Mick Foley: “Sto scoprendo nuovi elementi sul match mentre vado avanti con gli anni”

L’ex superstar della WWE Mick Foley ha recentemente rilasciato un intervista al podcast The Two Man Power Trip of Wrestling. Ecco i punti fondamentali della stessa:

Riguardo al suo famoso Hell in a Cell match di 20 anni fa:

È decisamente catartico parlarne. Sto scoprendo nuovi elementi sul match mentre vado avanti con gli anni. Soprattutto perché è stato un incontro da cui mi sono allontanato per tanti anni e non volevo parlarne, ma dopo un po ‘credo che Adam West abbia capito che era Batman e so che ci sono altri attori che si sono sentiti incantati, non volevo essere conosciuto per quell’unica cosa. Ma dopo un po ‘è stato come se questa non fosse la cosa peggiore, ma è stato davvero catartico parlarne e posso dire onestamente che questi sono stati gli spettacoli più divertenti e gli spettacoli migliori che ho fatto.

Cosa gli passava per la testa mentre scendeva dalla cella:

È divertente perché nello show ho maledetto solo una volta. È come uno spettacolo di due ore con “Q” e “A” e io maledico una volta. Ma si scopre che penso tante maledizioni e che tutto ciò che stavo facendo è stato buttare via le bombe a mano prima e dopo. Era a cosa stava pensando il pensatore? E tu devi essere “PECCATO”, prendermi in giro? È per questo che sono rimasto così contento quando è uscito il libro di Chris Jericho “A Lion’s Tale” che parlava di voler fare qualcosa dalla parte superiore della cella, ma quando è andato lì prima nel pomeriggio e ha detto che le persone in basso sembravano formiche e non esagero, sembravano formiche e pensavo che fosse esattamente quello che sembravano. Se avessi potuto pensare ad un modo aggraziato per scalare la struttura cellulare senza rovinare la mia carriera, credo che l’avrei fatto.

Riguardo al match tra Shawn Michaels e Undertaker prima del suo storico match con il Dead Man:

Per me il match che Shawn ha avuto con Undertaker è ancora il miglior incontro di quella tipologia che abbia mai visto e che ci sia mai stato. Non ero così preoccupato di metterlo in ombra, stavo solo cercando di non mettermi in imbarazzo.

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com