10 gennaio 2021 – Port Richey, Florida –

Neil Diamond Cutter def. Satu Jinn 8.8 out of 10 stars (8,8 / 10)

Il 2021 inizia con il botto. Neil Diamond Cutter si dimostra uno degli atleti più creativi della scena death e Satu Jinn gli fa da perfetta spalla. Incontro che inizia in modo comedy come sempre quando NDC è sul ring e sul finisce in un bagno di sangue per entrambi con alcune manovre creative e spericolate (vedi il finale) che mantengono gli spettatori dentro alla contesa dall’inizio alla fine. Incontro assolutamente da vedere.

Nolan Edward def. Brandon Kirk 8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)

Altro giro altro regalo ed altro ottimo incontro. Non vi nascondo che io adoro Nolan Edward, odoro il suo personaggio e quello che porta sempre in ring, ossia coraggio e tanta voglia di non mollare mai. In questo contesto Brandon Kirk diventava il suo avversario perfetto ed infatti, l’incontro, si sviluppa in modo molto coerente. Kirk attacca es Edward risponde colpo su colpo. Nel complesso si vedono alcuni bumb di impatto, come quello finale e tanto divertimento. L’unico neo, quella pausa presa sull’ultimo spot che ha rotto un po il ritmo dell’incontro.

Alex Ocean def Lord Crew 7 out of 10 stars (7 / 10)

L’esordio di Lord Crew in ICW porta in dote un incontro discreto ma con troppe piccole incomprensioni ed errorini per poter arrivare ai livelli degli incontri precedenti. Non è stato un brutto match anche perchè ha avuto degli spot abbastanza di impatto come quello finale e quello delle siringhe e degli aghi. Tuttavia la contesa non è riuscita a raggiungere quella continuità necessaria per farla esplodere ed è stata, a mio avviso, troppo contraddistinta da pause “preparative”. Alex Ocean ha sempre questa tendenza a voler strafare, a voler eseguire il bump indimenticabile, per quanto riguarda Lord Crew, lo voglio rivedere all’opera con un altro lottatore, più worker del suo sfidante di oggi.

Atticus Cogar def. Akira 8 out of 10 stars (8 / 10)

Parto dalla fine. Mi è piaciuta tantissimo, perchè in perfetto stile della 44OH! e in linea con la storia raccontata durante l’incontro. Per quanto riguarda, invece il match, ebbene la parte iniziale ha avuto qualche problemino di comunicazione tra i due wrestler che sono cresciuti strada facendo quando l’incontro ha aumentato di violenza. Nel complesso una contesa godibile, ma al di sotto delle mie aspettative

Reed Bentley def. Orin Veidt 8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)

Reed Bentley rimane imbattuto in ICW in un incontro a mio avviso troppo lungo e con una fase iniziale un po’ troppo confusionaria e sotto tono. Il match svolta decisamente nella parte centrale e sale di livello con alcuni spot veramente d’impatto. Orin Veidt si dimostra uno dei migliori worker del circuito ultraviolent in grado di esaltare sempre chiunque lotti contro di lui. Per quanto riguarda Bentley, sempre poco considerato è invece un atleta estremamente solido in grado di offrire quasi sempre ottime prestazioni.

Rickey Shane Page def. SHLAK 6 out of 10 stars (6 / 10)

Era un match per il quale avevo un hype incredibile ed invece, a livello di spettacolo, probabilmente, rimarrà una delle delusioni più grandi del 2021. Incontro che si chiude con un roll up dopo pochi minuti proprio nel momento in cui iniziava ad ingranare. Il motivo? Onestamente non ne ho idea e spero sia relativo ad una storyline o ad un infortunio (anche se ho dei dubbi). Sicuramente il peggior incontro della serata.

John Wayne Murdoch def. Shane Mercer 8.6 out of 10 stars (8,6 / 10)

Bell’incontro, ben combattutto e con una buona dose di colpi duri e spot. Onestamente un filino sotto l’opener. Mi preme però fare alcune considerazioni. In primis complimentarmi con Murdoch per aver vinto il premio di miglior wrestling indipendente assegnato da IndipendentWrestling TV, alloro strameritato. Il secondo è evidenziare i miglioramenti di Mercer in questa tipologia di incontri. I due si erano incontrati in IWA Mid South durante il KOTDM e l’incontro non mi era piaciuto. Mercer all’epoca era alle sue prime esperienze di ultraviolent e vedendolo ora mi preme sottolineare i suoi enormi passi da gigante. A mio avviso gli manca ancora “il prendere” lo spottone, però nel complesso chapeau. In conclusione match consigliatissimo.

EMG F*****G OUT!

Non dimenticatevi che potete seguirci nei nostri canali social, FacebookTwitterYoutube e Instagram.