Vintage Wrestling #39: nWo #1


Monday Nitro è lo show di punta della WCW, in onda il lunedì sera, e la puntata del 27 maggio 1996 è una come tante altre. Da poco iniziata, nel ring è in corso un match molto poco appetibile che mette di fronte tali Mike Enos e Steve Doll. Il match va avanti senza sussulti, ma improvvisamente il pubblico si scalda, nell’arena di Macon in Georgia. Tutti tra gli spalti si alzano e sollevano il clamore, perchè proprio passando tra la folla si fa strada verso il ring un volto a tutti i fans di wrestling molto noto. Quello di Scott Hall, il famosissimo Razor Ramon della rivale WWF che da appena due settimane ha lasciato compagnia di Stamford. E ora Hall è lì a Nitro, supera le transenne, si fa passare un microfono e sale sul quadrato interrompendo il match in corso, tra i fischi dell’arena. Hall ha come sempre quel sorriso beffardo sul volto, e con sguardo impenitente inizia a parlare:

“Voi gente, voi sapete chi sono io, ma non sapete perchè sono qui….. Dove è il miliardario Ted (Turner)? E dove è Nacho Man (Macho Man)? So che quegli sfigati sono nell’arena. Io faccio quel che voglio quando voglio. E dove è Scheme Gean (Mean Gene)? Perchè io ho uno scoop per te. Io sfido quella specie di Ken Doll (Eric Bischoff), il miliardario Ted e Nacho Man, o chiunque altro nella WCW. Ehi, volete una guerra? Voi volete una guerra? Ne avrete una…”.

Il pubblico tra l’incredulo e lo scocciato fischia Scott Hall, che allontanato dagli arbitri per il proseguimento della serata, non aveva ancora però finito. Prima della fine di Nitro si presentò ancora sullo stage, avvicinandosi al tavolo dei commentatori, i seccati Eric Bischoff e Bobby Heenan. Ancora una volta Hall sfidava tutti quanti (“You Want a War? You got one!”) e sfidava in particolare ancora una volta Ted Turner a trovare tre uomini, non importava se piccoli o grossi, e lui ne avrebbe trovati due da parte sua, pronti per la guerra. La settimana successiva a Nitro, tutto sembrava filare liscio. Ma ancora una volta a circa 5 minuti dalla fine dello show, Scott Hall tornò a palesarsi e a infastidire ancora Bischoff. A questo punto ad intervenire fu Sting uno dei simboli della WCW. Dire che il pubblico impazzì è dire poco. Sting confrontò Hall faccia a faccia, senza paura. Hall ha davanti una leggenda, ma sorride fregandosene. E anzi, senza rispetto gli butta in faccia il suo stuzzicadenti! Sting cerca di trattenersi, ma di risposta gli rifila uno schiaffone! Quando tutti scalpitano in piedi per la probabile imminente rissa, Hall non reagisce, e anzi ha da dire qualcosa: “For next week, I promise a little…. no… BIG surprise!”

