezze.
Le sue mirate minacce fisiche e psicologiche s’insinuarono nelle menti dei Campioni. Ad Ultima Lucha si sarebbero dovuti guardare dall’oscurità sepolcrale dei Disciples of Death.
Il percorso di Ivelisse nel Tempio della Violenza è stato minato dall’ arroganza dovuta alla presunzione e dall’insofferenza nei confronti del suo fidanzato, reo di non sfruttare in maniera adeguata le opportunità concessegli e di metterla in imbarazzo per le continue sconfitte. La bagarre con Angelico poi fece precipitare ed aggravò la situazione.
La Partnership forzata istituita dal bastardissimo DC in maniera casuale e fortuita l’aveva portata infine ad amplificare la voglia di combattere e di dimostrare il suo valore, anche con l’infortunio alla gamba.
I Trios Title erano divenuti il motivo d’unione del suo Team, capace di trarre la forza dalle rispettive divergenze d’opinione, incanalandole e tramutandole in fuoco ardente, capace di annientare qualsiasi rivale posto sulla loro strada.
Ad UL però, il glorioso viaggio dei Disfuntional Ones venne interrotto da una frana, rappresentata dalla Pietra Demoniaca dalle mistiche proprietà con cui Catrina spense la fiamma di Ivelisse.
Riuscirà il Diamante Grezzo di Puerto Rico, ora che non sarà più afflitta da stampelle e tutore, a rimpossessarsi dei Trios Title, strappandoli dalle fredde e cadaveriche mani dei DoD?

Voto: 8

Lucha Underground ha avuto ed ha espresso un alto tasso di spettacolarità, con evoluzioni complesse ed ardite,quasi folli. Togliendo il ” quasi “.
Da autentico terzo incomodo spaccone e borioso a pazzo senza freni, amante del rischio e funambolo senza paura. Direttamente da Johannesburg, Sud Africa, in picchata nei vostri salotti ecco a voi….

” L’Ultimo Dominatore dell’Aere ” Angelico

maxresdefault

Essere allenati da Ultimo Dragon ti apre parecchie porte e DC non perse l’occasione di siglare un contratto con il Partner di Jack Evans e di buttarlo nella mischia nell’ep.10 in un Fatal 4 Way ad Eliminazione contro Argenis, Aero Star ed il mite Cage. Porte aperte sì, e subito chiuse in piena faccia con una bella dipartita.
Angelico non è stato il primo e non fu nemmeno l’ultimo a presentarsi ai Believers con una sconfitta, pur offrendo una prova di carattere e potè rifarsi npn molto tempo dopo contro un SoH che già iniziava a mostrare del disprezzo per l’atteggiamento della sua donna.
Da autentico marpione, Angelico non si fece sfuggire l’occasione di flirtare con Ivelisse nel loro Intergender match, finendo per deconcentrarsi e perdere, anche grazie all’interferenza di Havoc.
La tensione tra i due amanti sembrava essersi attenuata, quando ecco di nuovo Angelico tornare alla carica, su assist finalizzante di Cueto che fiutando l’occasione, indisse il rematch, con SoH come Special Refree.
Altra occasione per pavoneggiarsi e provare ad irretire la battagliera Luchadora. Stavolta il risultato fu a suo favore per le continue discussioni della coppia.
Il capitolo finale del Feud e della liaison amorosa vide l’aviatore sudafricano essere schiantato da una SSP ed il cuore di Ivelisse spezzarsi, quasi nello stesso momento.
L’attuale AAA World Tag Team Champion anche questa volta non si lasciò scoraggiare e venne contrapposto a Johnny Mundo e questo decretò la comparsa dei titoli di coda sulla sua avventura in solitaria.
Alla ricerca di nuovi passatempi che includessero la destabilizzazione delle altrui esistenze e per incrementare la qualità del Prodotto, Darione Cueto obbligò Angelico a far parte del Trios più astruso di sempre.
Superate la SemiFinale e la Finale fasulla, il confronto con la Crew si presentava quasi proibitivo, impari. Appunto, ” quasi “.
Il suo volo estremo, suicida ed insano dall’Ufficio di Cueto fu la svolta definitiva per annientare i prezzolati del Leader di LU.
Il 2 vs 2 contro la C & C Security ( Castro & Cisco ) riconsegnò alla Crew un’ultima chance per le Corone in un Ladder match e con Ivelisse non al meglio tutto sembrava pronto per una repentina dipartita.
I pronostici vennero sovvertiti con un altro pazzesco volo d’intercetto. Un missile inplacabile, un altro gesto dissennato, che costò a Bael la faccia, in tutti i sensi.
Superata anche la successiva batteria di Rudos, la disfunzionalità funzionale iniziò a venir meno ad ogni contatto con Catrina ed i DoD.
Ad Ultima Lucha lo strike di Angelico con una planata a rotta di collo non fu bastevole per aver ragione delle forze soprannaturali dell’oltretomba. La rinascita dei Discepoli segnò la morte del suo Trios.
In LU le Storyline della Triple A non sono state portate avanti e si è cercato di creare un vero e proprio Universo Alternativo, ben delineato e diversificato.
La presenza di Angelico nelle vesti iniziali di Luchador singolo è uno dei tanti esempi.
Il sudafricano ha uno stile fantastico e un repertorio improntato sulla rapidità, sull’uso degli arti inferiori, sulle accrobazie e su un pizzico di potenza.
Nella IIa Stagione oltre alla vendetta contro i DoD, sarebbe bello vederlo interagire con il suo Tag Partner abituale Jack Evans, anche solo per un match.
Avrà ancora voglia di rischiare la pelle per deliziare i Believers oppure mostrerà di saper puntare in alto sfoderando altre tecniche dal suo arsenale?

