Ed eccoci anche questa settimana a parlare di Lucha Underground, con un inedito autore. Avevo già scritto un Inside LU un po’ di tempo fa ed oggi, a distanza di due mesi, rieccoci a sostituire EMG, alle prese con le sue ferie.
Non c’è tempo da perdere, iniziamo. Quest’oggi, il prelibato main event della decima puntata di Lucha Underground è un Grave Consequences Match tra Prince Puma e Mil Muertes ed io non vedo l’ora di parlarne. Partiamo!

 

BIENVENIDOS EN EL TEMPLO

…I risultati…

 

– Believer’s Backlash Match: Mascarita Sagrada defeated Famous B @ 7:00 via pin 3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)
– Winners Get Into Aztec Warfare: The Mack, Mariposa, Marty The Moth, Ivelisse and Jeremiah defeated Killshot, Dante Fox. Argenis, Texano and Cage @ 4:05 via pin 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)
– Grave Consequences Match: Mil Muertes defeated Prince Puma Mil Muertes defeated Prince Puma @ 16:25 4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

 

WIN OR DEATH

La puntata si apre con Catrina che ricorda a Muertes che se non avrà la meglio su Puma, non lo riporterà più in vita. Com’è che si dice in questi casi, “uomo avvisato, mezzo salvato”…

 

MASCARITA’S REVENGE

Il primo match vede affrontarsi Mascarita Sagrada e Famous B in un Believer’s Backlash Match, un incontro perfetto per cominciare la puntata, con la giusta dose di comedy e violenza. Mascarita mette tutto sé stesso in questo match, come anche Famous B che, da cialtrone quale è, non riesce comunque a fare una buona prestazione. E’ necessario anche l’intervento di Dr. Wagner Jr. per aiutare il manager ma ecco che in aiuto di Mascarita arriva Son of Havoc che scaccia Wagner e lascia campo libero al piccolo amico che con una Diving DDT finisce Famous B e si prende la sua vendetta per tutte le angherie subite. E come se non bastasse, arriva anche il benvenuto nel club di Son of Havoc per Mascarita Sagrada. Sembra questo essere il culmine della storyline, una gran bella conclusione con un match che è riuscito a intrattenermi davvero tanto. Complimenti ad entrambi.

Ed ora vedremo cosa rivelerà il futuro per Son of Havoc e Mascarita Sagrada…

 

FRATELLI OPPURE NO

Finiamo nel backstage, con Dante Fox che si sta preparando all’incontro che potrebbe garantirgli un posto nell’Aztec Warfare di settimana prossima. Arriva il suo ex compagno nell’esercito, Killshot, a chiedergli di lasciare il passato alle spalle. Dante non sembra molto sicuro, ma alla fine accetta le parole del compagno e gli stringe la mano. Ma non sembra molto convinto…

 

MISTICI SCREZI

Drago si sta allenando con i nunchucks quando spunta Kobra Moon. Drago asserisce di non avere nulla a che fare con la tribù di Kobra, al contrario di ciò che dice quest’ultima. Ma non mi fiderei poi tanto. Penso che Drago abbia qualcosa da nascondere, qualcosa di cui si vergogna profondamente… e poi c’è la citazione a Lord Pindar… La cosa si fa interessante.

 

DANTE’S INFERNO

Dante Fox abbraccia il lato oscuro e si abbandona alla vendetta, dopo che Killshot lo ha lasciato in guerra. Attacca Killshot, lo finisce e lo consegna nelle mani nemiche di Marty “The Moth” Martinez. E questo costa a tutti i membri del suo team la presenza all’Aztec Warfare di settimana prossima. Questo costerà caro a Dante, che rischia di farsi nuovi nemici, nemici come Cage e Texano. E di sicuro la rivalità con l’ex compagno di guerra è appena iniziata. La situazione si fa scottante ed interessante… Sono curioso di vedere chi uscirà vittorioso da questo feud.

 

MATANZA IS READY

Siamo con Dario Cueto e Matanza. Poche parole tra i due, con Cueto che carica il fratello per la prossima settimana, dove metterà in palio la cintura nell’Aztec Warfare. “WAAAAAAR!” disse Matanza. Così sarà.

 

REST IN PUMA

Chiudiamo col Grave Consequences Match tra Mil Muertes e Prince Puma, un main event fantastico, brutale, bellissimo. Muertes alla fine ce l’ha fatta. Dopo tre anni ha vinto il suo match prediletto, il primo dopo averne persi ben due. E lo ha fatto nel migliore dei modi, annientando un coraggioso e tenace, ma neanche tanto (e non lo biasimo), Puma. Ed ora? Ed ora Muertes è in vita. E’ riuscito a tener fede alle promesse senza dover portare Catrina a farlo resuscitare, anche perché non sarebbe successo di nuovo. Mi immagino un lungo stop per Puma ora, magari verrà allenato ancora da Vampiro… Nel frattempo Muertes si lancia. Presto potremmo rivederlo a combattere ancora per il Lucha Underground Title.

 

IN CONCLUSIONE

3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

Una puntata molto soddisfacente dal punto di vista del lottato ma un po’ deludente sotto il punto di vista parlato, con segmenti corti e spogli, anche per dare un maggior minutaggio al main event che è durato intorno ai quindici minuti. C’era da aspettarselo. A questo punto non ci resta che aspettare ansiosi l’Aztec Warfare di settimana prossima. Nel frattempo, io vi saluto. A domani, per il mio personalissimo Holy Sh*t.

Passo e chiudo.