Al momento il nome di Tessa Blanchard è forse il più caldo nell’intero panorama del pro wrestling mondiale. La lottatrice ha infatti scritto una pagina di storia ad Hard to Kill, dove ha sconfitto Sami Callihan e si è laureata campionessa mondiale di Impact Wrestling.

Nella giornata di domenica, poco prima del suo match, erano emerse delle notizie riguardanti i suoi comportamenti nei confronti delle sue colleghe nel backstage. La Blanchard è infatti stata accusata di aver compiuto atti di bullismo e di essere razzista.

Durante l’ultimo episodio del Wrestling Observer Radio, Dave Meltzer ha detto che i dirigenti di Impact erano a conoscenza dei suoi comportamenti quando la ingaggiarono, ma chiusero un occhio a causa della necessità che avevano di mettere sotto contratto qualche lottatrice.

La WWE ebbe l’opportunità di metterla sotto contratto nel 2017, dopo il torneo femminile dedicato alla memoria di Mae Young. Proprio a causa dei problemi comportamentali della lottatrice la compagnia decise di non offrirle un contratto.