Tough Enough S06E09

Oggi affronteró la rubrica in maniera differente perché é impossibile non parlare anche di Tough Talk, che ha avuto quella introspezione necessaria per capire il perché di ció che si è visto durante la puntata di Tough Enough. A cosa mi riferisco? Semplice alla eliminazione.

Tanner è colui che se ne é dovuto andare….costretto ad abbandonare la contesa per la sua mancanza di connessione con il pubblico e per la scelta di Daniel Bryan (saggiamente spiegata durante TT).

Andiamo con ordine: il leader dello yes movement aveva l’intenzione e la possibilitá di salvare Tanner, perché, come spiegherá poi nel post show, in lui vedeva se stesso…un gran faticatore pronto a tutto per scalare il mondo e migliorarsi giorno dopo giorno. Quindi perchè non ha fatto questa scelta? Perchè lui è riuscito ad arrivare sul tetto del mondo a Wrestlemania grazie al Wwe Universe e cosí anche Tanner avrebbe dovuto fare la stessa cosa…era il pubblico che doveva decidere. Ora se analizziamo quanto detto dall’ex campione Wwe il suo discorso non fa un grinza ed é totalmente logico. Se invece vogliamo fare un pó di dietrologia il salvataggio di Tanner avrebbe comportato l’uscita di uno tra Josh e ZZ…soluzione a mio avviso impensabile visti gli scarsi rating. Eliminarli sarebbe stato un Harakiri per il programma…la gente voleva lo scontro tra i due….si o si…e cosí é stato.

Detto questo si é poi passati, sempre con Bryan protagonista (come se la sua voce fosse piú autoritaria rispetto agli altri giudici), alla crocifissione di ZZ con conseguente servizio su piatto d’argento della vittoria a Josh (anche se bisogna dare atto del fatto che il ragazzone aveva giá avuto un riscontro migliore in termini percentuale dell’ammazza alligatori al momento della votazione). Mi spiego meglio…Con una flemma e un educazione al limite della perfezione, Bryan ha esplicitamente tagliato le gambe al biondo della Lousiana tacciandolo come persona pigra e senza voglia di allenarsi (a differenza degli altri) il cui pregio lo si puó trovare semplicemente nel carisma e nella simpatia. R.I.P. in pace ZZ…Bryan ha sentenziato…lo Yes movement lo seguirá e Josh vincerá….salvo, a mio avviso, un miracolo.

Differente la situazione delle donne, un pó messe da parte durante TE, ma totalmente on fire nel corso di TT, dove la bambola Amanda (che recita il suo character a suo dire) definisce Sara Lee come una “Ring Rat” (parola slang che ha questo significato “A promiscuous person, often a young female, who attends professiona wrestling events primarily to seek sexual liasions with wrestlers and other performers”,piuttosto chiaro vero?). REALLY?!…REALLY?!…REALLY?!!!! ok …a 37 anni piú che suonati non ho ancora capito nulla della vita!!!…attacco frontale di quelli che fanno male…e parecchio.

Per quanto riguarda la puntata in se ed in particolar modo la prova….che dire…é stata molto divertente. I ragazzi dovevano esibirsi con la loro finisher…e si sono viste cose simpatiche…basti pensare la manovra di sottomissione di ZZ (da lui inventata) uguale a quella che si usa per bloccare gli alligatori…si puó dire di tutto a questo ragazzo, ma non che gli manchi la fantasia. Anche gli altri contendenti hanno detto la loro…certo che peró mettere Sara Lee nella condizione di “imitare” Ronda Rowsey…mi é sembrato un tantino forzato…nonostante la ragazza sia riuscita a fare la sua discreta figura.

MOMENTO DELLA SERATA: si parlava della espressione facciale di Tanner stile tronco impassibile (tema ricorrente tra tutti allenatori…giudici…e partecipanti)…se ne sono dette tante…sono arrivati tanti consigli…profondi…irritanti…ect…ect…ect…poi, come il prezzemolo, esce ZZ che con la sua classica flemma dice: DO SOMETHING BRO!….niente di piú…niente di meno…GRAZIE OMONE BIONDO….dalla prossima settimana mi mancherá la tua simpatia…perché effettivamente come dice Bryan hai solo quella…ma sul resto, come dici tu, si puó lavorare.

¡¡¡Hasta Pronto!!!

EMG…semplicemente EMG

Enrico Maria Gorreri

EMG...semplicemente EMG

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com