Sami Callihan: “Chiedere il rilascio alla WWE è stata la miglior decisione della mia carriera”

Chiedere il rilascio alla WWE è stata la miglior decisione della mia carriera. Sono il primo a dire di non accettare che quando ero li non ero Sami Callihan, ero diverso e mi convertii nella sua “cagna”. Se potessi tornare indietro ed iniziare nuovamente, la storia sarebbe completamente differente. Cercai di cambiare e di convertirmi in ciò che mi chiesero, però sapervo che c’erano cose che andavano bene ed altre che non erano corrette. Però tutto succede per un motivo e dopo che me ne sono andato, sono diventato uno delle più grandi stelle del mondo nonostante non faccia più parte della WWE. Era una cosa che avevo in mente da vari mesi…sapevo esattamente quando farlo. Se me ne fossi andato quella settimana, sapevo che avrei potuto combattere in tempi brevi in qualsiasi show e fare molto rumore, per questo, tre giorni dopo che me ne andai dalla WWE, mi presentai in AAW. Loro avrebbero potuto negarmi la rescissione del contratto, però ho avuto la fortuna che tutto quello che feci in WWE, lo feci bene: facevo quello che loro mi chiedevano in qualsiasi momento, avevo buoni rapporti con la dirigenza. Quando chiesi il rilascio, mi dissero che le porte sarebbero rimaste aperte, che me ne sarei potuto andare e che avrei potuto fare quello che volevo. Spero che le porte siano ancora aperte, perchè non si sa mai dove Sami Callihan possa comparire.

Queste le parole di Sami Callihan, conosciuto anche come (Salomon Crowe in WWE e Jeremiah Crane in LU), rilasciate a Chris Van Vliet di WSVN relative al suo addio dalla WWE.

 

 

Enrico Maria Gorreri

EMG...semplicemente EMG

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com