Shades of a New Generation: With a DREAM in the HEART

Salve a tutti ragazzi e benvenuti a questa nuova edizione di Shades of New Generation. A pochi minuti dall’inizio di Money in the Bank, lo Special Event delle opportunità per antonomasia, stiamo a raccontare delle occasioni che si creano i giovani talenti di NXT con il ricordo nel cuore del compianto Dusty Rhodes. Ben sei match nella scaletta dello show. Alcuni sono delle vere e proprie chicche, altri abbastanza deludenti. Analizziamoli insieme.

Ritorna Mojo Rawley! Personalmente a me non garba tantissimo come lottatore, ma sono innegabili le sue doti da intrattenitore. Nel suo match di rientro fa coppia con Zack Ryder. I due sconfiggono degli spaesati Elias Samson e Mike Rasslin. Contesa dinamica e, come dire, ricca di “Hype”. Nonostante il serio infortunio, Mojo sembra essere tornato in forma e determinato. Speriamo solo allarghi il suo bagaglio tecnico.

Il brillante della serata oltre al Main Event è stato Becky/Jessie. Incontro sempre teso e tecnico. Le due ragazze con un Background strepitoso si sono sfidante dinnanzi agli occhi increduli dei fan della Florida. Alla fine a risultare vincitrice è stata la rossa irlandese, ma questa Jessie che era al debutto ufficiale ha tutte le credenziali per dire la sua in un futuro decisamente prossimo.

Da annoverare tra le prestazioni positive è infine quella del debuttate Samoa Joe. Il malcapitato e Scott Dawson. Non dura più di cinque minuti. L’ex TNA doveva lanciare un segnale al campione in carica Kevin Owens, e devo dire che ci è riuscito proprio bene. Non vede l’ora di vedere questo incontro!

 

Purtroppo come già detto in precedenza non abbiamo assistito a delle avvincenti storie sul quadrato. Ci sono anche delle pecche.

Partiamo dal secondo match delle divas della serata. Da una parte abbiamo la fischiatissima Emma, dall’altra ci sta l’acclamatissima Blue Pants. L’incontro viene assolutamente dominato dalla seconda, ma purtroppo i frutti della vittoria vengono presi di rapina dall’australiana. Tutto ciò mi sembra alquanto scorretto e insensato.

Gli altri due match che citerò non sono stati orrendi, ma sono da collocare nella “zona criticata” solo perché non hanno offerto tantissimo spettacolo. Ovviamente mi sto riferendo a Breeze/Dempsey. La maggior parte dell’incontro si è svolto all’esterno del ring. Si, ma hanno solo corso. By the way, il pretty prince grazie al suo Beauty Shot si porta nella sua casa carina quest’importante vittoria.

Altra contesa piatta è stata quella che ha visto contrapposti Corbin e Dawkins. Oramai il ragazzo ipertuato non ci sta facendo vedere niente più di nuovo. I suoi match sembrano fotocopie di qualcosa già visto, purtroppo. Resta il fatto che c’è bisogno di un cambiamento, e anche alla svelta!

Per oggi è tutto, ci rivediamo sempre qui su WeTheWresling, buon PPV a tutti e Stay Tuned Guys J

RIPOSA IN PACE DREAM!

Ciro Oliviero

Editorialista. Cura lo spazio dedicato alla settimana firmata NXT