E c’era da crederci. Perchè la settimana successiva, durante il Nitro del 10 giugno 1996, Scott Hall portò il suo amicone Kevin Nash, l’ex Diesel della WWF, che anche lui da pochissimo aveva lasciato! Il pubblico era sempre più sorpreso, e Nash prendendo di mira ancora Bischoff rilanciava la sua sfida, dicendo di trovare tre uomini pronti a sfidarli, se avevano il coraggio, perchè tutti in WCW avevano paura di loro, a detta di Nash. Durante il successivo ppv Great American Bash, il 16 giugno, Eric Bischoff ebbe il permesso ad un’intervista esclusiva ai due, per sapere cosa stessero tramando realmente. Sullo stage Bischoff tenne i due a rapporto, e la prima domanda fu esplicita:”State lavorando per la WWF?” Al che Nash rispose chiaramente e seccamente con un eloquente”No”. Bischoff replicò alla domanda a Hall, che altrettanto chiaramente gli disse di dimenticare il passato e pensare al futuro, volendo sapere i nomi dei loro tre avversari. Bischoff glissò e Hall, già irrascibile di suo, non la prese bene, gli strappò il microfono, Bischoff prova una ribellione, al che viene colpito allo stomaco! Nash non indugia, lo blocca, e se lo carica per la sua Jacknife Powerbomb! Che esegue sullo stage contro un tavolo sotto la rampa! INCREDIBILE! Il pubblico è attonito, e subito i medici devono arrivare per aiutare un esanime Bischoff. Ma il segnale lanciato dagli Outsiders era chiarissimo. I due Outsiders nelle settimane successive durante i vari Monday Nitro apparivano in maniera inaspettata, attaccavano la gente nel backstage, distraevano i wrestlers nell’entrata dello stage, camminavano tra il pubblico, sempre aspettando una risposta alla loro sfida lanciata a tutta la WCW. E la risposta arriverà poco dopo, quando ad unirsi per affrontarli non potevano non essere gli uomini di maggiore popolarità in quel momento in WCW; cioè Macho Man Randy Savage, Sting e Lex Luger. La sfida lanciata era ormai ufficiale per il 7 giugno, data del ppv Bash at the Beach. Ma ora la cosa incredibile era che gli Outsiders dovevano rivelare l’identità del loro terzo uomo. Ma nessuna parola fu pronunciata a riguardo.

L’attesissimo 7 giugno quindi arriva, quando le speculazioni sono altissime. L’incontro è ovviamente programmato come main event della serata, e quando entrano Nash e Hall, il pubblico è stupito perchè sono ancora loro due. Altrettanto stupito è Mea Gene Okerlund, che da buon intervistatore si porta sullo stage, chiedendo loro chi diavolo è il terzo uomo e perchè non è qui. Nash con tutta la calma di questo mondo, risponde che il loro amico è già nell’arena, ma verrà più tardi. L’incontro è quindi un handicap match a tutti gli effetti. L’incontro è all’altezza delle attese, molto bello ed equilibrato, con un pubblico raramente visto così partecipe in un evento WCW. A salvare gli Outsiders arriva anche un infortunio a Luger che lo costringe a lasciare il quadrato riequilibrando i team dal punto di vista numerico. I cambi si susseguono, così come l’azione. Come sempre accade l’arbitro perde il controllo, Sting vola fuori ring ring con Hall, e sul ring Savage e Nash vanno a terra. Tutti a terra, e il pubblico impazzisce! Sullo stage appare… HULK HOGAN!!! Tutti aspettano che l’Hulkster aiuti i vecchi amici dopo l’infortunio di Luger. Hogan sale sul ring, ma improvvisamente….. colpisce Macho Man!

WHAT THE HELL IS GOING ON!!!

Il pubblico è ammutolito, qualcuno fischia capendo già cosa accade. L’arbitro stesso si mette le mani nei capelli capendo la gravità della situazione, perchè è Hogan a colpire Savage con i suoi Legdrop! Insomma…. è Hulk Hogan il terzo uomo portato dagli Outsiders! Nash fa volare via l’arbitro, Hogan schiena Savage ed è lo stesso Hall a contare la vittoria. Hogan ha tradito la WCW, o meglio, ha tradito tutti i fans di tutto il mondo! Il pubblico di Daytona Beach fischia, ma molti sono attoniti in stato di schock. Inizia a volare di tutto sul ring contro i tre e in particolare contro Hogan. Addirittura un fan davvero infuriato e scatenato scavalca le transenne e cerca di salire sul ring, subito bloccato però dalla security. Il più grande shock nella storia del wrestling è appena avvenuto, ancora la gente non può crederci. Mean Gene assolutamente scioccato sale sul ring, pochi come lui conoscono bene Hogan, e subito gli deve chiedere osa sta facendo. Un’intervista che, concedetemelo, va lasciata in lingua originale senza tradurla.

Gene Okerlund: Hulk Hogan, what in the world are you thinking?

Hulk Hogan: Mean Gene Okerlund, the first thing that you need to do is to tell these people to SHUT UP if you wanna hear what I gotta say!

