Stamattina ci siamo svegliati con la tragica notizia della morte di Hana Kimura, wrestler della Stardom. Hana si è tolta la vita.

È nata il 3 settembre 1997, figlia di Kyoko Kimura, a sua volta una wrestler, specializzata nei deathmatch, attiva in varie promozioni, tra le altre Big Japan, Ice Ribbon e Stardom.

Nell’agosto del 2005, a 8 anni ancora da compiere, Hana vince il DDT Iron Man Heavy Metal Championship, un titolo che viene difeso 24/7 (e che è stato detenuto anche da fogli di carta, bambole gonfiabili e la stella dedicata a Vince McMahon sul Walk of Fame di Hollywood), solo per cederlo alla madre pochi minuti più tardi.

Più grande, si allena nel Dojo della W-1 guidato da Kaz Hayashi, ed esordisce a 18 anni, alla fine di marzo del 2016 (per la precisione il 30), in uno show dedicato a chi è appena uscito dal Dojo, venendo sconfitta da Reika Saiki, anche lei esordiente pur avendo già 24 anni. Kimura e Saiki si scambiano vittorie e sconfitte negli show successivi della W-1, e intanto Hana inizia ad avventurarsi anche in altre promozioni.

In agosto ha il piacere di affrontare la madre Kyoko, venendo sconfitta, in uno show televisivo organizzato proprio a questo scopo. Comincia poi a lavorare in tag proprio con la madre.

All’inizio di settembre, in JPW, conquista il titolo Junior femminile, che è vacante; lo terrà fino a dicembre.

Esordisce in Stardom nel settembre del 2016, entrando nella stable Oedo Tai della quale fa parte Kyoko; con lei e Kagetsu vince presto il titolo per trios Artist of Stardom, titolo che perderanno nel gennaio 2017 contro Queen’s Quest, ovvero HZK (altresì nota come Reo Hazuki), la giovanissima Momo Watanabe e Io Shirai. Oedo Tai resta attiva anche dopo il ritiro di Kyoko, che viene rimpiazzata nel trio dalla portoricana La Rosa Negra.

Nel giugno 2017, in tag ancora con Kagetsu, vince il titolo di coppia della Stardom dando il via un regno che durerà quasi un anno.

All’inizio di settembre del 2017, Hana combatte per la prima volta fuori dai confini del Giappone: si reca in Spagna, a Barcellona, per lottare in due show della RCW. La sua prima avversaria è la scozzese Sammii Jayne, che Hana sconfigge.

Nel marzo del 2018 lotta per la prima volta negli Stati Uniti dove, a Las Vegas, appare in un Dark Match al sedicesimo anniversario della prestigiosa Ring of Honor, venendo sconfitta dalla compatriota Sumie Sakai nel primo turno di un torneo per l’assegnazione del titolo femminile, allora vacante.

Nell’agosto di quell’anno torna in Nord America, dove combatte due match in Messico, perdendo un match per il titolo della Contreras e affrontando Mary Apache in KAOZ, e due in Ring of Honor, entrambi come parte di Oedo Tai.

Il settembre 2018 vede anche il suo primo match nel Regno Unito, a Londra, dove di nuovo Sammii Jayne la sconfigge in un torneo per il titolo della EVE.

Durante tutto questo tempo, la promozione principale per la quale lotta rimane la Stardom, nella quale si trova spesso a contendere per vari titoli, singoli o di coppia.

Dopo aver combattuto a Taiwan (il suo primo match in Asia fuori dal Giappone), Hana partecipa, nel 2019, al tour negli Stati Uniti della Stardom, e in quella occasione appare anche, in un dark match, nello show organizzato al Madison Square Garden in collaborazione tra la Ring of Honor e la New Japan Pro Wrestling.

Nel maggio dello stesso anno riconquista il titolo trios della Stardom come parte della Tokyo Cyber Squad, insieme a Jungle Kyona e a Konami. Il titolo resterà loro per meno di un mese, quando le precedenti campionesse (Mayu Iwatani, Tam Nakano e Saki Kashima) glielo strapperanno di nuovo.

Per il resto del 2019, Hana rimane fissa in Stardom.

Il 4 gennaio del 2020 combatte un dark match nella prima giornata del Wrestle Kingdom della New Japan, facendo tag con Giulia e venendo sconfitta dalla coppia formata da Arisa Hishiki e Mayu Iwatani.

Il suo ultimo match, il 24 marzo di quest’anno, la vede affrontare Mayu Iwatani in un match finito con un no contest.

Nel frattempo, nel settembre 2019, Hana entra a far parte del cast del reality show Terrace House, uno show nel quale sei persone (tre ragazzi e tre ragazze) abitano nella stessa casa, pur continuando a fare i propri lavori o attività. In questo show, Hana appare fin troppo energica e iperattiva, spesso antipatica. Questo la porta a ricevere molte minacce e attestazioni di antipatia sui social network, nonostante si tratti appunto di un reality show nel quale, si sa, le personalità vengono artificialmente esagerate e rese fin troppo stereotipate.

Oggi, 23 maggio 2020, ci è giunta la notizia che Hana si è tolta la vita dopo avere inviato alcuni messaggi terrificanti su Twitter; è emerso che soffriva da qualche tempo di una grave depressione.

HANA KIMURA

3 settembre 1997 – 23 maggio 2020