The best of Japan #3 Dreams and dark shadows

Sembra che il vecchio mondo del Puroresu stia andando lentamente a dissolversi.
Dopo i ritiri che abbiamo già visto, si aggiungono Mariko Yoshida( tra le più talentuose pro wrestler degli anni 90, i suoi match con Manami sono poesia) e The Great Kabuki( una leggenda molto sottovalutata dal fan medio, senza essa non avremmo avuto voi sapete chi.
Sempre a proposito di ritiri, come è stato l’ultimo show di Manami?
Grazie al nostro caro amico di Rutube, sono riuscito a recuperare l’intero show.
Sapete che è lo show che più ho amato nel 2017?
50 incontri, uno di fila all’altro, che hanno raccontato la storia del Joshi Puroresu, e non, senza risultare pesanti per un fan sfregatato come il vostro scrittore.
Recuperatelo, veramente.
In più, un altro piccolo dovere:Manami Toyota vs Aja Kong per l’ultima volta in OZ Academy.
Magari ci saranno stati errori, ma il significato di un match del genere ripara ogni errore terreno.

Immagine correlata

Ma basta fare scie di lacrime per il ritiro della miglior wrestler della storia e passiamo al mondo attuale.
Che succede nel Puroresu?
Di tornei di coppia quasi completamente saltabili della NJPW non ce ne può fottere niente, quindi passiamo a un torneo che è riuscito ad intrattenermi:La Global League della NOAH.
Dopo quel capolavorazzo di Kenou-Nakajima, la finale ci regala un altro epico scontro: Go Shiozaki affronta il già visto Kenou in un grandioso match. Shiozaki è Dio,ragazzi. Nonostante sia da anni in NOAH, riesce ancora a dare prestazioni ottime. Il vincitore sfiderà Eddie Edwards, e lascio a voi la scoperta di colui che DEVE battere l’ex lupacchiotto delle indy e di IMPACT.


Dal KAIENTAI Dojo invece abbiamo un match sorprendente. TAKA Michinoku, padre della federazione, sfida il mio samurai preferito, Isami Kodaka. Dream Match? Nì. Sicuro c’è stato qualche spot a livello emotivo, ma non lo definirei tale nonostante sia stato un past vs present veramente notevole.

Simile, ma non troppo, lo scontro in BJW tra Masato Tanaka, se non avete visto almeno uno dei suoi match con Mike Awesome meritate di stare tre giorni in compagnia di Leatherface, e uno dei miei preferiti della federazione, Yuko Miyamoto(aka real best moonsault ever).
Altro ottimo incontro sotto ogni punto di vista, da vedere nonostante sia qualcosa di opposto alla filosofia di Great Kojika.

Ritorniamo al joshi femminile, con le due maggiori federazioni attuali.
In STARDOM dobbiamo citare il fantastico incontro tra Io Shirai e Yoko Bito(che sembra voglia ritirarsi, ma spero che cambi idea come Mayu Iwatani), molto simile ai vari match di Io, con Yoko che trova grande alchimia con la più famosa. Unica pecca notevole è il botch delle parti finali, ma non rovinano un match così valido.

Per concludere, in SENDAI vediamo lo scontro tra Chihiro Hashimoto e Cassandra Miyagi(magari qualcuna l’ha vista nel King of Trios). Un vero gioiello della SENDAI, la Hashimoto si prospetta a diventare una signor wrestler ma devo dare nota anche per Cassandra, comportata benissimo durante tutto l’incontro.

E con questo ragazzi, vi do appuntamento al prossimo episodio della rubrica che dovrebbe uscire a metà dicembre, per poi rivederci per un episodio speciale dedicato solo a Wrestle Kingdom 12 e a come questo evento non mi stia portando chissà che hype , escluso il ME.

Risultati immagini per NJPW Wrestle Kingdom 12

Alla prossima!

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com