Ciao a tutti signore e signori, piacere di ritrovarvi ancora su queste righe. Guardando i dati dei numeri precedenti, non devo far altro che ringraziarvi perchè siete molti di più di quello che mi sarei aspettato. Cheers Guys

Ci eravamo lasciati con un punto interrogativo: Cosa successe alla fine del 2001?

Vi dice qualcosa la città Philadelphia? e se ci aggiungo la parola Viking Hall? Ok non iniziate a cantare ECW perchè questo non è il momento adatto. Ebbene si, il 15 dicembre di quell’anno la CZW divenne grande e presentò in quella sede la terza edizione del suo evento Cage of Death. Il rapporto sentimentale tra questa federazione e la ECW Arena continuerà all’infinto, eccezion fatta per un piccolo periodo nel 2003.

Con questo buon auspicio inizierà l’anno 2002, anno in cui la compagnia mise il punto esclamativo sul concetto di ultraviolence e che vide sempre più affezionati assetati di sangue stipare l’arena. Ovvio che il tutto avvenne anche perchè vennero presentate storyline di un certo rilievo, su tutte le quelle tra Zandig e Lobo e quella dell’arrivo in pianta stabile di Messiah in CZW dalla XPW (Extreme Pro Wrestling). Questo arrivò fu la causa scatentenante di una faida tra queste due federazioni che portò, come vi dicevo sopra, a quel “piccolo periodo nel 2003”. Se volete saperne di più su internet potrete trovare racconti dettagliati di questo periodo. Come vi dicevo all’inizio questa rubrica ha come obiettivo quello di stimolare la vostra curiosità, non di diventare un enciclopedia. Personalmente vi consiglio di leggerla perchè avrà dei risvolti importanti per quanto riguarda il wrestling in Pennsylvania che culminò nel 2003 con il deathmatch ban.

Ma torniamo al nostro anno, il 2002, l’anno del primo Tournament of Death, un torneo nel quale 8 atleti si sfidano in deathmatch dalle più ingeniose e svariate stipulazioni. La prima edizione vedeva in oltre in palio la cintura della BJWP Deatchmatch che Zanding aveva portato con se dal Giappone. Era il 31 agosto 2002 e il video (ahimè non un gran video, ci riporta alle immagini della finale.


Il torneo fu dunque vinto da Wifebeater, che terrà quindi la cintura della BJPW fino al giorno del suo ritiro che avvenne a Night of Infamy il 9 novembre 2002 in un match contro Zandig considerato uno degli incontri più violenti della storia.

Era un Fans Bring The Weapons, No Ropes Barbed Wire Bare, Ring 100 Light Tubes I Quit Wifebeater Retirement Death Match, non credo ci sia altro da aggiungere. Eccovi un assaggino.

Siamo arrivati all’inizio del 2003 e qui iniziarono i primi problemi che analizzaremo nel prossimo capitolo che sarà tra due settimane perchè EMG andrà in vacanza.

Tuttavia, non posso lasciarvi senza un incontro, ovviamente non scelto a caso, ma che rappresenta quell’inizio di evoluzione di cui avevamo iniziato a parlare in queste pagine. La CZW non era solamente ultraviolent e dava agli spettatori anche spettacoli come questi, senza spargimento di sangue, ma con l’uso di strumenti impropri, in questo caso le scale

Buona Visione!

https://www.bilibili.com/video/av63202089/

EMG F*****G OUT!