Inside Raw #38: England’s Rules

Enea Boscolo vi porge il bentornato a Inside Raw, anche oggi discuteremo di ciò che è accaduto a Raw, e non è un “Raw qualunque”, ma un Raw pensato per il pubblico Inglese e svolto in Inghilterra. Siete pronti?

General Manager Inglesi

Abbiamo visto come Angle abbia deciso di assentarsi dalla puntata per dare carta bianca al campione Intercontinentale, Dean Ambrose, e sin qui, tutto Ok. Il problema è quello che è accaduto subito dopo, per compensare il fatto che Dean sia Face hanno deciso di dare a Miz il ruolo di co-GM. E qui inizio a sentire le prime note sbagliate di questo show, Miz? Davvero? Davvero Stephanie decide di dare il ruolo di co-General Manager a Miz? Insomma, non voglio insinuare che la Commissioner sia razzista, però, mi sarei aspettato un nome un po’ diverso da Mizanin, che fino a poco tempo prima era a SD. Inoltre, dobbiamo ricordare che a Joe sta cercando di vendicare la McMahon da mesi, un ruolo da GM per lui sarebbe stata una situazione di grande vantaggio contro Rollins.

 

New BFF?

Alexa ha trovato la collaborazione di Nia Jax, probabilmente spinta anche dall’amicizia tra le due al di fuori della WWE abbastanza apprezzata dai fan. Parliamone un attimo, una pugnalata alle spalle da parte della Jax è ovvia come il colore del sole, e per questo ho paura di vedere qualcosa di troppo simile al regno che ha fatto Alexa a SD con Mickie sempre al suo fianco. La cosa migliore sarebbe cercare di non fare in modo che le due si trattino come amiche. Spero, quindi, che la Nia affronti Alexa subito dopo la faida contro Bayley.

 

Roman is back

Il ritorno di Roman a Raw è avvenuto con il botto, mandando fuori gioco Braun, ecco, a tal proposito non penso sia stata la mossa giusta. Ok, Strowman è infortunato al braccio. Però facciamo un attimo ritorno a Payback, Braun distrugge Roman, poi nel backstage, Roman si vendica con un paio di portellate e una schivata. Quindi un paio di portellate sono più dolorose ed efficaci di tutte le botte che il mostro ha dato a Reigns durante Payback? Che poi, Roman con tutto quello che ha preso torna nello stesso periodo di Braun? Situazione abbastanza controversa.

Ora, urge capire se questo segmento è stato fatto per via dell’infortunio, quello reale, di Braun. Se così fosse sarei un po’ meno propenso a criticare questo segmento. Però, anche se fosse, lo si poteva pensare meglio

 

Tutti contro… Cesaro&Sheamus?

Questo turmoil non mi è piaciuto. O almeno, come storia non mi è piaciuto, Cesaro e Sheamus hanno distrutto completamente la divisione Tag team, Enzo&Cass, Rhyno&Slater, il Club, gli unici due che possono vantarsi di non essere stati umiliati sono i Golden Truth visto il roll-up. Però, rimane comunque che sono sopravvissuti a tutti i tag team, senza contare i campioni e i Revival che sono infortunati, di fila. Sopratutto, per il Club che fino a poco tempo prima era campione e se la giocava bene contro il duo Europeo, liquidato nonostante i già due team eliminati dai vincitori.

 

The Destruction

Joe, il nostro distruttore, il nostro santo distruttore. Io ho apprezzato questo segmento, il samoano DEVE essere trattato così, e non solo oggi. Io sarei stato contento di vedere questo incontro a Payback, che nonostante sia effettivamente meno bello, tratta Joe come quello che è: un distruttore. Ora bisogna mantenere questa linea, e non trattare Joe come quello che si fa fregare per Roll-up alla prima occasione.

 

Considerazioni finali:

Episodio brutto, pochi spunti d’interesse e molte cose insensate. La definirei “tappabuchi”, sembra quasi uscire dalle trame che si sono settate nelle settimane precedenti. Soprattutto, il non dire nulla sulla storia tra Wyatt e Bàlor, storia di cui entrambi hanno estremo bisogno.

E anche oggi Inside Raw si conclude qui. Settimana prossima ci aspetta un title match, avremmo un nuovo campione? Chi lo sa, ma una cosa è certa: settimana prossima ne parleremo qui, su Inside Raw.