Buongiorno ragazzi e bentornati con questa nuova edizione si Shades of a New Generation. Il vostro Barbonciro torna ancora più carico dalle vacanze estive per parlare come al solito di WWE e in questo caso approfondiremo lo special Event di NXT che è andato in onda la notte tra sabato e domenica. Parleremo di TakeOver Brooklyn.

Primo Match è quello che vede contrapposti Jushin Liger e Breeze. I due danno spettacolo e alla fine a prevalere è il primo. Spero che il suo non sia un contratto One Night Only sperando cosi di rivederlo in qualche altra contesta, perché sul quadrato è tanta roba. Barclays Center in delirio.

E’ poi il momento per il Tag Team match valevole per i titoli di coppia. I Vaudevillains dopo mesi e mesi finalmente riescono ad aggiudicarsi le corone al seguito di un incontro nel quale hanno totalmente spadroneggiato. Sembra scontata una rivincita a breve termine, forse già nella prossima puntata di NXT.

E’ tempo di debutti! Tye Dilinger fa capolino sullo stage. Il suo avversario di stasera è Apollo Crews, l’ex Uhaa Nation. Quest’ultimo si diverte sul quadrato, domina dall’inizio alla fine e ci mostra il meglio del suo repertorio. Credo che non dovremmo aspettare molto per vederlo nel giro titolato, il ragazzo sembra motivato ed affamato di vittorie.

Samoa Joe/Corbin è l’incontro più noioso della serata. Lento, macchinoso e poco frizzante. Sembra che le condizioni atletiche dell’ex TNA siano davvero peggiorate. E’ sembrato spesso in difficoltà ed affaticato, anche se a fine incontro l’arbitro ha alzato in suo braccio in segno di vittoria. Spero che si riprendi al meglio nelle settimane a venire.

Il match della serata non è il main event, ma quello femminile. Banks/Bayley. L’apoteosi del wrestling. Questa può esser la guida per come rendere un match femminile magnifico. Le ragazze in questione hanno lasciato sul ring tutto ciò che avevano, non si sono mai risparmiate, fino all’ultimo minuti hanno combattuto per contendersi il titolo. La vittoria della ragazza nerd, l’abbraccio finale delle 4 horsegirl. UN QUADRO DA INCORNICIARE.

Come già detto, Il ME delude un po’ le aspettative. Pochi ma buoni sono i momenti chiave dell’incontro, il tutto è secondo me giustificabile perché Kevin il giorno dopo ha lottato anche a Summerslam e quindi ha preferito risparmiarsi, concedendo la vittoria a Finn che credo si sia definitivamente tolto dai piedi Mr. KO come contender per il titolo. Staremo a vedere chi sarà il primo a farsi avanti.

Per oggi è davvero tutto, ci rivediamo sempre qui su WeTheWrestling, Stay tuned Guys 🙂