Nei capitoli precedenti abbiamo parlato di due federazioni in particolare che hanno rappresentato (CZW) e rappresentano (BJW) il panorama ultraviolent del mondo wrestling. Giustamente c’è chi si chiederà: EMG tutto qui? Per vedere death match devo cercare queste federazioni? Oppure esistono altre promotion che presentano questi tipi di show?.

Signore e Signori, ne esistono varie e nei prossimi due volumi (come adoro questa parola usata impropriamente) cercherò di parlarvene in modo tale che possiate attingere da una cesta ben più grande. Premetto, ne parlerò non in ordine di importanza ma a sensazione, ossia questa mattina mi sono svegliato pensando a queste due realtà e di loro parlerò.

PRO WRESTLING FREEDOMS

Nel territorio del Sol Levante, l’agosto 2009 verrà ricordato come il mese della creazione di questa federazione che EMG ama particolarmente. Nel giugno 2006 la Apache Pro Wrestling chiuse i battenti e Takashi Sasaki ed altre anime pie (per citarne uno su tutti Jun Kasai, di lui ne risentirete parlare), decisero di dare vita alla Pro Wrestling Freedoms. Nel mese di settembre, per essere precisi, il giorno 2 fu presentato il primo show. Sasaki nel promo iniziale pronunciò queste parole:

Freedom is in our hands

Questo era il Motto! e come dargli torto.

La Freedoms è una federazione, a mio modo di vedere, piuttosto originale. Presenta differenti tipologie di lottato ed ovviamente i death match e come non potrebbe essere altrimenti se tra le tue fila hai Jun Kasai? Senza poi dimenticare la “relazione” che questa federazione ha con la BJW. Insomma, un consiglio, buttateci un occhio assolutamente perchè non ve ne pentirete.

ICW NO HOLDS BARRED

La Federazione nasce nel 2001 a New York e nel corso degli anni si ferisce, risorge, evolve. Se devo essere onesto, credo che il suo periodo d’oro lo stia vivendo proprio ora, grazie ad un intuizione fondamentale per il rilancio della compagnia. Mi spiego meglio. Molti potranno non essere d’accordo con quello che dirò, ma a mio modo di vedere la ICW è stata la federazione che ha saputo sfruttare meglio questo periodo pandemico. Cosa ha fatto vi chiederete voi? Molto semplice, ha scelto la strada del death e molti degli eventi presentati nel 2020 sono incentrati per lo più su questa tipologia di incontri. Andrò oltre, da inizio 2020 fino ad oggi mi sento di dire che i migliori incontri ultraviolent che ho visto sono stati realizzati da questa promotion. Insomma una federazione in piena ascesa che sta divertendo moltissimo i fan che amano il sangue e le cose spericolate. Altro consiglio, se potete, recuperatevi tutti gli eventi di questo anno.

EMG vi abbandona qui, credo che ci sia materiale sufficiente per stuzziacare la vostra curiosità e andare a spulciare queste due realtà indipendenti. Come vi ho sempre detto dall’inizio, questa rubrica ha come scopo proprio questo: avvicinare più persone possibili a tale tipologia di lottato. EMG getta l’esca, però poi siete voi che dovete abboccare perchè con la pappa pronta, si impara ben poco!

EMG F*****G OUT!

Non dimenticatevi che potete seguirci nei nostri canali social, FacebookTwitterYoutube e Instagram.