Gene Okerlund: I have beeen with you for so many years… for you to join up with the likes of these two men absolutely makes me sick to my stomache and I think that these people here and a lot of other people around the world, have had just about enough of this man, this man, and you want to put yourself in this group? You’ve got to be… kidding me!

Hulk Hogan: Well, the first thing you’ve got to realize, brother, is this right here is the future of wrestling. You can call this the New World Order of Wrestling, brother. These two men right here came from a big organization of north, and everybody was wondering who the third man was!

Gene Okerlund: You have made the wrong decision, in my opinion!

Hulk Hogan: Let me tell you something! I made that organization of monsters, I made people rich up there, I made people rich up there in that organization, brother! When it all came to pass, the name Hulk Hogan, the man Hulk Hogan, got bigger than the whole organization! And then Billionaire Ted, Amigo,… he wanted to “talk turkey” with Hulk Hogan. Billionaire Ted promised me movies, brother,… Billionaire Ted promised me millions of dollars,… and Billionaire Ted promised me world calibre matches. As far as Billionaire Ted goes, Eric Bischoff, and the whole WCW goes, I’m bored brother! That’s why these two guys here, the so-called Outsiders,… these are the men I want as my friends. They’re the new blood of professional wrestling, brother, and not only are we going to take over the whole wrestling business, with Hulk Hogan and the new blood, the monster with me, we will destroy everything in our path, Mean Gene Okerlund!

Gene Okerlund: Look at all this crap in the ring! This is what’s in the future for you if you want to hang around with the likes of this man, Hall, and this man, Nash.

Hulk Hogan: As far as I’m concerned, all this crap in the ring represents these fans out here. For two years, brother, for two years, I held my head high… I did everything for the kids… the reception I got when I came out here… you fans can stick it, brother, because if it wasn’t for Hulk Hogan, you people wouldn’t be here. If it wasn’t for Hulk Hogan, Eric Bischoff would be still selling meat from a truck in Minneapolis and if it wasn’t for Hulk Hogan, all these Johnny-Come-Lately’s that you see out here wrestling, wouldn’t be here. I was selling out the world, brother, while you were stealing gas to put in the car to get to high school, so the way that it is now, brother, with Hulk Hogan and the New World Organization of Wrestling, brother, me and the new blood by my side… whatcha gonna do when the New World Organization runs wild on you? Whatcha gonna do?????

Immaginate lo schock dei fans a queste parole. Durante questo intensissimo ed incredibile promo (che vi consiglio di vedere e soprattutto sentire) tutto il pubblico ha riempito il ring di qualsiasi oggetto per testimoniare la propria indignazione. Le parole di Hogan (che qualcuno potrebbe definire anche un po’ vere) hanno davvero colpito nel profondo. Una settimana dopo Hulk Hogan si presentò per la prima volta totalmente vestito di nero, con jeans, canotta e bandana nera. Lo stile NWO era iniziato. Hogan, l’uomo buono e idolo della gente, che prendeva le vitamine e diceva le preghiere, non esiste. L’Hulkmania viene uccisa dal suo stesso creatore. Ora si fa chiamare Hollywood Hogan, è una persona strafottente, arrogante, vile, viscida, paurosa sul ring e che da fondo solo a scorrettezze e vecchi trucchi. Uno schock per i fans di tutto il mondo, una perla per il mondo del wrestling, e la trovata che fa letteralmente schizzare gli ascolti di Nitro, facendo diventare la WCW la prima federazione d’America, superando per la prima volta l’arci-rivale WWF.

