È venuto a mancare Tugboat Taylor

Il mondo del wrestling piange la morte di Dick “Tugboat” Taylor [non il Tugboat ex della WWE].

Nato nel dicembre 1945 nell’Iowa, Taylor si è tolto molte soddisfazioni nel mondo della lotta libera prima di arruolarsi nei Marines.

Lasciato il servizio militare, inizia ad allenarsi come pro wrestler a Houston, e gira nel midcard di numerose promozioni del Texas e del Mid-South degli Stati Uniti, dando vita ad accese faide contro Matt Borne (poi noto come il primo Doink the Clown in WWF) e The Patriot.

Abile a presentarsi sia nelle vesti di un heel sadico che in quelle di un face sorridente, Taylor sapeva sfruttare la sua stazza che coniugava con doti atletiche inattese da un uomo con un fisico simile, soprattutto in quel periodo; per questa ragione, ha anche fatto qualche esperienza in Messico e nella GWF (Global Wrestling Federation, nulla a che fare con quella gestita da Jeff Jarrett).

Costretto a ritirarsi a causa di un serio infortunio a un’anca, Taylor si è dedicato ad allenare aprendo una scuola a Houston, e nel frattempo ha aperto una piccola promozione, la TAPW (Texas All Pro Wrestling), che ha dato le prime opportunità a un ragazzo che allora si faceva chiamare G.I. Bro; ora lo conosciamo come Booker T. Ha anche lavorato dietro le quinte della WCCW.

Da qualche anno a questa parte, Taylor si era ritirato a vita privata a causa di gravi problemi di salute, che ce l’hanno portato via all’età di 71 anni.

TUGBOAT TAYLOR

9 dicembre 1945 – 8 novembre 2017

Marco Piva

Non c'è niente da vedere. Su, su, circolare. Va bene... ho 40 anni, vivo in Scozia, guardo il wrestling da Wrestlemania III, ormai non sopporto più la WWE ma seguo con cura tutte le indipendenti possibili.