Voto: 8,25

Il nome finale di oggi ha avuto un percorso particolare ed una percezione dei Credenti in antitesi rispetto al suo originario allineamento caratteriale.
Un ragazzo che si è esibito anche per la italica NWE con il nome di Spartan 3000 b.C,ex Concorrente di Tough Enough e girovago delle Indipendenti. Un Wrestler non imponente, ma di certo non per questo poco abile, tutt’altro!
Da Cleveland,Ohio con discendenze riconducibili a San Marino, ecco a voi…

” The Bearded Biker ” Son of Havoc

HAvoc

SoH debuttò nel Tempio affiancato dalla sua compagna di vita e d’affari Ivelisse, ponendosi fin dal principio come un Rudo e portando a referto una vittoria contro l’ostica Sexy Star.
Nel successivo Intergender Tag match con la presenza anche di Chavo Guerrero, lo score andò subito sull’ 1 vs 1 e dopo questo primo insuccesso, la discesa fu inarrestabile.
Prima Mascarita Sagrada, poi Pimpinella Escarlata. La supponenza di Havoc e la voglia d’impressionare la sua bella non lo facevano ragionare e lo deconcentravano.
Il 10 Way e il successivo Aztec Warfare non portarono fortuna ne’a lui ( eliminato da Puma ) ne’ alla Velez ( pinnata da King Cuerno ).
Seguono altre batoste contro il cascamorto Angelico ed anche JM. Ogni volta SoH mostra ottime cose, messe in ombra da errori sciocchi e dagli inutuli alterchi con la sua Manageressa. La Faida con Angelico lo porta all’esasperazione e al contempo lo pone nelle grazie dei fan, che ne apprezzano le abilità e lo sostengono con convinzione, portandolo pian piano ad un salto della barricata.
Tale cambiamento avviene nell’ultimo match contro il Dispensatore di Ginocchiate con la famoserrima Shooting Star Press preceduta dal Promo di rottura con un’incazzatissima Ivelisse.
Incazzatura che permarrà prima, durante e dopo la conquista degli Allori Trios, creando situazioni gustosissime come…ve le dico poi.
DC non diede tregua al Team, rendendo ogni passo verso le Cinture arduo ( ad esempio il match tra SoH, The Mack e Cage, vinto da The Machine ) ed ogni difesa sofferta. Nulla sembrava poter fermare un Trios nato apposta per essere soltanto un’unione instabile, capace di rivelarsi invece un fallimento di successo.
Furono necessari Catrina, i DoD e Mil Muertes in persona per stoppare il viaggio di gloria dei Trios Champion e mutarlo nel tragitto verso l’oblio.
Gli assalti nel Backstage, i Mind Games e le incursioni nella contesa tra SoH e Muertes furono solo un terrificante assaggio della ben più grande desolazione che li avrebbe accolti ad Ultima Lucha.
Il passaggio di Havoc da Rudo a Tecnico e stato ben gestito ed anche sensato, in linea con le vicissitudini vissute nel Tempio.
SoH è un Luchador quasi impossibile da non apprezzare, per la presenza scenica, per lo stile intrigante e grazie alle sue prestazioni nel ring.
Riuscirà a mantenere il suo proposito di sbaragliare i DoD?

Voto: 8,50

L’Ultimo Samosa

Ho adorato la costruzione di questo triangolo assurdo e bizzarro e tutti i momenti dentro e fuori dal quadrato collegati a tale Storyline.
L’intergender match tra Ivelisse ed Angelico ed il rematch, il Promo pre-SSP di SoH, il Segmento con DC che forma il loro Team, con un’atmosfera di disapunto grandiosa, lo schiaffo di Ivelisse per prendersi il Tag da SoH nel match contro AS,Feniz & Drago, il cambio non dato dalla BBITB al suo ex per fargliela pagare e la vittoria in solitaria del Biker Mascarado. Ivelisse zoppa che colpisce la Crew con la Singapore Cane, Mr Cisco che finisce nell’Ufficio di Cueto dalla finestra rotta, l’Intervista con Vampiro, la scenetta di SoH e Ivelisse stesi per terra dopo l’incursione di Catrina e l’interazione con quel pirla di Angelico…come unire il lottato all’aspetto seriale del Wrestling ( in questo caso cinematografico ) tirandone fuori na roba da leccarsi le sopracciglia. Seriamente, una Storyline sensata e con degli interpreti capaci di adempiere perfettamente il loro compito.

Ragazze e ragazzi, so che state attendendo di vedere cosa combineranno i vostri Rudos e Tecnicos preferiti, tanto non manca molto e l’attesa sta per cessare! Detto questo, il vostro Alex Kebab 92 sta pensando seriamente di tagliarsi la chioma facciale per evitare problemi in quel di Almenno San Bartolomeo il 5 Dicembre e nel mentre da voi si congeda.

Alessandro Tulelli

Sono un ragazzo di Roma grande appassionato di Wrestling ( WWE, ROH, PWG, TNA, LU, ASCA, ICW, ecc... ) e...nulla, spero che quel che ho fatto fino adesso e quel che farò vi sia piaciuto e vi piaccia.