Ed Hollywood Hogan andò dritto al sodo, dicendo di voler sfidare Savage o Sting, ma di puntare dritto al massimo, sfidando il campione del mondo, The Giant. Ormai ufficialmene, il New World Order era nato. Ed era nato nel peggiore dei modi, con il gruppo a dominare totalmente una federazione intera. Il lavoro sporco era lasciato ad Hall e Nash che durante ogni lunedi sera a Nitro interrompevano quasi ogni match e attaccavano i lottatori. Famoso quando la rissa si spostò all’esterno dell’arena, e Nash lanciò il piccolo Rey Mysterio di peso e di faccia contro il camion della regia esterna, facendolo letteralmente volare. Intanto l’NWO cercava di arruolare altri uomini, e subito l’uomo dei soldi, Ted Di Biase, arrivò nel gruppo apparendo come colui che finanziava economicamente la fazione. Inoltre il New World Order mandava in onda durante i vari dei Nitro degli annunci, delle vere e proprie pubblicità per arruolare nuova gente all’NWO. Sembravano televendite promozionali, gentilmente pagate dagli amici dell’NWO, come recitava il promo (“This announcement has been paid for by NWO”). Intanto a grandi passi arriva Hog Wild, il ppv del 10 agosto in cui The Giant mette in palio il titolo mondiale WCW contro Hogan. Classica prima parte dominata dal gigante, e classica seconda parte dominata da Hogan a suon di scorrettezze. Ma Giant si sveglia, e risponde colpo su colpo col gasamento stileHogan dei tempi d’oro, il gigante riesce a resistere anche alle interferenze di Hall e Nash, ma l’arbitro distratto prorpio da loro non vede Hogan che colpisce Giant col megafono del maganer del campione, Jimmy Hart! Hogan ha così campo libero, e schiena il rivale…. 1…. 2…. 3! Hulk Hogan è campione mondiale WCW! Al termine del match avviene la famosa profanazione della cintura: Hogan con la sua bomboletta spray nera scrive NWO sulla grande cintura WCW. A fine match arriva anche Ed Leslie, il famoso Brutus Beefcake della Gimmick Era. Quella sera infatti era il compleanno di Hogan, e Leslie porta una torta per il suo migliore amico. Hogan ringrazia e lo prende in giro, fino a che non gli sbatte la torta in faccia, e ordina a Nash e Hall di massacrarlo. la scusa è canonica: “Business is Business!”.

Ora il New World Order è davvero sul tetto della WCW. Ma l’obbiettivo del demoniaco gruppo è ancora Savage, Sting e Luger, gli unici che in WCW tentano veramente di opporsi al loro strapotere. Praticamente ogni Nitro si conclude con una mega rissa, e puntualmente l’NWO ha la meglio, dimostrando a tutti chi sono. La settimana successiva il 2 settembre sul ring c’è una nuova rissa, dove rimangono coinvolti anche Ric Flair e Arn Anderson contro il New World Order. Il gruppo di Hogan ha la meglio sui nuovi Horsemen, fino a che non si palesa The Giant! Il pubblico impazzisce, il gigante torna dopo aver perso la cintura mondiale, sale sul ring…. ma incredibilmente attacca i lottatori della WCW! Il pubblico non capisce, ma capiscono benissimo quelli dell’NWO che se la ridono, così come Giant che immobilizza Savage, e lo tramortisce con la sua Chokeslam! The Giant è il quinto e nuovo membro del New World Order! Il pubblico è ancora attonito, mentre come ogni volta l’NWO si dirige al tavolo dei commentatori, da dove caccia Bischoff e prende il totale possesso della postazione. Giant cita come giustificazione per il suo voltafaccia i soldi, la montagna di soldi che la WCW non gli dava, ma che l’NWO e Di Biase gli garantiscono.

A due settimane dal ppv Fall Brawl, viene sancito il classico War Games match. Da una parte il team della WCW composto da Flair, Arnderson, Luger e Sting, contro il team di Hogan, Hall e Nash, e un quarto uomo che devono trovarsi. La settimana successiva, il 9 settembre a Nitro, sul finire della puntata arriva una limousine. di Biase scende, e parla con qualcuna, che dalla voce sembra proprio essere Sting. Dall’arena Luger, che stava lottando in un match, esce subito fuori nel parcheggio di corsa, e come prevedibile viene aggredito da Hall e Nash. ma non è finita, perchè dalla limousine esce un qualcuno con lo stesso trucco e abbigliamento di Sting che lo aggredisce e massacra!

Che Sting stia passando anche lui nel New World Order in vista di Fall Brawl?

Costanzo Schiavelli

Editorialista. Cura su queste pagine la rubrica "Vintage Wrestling"

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com